La mappa del cuore di Lea Melandri in Vr - Bologna

La mappa del cuore di Lea Melandri in Vr - - Bologna

04/05/2021

Fino a domenica 16 maggio 2021

CalendarioDate, orari e biglietti

Bologna - Portare il teatro fuori dal teatro, nei musei, nelle biblioteche e negli spazi culturali, proponendone una fruizione che indaga il potenziale delle tecnologie digitali e contemporaneamente sollevare una rifessione sulle inquietudini adolescenziali, di ieri e di oggi. È questo l’obiettivo alla base dello spettacolo in Virtual Reality La mappa del cuore di Lea Melandri in VR, proposto dalla compagnia Ateliersi di Bologna.

Bologna - Lo spettacolo nasce da una singolare rubrica di corrispondenza su “Ragazza In”, settimanale per adolescenti degli anni Ottanta, che con scelta dirompente per quegli anni decise di affidare la sua “posta del cuore” a Lea Melandri, figura di riferimento del femminismo e del movimento non autoritario. Con Inquietudini, questo il nome della rubrica, Lea inventa una relazione nuova: non risponde direttamente a chi scrive, ma apre al confronto con stimoli di carattere psicoanalitico, poetico e letterario mettendo in relazione le diverse voci e creando così un primo network sociale fra ragazze e ragazzi che dialogano attraverso la sua rubrica.

Bologna - Seguendo la “scandalosa inversione tra individuo e cultura” perseguita da Lea, Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi, autori e direttori artistici della compagnia Ateliersi, conducono un viaggio emotivo attraverso quelle lettere intrecciando le urgenze adolescenziali di allora e le risonanze presenti. Le vibrazioni musicali e poetiche di quegli anni rivivono nelle musiche di Mauro Sommavilla e Vincenzo Scorza e nella voce e nella presenza della cantautrice bolognese Cristallo. 

Il tour partirà l’11 maggio al DAMSLab per proseguire in musei, biblioteche e altri luoghi della città di Bologna: dalle Collezioni Comunali d’Arte alla Biblioteca Salaborsa Ragazzi, dal MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna al Cassero LGBTI+ Center e alle Serre dei Giardini Margherita. Per questi spazi Ateliersi ha pensato a una nuova modalità di visione dello  spettacolo, che sarà possibile fruire in maniera virtuale, individuale e gratuita attraverso un’installazione. La postazione di visione è una poltrona girevole collegata con un visore Oculus Quest 2; lo spettatore sarà accolto da una performer che lo guiderà per tutto il tempo dell’esperienza.

Al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna e alle Collezioni Comunali d’Arte saranno proposti ai visitatori specifci percorsi tra le opere, in assonanza con i temi dello spettacolo. Nelle biblioteche agli stessi temi verranno collegati dei percorsi di lettura consigliati: una lista di testi che spazia da Louisa May Alcott a Stephenie Meyer, autrice della saga di Twilight, dalle Poesie di Emily Dickinson ad Hunger Games di Susan Collins.

Completano il calendario una tavola rotonda sui temi della drammaturgia (martedì 11 maggio al DAMSLab), tre spettacoli dal vivo (da mercoledì 9 a venerdì 11 giugno all’Arena Orfeonica) e la proiezione del flm Vogliamo anche le rose di Alina Marazzi (mercoledì 16 giugno a Le Serre dei Giardini Margherita).

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 12/05/2021 alle ore 10:43.

Potrebbe interessarti anche: Roberto Bolle and Friends, dal 3 ottobre al 5 ottobre 2021 , La Divina Commedia. Opera musical, dal 10 dicembre al 12 dicembre 2021 , Costruttore di storie, 12 maggio 2021 , Trascendi E Sali, fino al 21 maggio 2021

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.