Prima della pensione, lo spettacolo di Thomas Bernhard - Brescia

Prima della pensione, lo spettacolo di Thomas Bernhard

18/10/2019

Da venerdì 28 febbraio a domenica 8 marzo 2020

Ore 20:30, 15:30

© centroteatralebresciano.it

Acquista biglietti

Brescia - Da venerdì 28 febbraio a domenica 8 marzo 2020, in scena al Teatro Mina Mezzadri di Brescia, lo spettacolo Prima della pensione, di Thomas Bernhard con la traduzione di Roberto Menin

Brescia - In una casa austera, semibuia e impolverata dagli anni, con finestre socchiuse verso un esterno che li affascina e spaventa con il suo continuo mutare, i fratelli Rudolf, Vera e Clara vivono prigionieri di riti ed abitudini rigorose, che scandiscono il senso della loro esistenza e dei loro rapporti.

Brescia - Ogni 7 ottobre, anniversario del compleanno di Himmler, Rudolf, giudice del tribunale ormai prossimo alla pensione ed ex ufficiale delle SS celebra regolarmente nel segreto delle mura domestiche la ricorrenza più amata con una sontuosa cena, allestita con cura da sua sorella Vera alla quale partecipa anche la glaciale e tagliente Clara, la sorella minore vittima e implacabile guastafeste ma anche loro complice e carnefice.

Tra recriminazioni incrociate, rievocazioni di memorie d’infanzia e di guerra, ridicole mascherate, brindisi spettrali e un sinistro album fotografico risfogliato nostalgicamente anno dopo anno, si consuma un gioco-rito fuori tempo tra tre dannati, che precipita verso un finale sospeso tra dramma e tragica ironia, elementi di cui è intrisa tutta la commedia stessa.

I tre paiono trovare una ragione di vita soltanto nel morboso incatenarsi l’uno all’altro. Bernhard, senza nulla risparmiare al loro cieco fanatismo e alla loro mostruosità morale, riesce a renderci i fratelli Holler vicini, a tratti paradossalmente empatici, proprio rivelando con una perizia magistrale tutta la loro miseria, il tragicomico infantilismo, la disperata angoscia e l’aridità grottesca che li divora.

Elena Bucci e Marco Sgrosso, con questo perfido dramma nero che si rovescia continuamente in comica farsa, rendono un omaggio indimenticabile, dai toni stralunati e spettrali, a uno dei maggiori autori teatrali del Novecento, capace di leggere in profondità l’animo umano e di registrarne le contraddizioni, fino a farle esplodere in tragedia e in riso raggelato, attraverso una scrittura ironica, tagliente, asciutta.

Potrebbe interessarti anche: Virginia Raffaele: il nuovo spettacolo, 20 marzo 2020 , The Pozzolis Family: A-Live: perché sopravvivere ai figli è una cosa da ridere, 7 marzo 2020 , Giorgio Panariello in Favola Mia, 21 aprile 2020 , Lo Strano Caso Del Cane Ucciso A Mezzanotte, fino al 23 febbraio 2020

Scopri cosa fare oggi a Brescia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Brescia.