Madre Courage e i suoi figli - Brescia

Madre Courage e i suoi figli

15/10/2019

Mercoledì 4 dicembre 2019

Ore 20:45

Acquista biglietti

Lumezzane (Brescia) - Mercoledì 4 dicembre 2019 (ore 20.45) al Teatro Comunale Odeon di Lumezzane (Brescia)  torna in scena Maria Paiato con una nuova versione del capolavoro brechtiano dalle forti componenti musicali, dove parola, corpo e musica si fondono per ritrarre un'umanità che somiglia tanto al nostro presente, Madre Courage e i suoi figli. 

Lumezzane (Brescia) - Al centro di tutta l’azione, Paiato è Anna Fierling — detta Courage — che, affiancata da 10 attori, in un presente al di là del tempo e dello spazio, attraversa la Storia, oscillando ogni volta tra guerra e pace. In un tempo distopico, dove l’essere umano è capace di abituarsi addirittura alla sua stessa fine, Madre Courage è sopravvissuta fra i sopravvissuti.

Lumezzane (Brescia) - Vigevano (Pavia) - Madre Courage si sforza di proteggere i suoi figli dalla guerra, grazie alla quale lei stessa vive e guadagna, ma li perde inesorabilmente uno dopo l'altro. Ogni volta che uno dei suoi figli viene a mancare, Madre Courage è sempre occupata nei suoi affari e nei suoi commerci.

In questo testo l'identità femminile in Courage si scardina dai modelli, dal dover corrispondere ad aspettative già date, dall'obbligo di una responsabilità materna infinita ed eterna, aprendosi alla possibilità di una figura forse sgradevole, forse sospesa sulla soglia tra bene e male, e, in questo senso, forse incompiuta.

Bertolt Brecht scrisse Madre Courage e i suoi figli subito dopo l’invasione della Polonia da parte di Hitler nel 1939. Brecht era fuggito dalla Germania nazista autoimponendosi l’esilio in Scandinavia nel 1933. Madre Courage fu realizzato per la prima volta nel 1941 a Zurigo. La seconda produzione, quella iconica con le musiche rivedute da Paul Dessau, ebbe luogo nel 1949 a Berlino, quando Brecht, di ritorno dagli Stati Uniti, sperava di tornare in Germania. Questa produzione ebbe come attrice protagonista la moglie Helene Weigel. Da allora è stato visto in tutto il mondo in innumerevoli allestimenti. È considerato tra le opere teatrali leggendarie del 20° secolo e forse il più grande testo contro la guerra di tutti i tempi. L’azione si svolge durante la Guerra dei Trent’anni, nel corso di 12 anni (1624 – 1636), rappresentati in 12 scene.

Recuperando ed elaborando i materiali riguardanti la composita partitura di Madre Courage e i suoi figli a partire dall’edizione del 1941, Paolo Coletta dirige Maria Paiato in una nuova versione del capolavoro brechtiano dalle forti componenti musicali, dove parola, corpo e musica si fondono per ritrarre un’umanità che somiglia da vicino al nostro presente.

Uno spettacolo visionario, in cui i celebri songs di Brecht e la musica di Paul Dessau sono trasformati in una travolgente sequenza di brani dallo stile eclettico — dal suono classico-contemporaneo all’elettronica — con l’intento di non tradire la forza dirompente che quelle musiche ebbero in epoca espressionista.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni telefonare al numero 030 820162.

Potrebbe interessarti anche: Andrea Pucci in Chi non ride a Capodanno..., Brescia, 31 dicembre 2019 , Modà in concerto - Tour 2019, Brescia, 7 dicembre 2019 , Mika, Brescia, 30 novembre 2019 , Angelo Branduardi in concerto - The Hits Tour 2019, Brescia, 13 dicembre 2019

Scopri cosa fare oggi a Brescia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Brescia.