Novecento i musicisti raccontano i musicisti - Bologna

Novecento i musicisti raccontano i musicisti - Museo internazionale e biblioteca della musica - Bologna

15/10/2020

Fino a sabato 12 dicembre 2020

Ore 18:00, 20:00, 17:00

CalendarioDate, orari e biglietti

Bologna - Come da tradizione, il Museo internazionale e biblioteca della musica | Istituzione Bologna Musei dedica la programmazione della stagione autunnale alla riscoperta delle espressioni di rock, jazz e contemporanea del XX secolo. Dal 16 ottobre al 12 dicembre 2020 torna l’appuntamento con la rassegna di narrazioni in musica #novecento i musicisti raccontano i musicisti dove gli autori in prima persona presentano la loro arte ispirandosi ad alcuni degli accadimenti musicali più significativi del secolo appena trascorso, di cui ricorre l’anniversario nell’anno in corso.

Bologna - In questa edizione sono i tre i filoni tematici distinti che verranno percorsi: Good Vibrations, Ultimamusica, Jazz Insight.

Bologna - Si parte con i quattro appuntamenti di Good Vibrations, ovvero le buone vibrazioni tra musica e letteratura sulle tracce di altrettante “divinità” moderne che hanno animato la storia della popular music.
A raccontare la mitologia dell'Olimpo del rock saranno alcuni tra i più noti scrittori della letteratura contemporanea - Wu Ming 1, Andrea TarabbiaSimona VinciEmiliano Visconti - ognuno col suo sguardo, ognuno narrando le proprie interconnessioni e anche le proprie ossessioni in relazione a un artista amato. Al fianco di ogni narratore piccoli ensemble musicali faranno il loro omaggio alle musiche raccontate in uno stile che vuole esserne una rilettura che si alterni alla narrazione e allo stesso tempo ne sia parte integrante: uno sguardo unico, insomma, a quelle musiche e a quei volti che ormai fanno parte a tutti gli effetti del nostro immaginario collettivo.

A seguire gli incontri di Ultimamusica le musiche "inaudite" di questo (e altri secoli): in questa edizione il collettivo In.Nova Fert si dedica ai linguaggi, ai protagonisti, alle idee, alle curiosità e agli strumenti che hanno contraddistinto il secolo appena passato, ricercando nelle “contemporanee di altri secoli” radici, analogie e possibili sviluppi del nostro stato presente. Nulla può lasciare indifferente la fantasia dei compositori... nemmeno i giocattoli!
Dall'inconsueto viaggio musicale attraverso i secoli alla scoperta del bizzarro repertorio per piccoli pianoforti giocattolo, carillon, tamburelli e trombette, alla narrazione in cui le flautiste Giulia Biffi e Clara Cocco e il compositore Federico Urso ci porteranno nel “backstage” di un concerto tra ombre e luci della “contemporanea”, fino allo “strano” confronto tra Gioachino Rossini ed Erik Satie, due compositori estremamente differenti, tanto per lo stile quanto per i generi musicali sperimentati, ma la cui musica pianistica si assomiglia in modo incredibile.
La rassegna prosegue con gli oramai rinomati incontri di Jazz Insight organizzati in collaborazione con Bologna Jazz Festival: la musica africano-americana, i suoi protagonisti e le vicende che ne hanno caratterizzato la storia raccontate dall'interno, ovvero dalla prospettiva di un pianista jazz Emiliano Pintori e dei suoi special guest. Questa edizione sarà aperta da un incontro speciale dedicato a Steve Grossman, il grande sassofonista statunitense recentemente scomparso.
L'incontro successivo celebra il centenario di Charlie “Bird” Parker, la più imponente figura del jazz moderno, il solista più imitato e influente, il cui messaggio musicale è ancora straordinariamente attuale e fecondo di nuovi sviluppi. Protagonista di una vita dissoluta e frenetica, il cui mito ha influenzato la letteratura, l'arte e il cinema, Parker ha lasciato una gigantesca eredità artistica, cambiando definitivamente il corso della musica jazz.
Il terzo incontro è dedicato a una delle voci più amate della storia del Jazz, Sarah VaughanThe Queen of Bebop, The Divine OneSassy sono alcuni dei tanti appellativi dati nel corso del tempo a una cantante che ha saputo stregare un pubblico vastissimo, riuscendo ad unire le sue incredibili doti vocali ad una conoscenza approfondita della musica.

Poi Dexter Gordon, il gigante del sax tenore: le sue vicende sono di per sé un romanzo fatto di repentine ascese e improvvise cadute, una vita difficile ma “a lieto fine” come è ben raccontata dalla vedova Maxine Gordon, che ha dedicato una bellissima e documentata biografia Sophisticated Giant, da poco tradotta in italiano per EDT/Siena Jazz dal noto musicologo Francesco Martinelli, che sarà ospite della serata.

Gli ultimi appuntamenti di dicembre saranno con la figura di John Lewis, la cui carriera si identifica in gran parte con la sua principale creatura lo storico Modern Jazz Quartet e con un omaggio ad un altro gigante della musica, il chitarrista Django Reinhardt. Di origine Sinti, quasi del tutto analfabeta, vittima da ragazzo di un tragico incidente che compromise l'uso di due dita della mano sinistra, Reinhardt riuscirà comunque a sviluppare una tecnica straordinaria e unica sullo strumento, divenendo il protagonista delle notti del celebre Hot Club de France con il leggendario Quintette a fianco dell'amico fraterno Stéphane Grappelli.
Come Special Event da non perdere, infine, le due performance di Andrea Renzini, protagonista di Turbo Surplus una personale site-specific allestita fino al 7 novembre nelle sale espositive del museo, che riproporranno il percorso dell’artista nell’ambito della ricerca sonora, dalla musica prodotta con il consumo progressivo dei pennarelli nei Sonic Set Pantone fino alla manipolazione sonora degli aspirapolveri con i Volkwerk Folletto.

Biglietti
€ 6 intero | € 5 studenti universitari con tesserino, minori di 18 anni, possessori Card Cultura
Prenotazioni
È possibile acquistare i biglietti in prevendita:
- presso il bookshop del Museo della Musica nei giorni di apertura
- on line (con una maggiorazione di € 1) dal sito museibologna.it/musica o direttamente su midaticket.it.
NB: i biglietti acquistati non sono rimborsabili.

Il Programma

Good Vibrations il novecento raccontato tra parole e musica

Venerdì 16 ottobre h 18.00
Wu Ming 1 racconta La rivoluzione di Franco Battiato
live> Frastupac!

Venerdì 23 ottobre h 18.00
Andrea Tarabbia racconta La letteratura e Lou Reed
live> Acusting Plays Reed

Venerdì 30 ottobre h 18.00
Simona Vinci racconta Joni Mitchell: luci e ombre
live> Camilla Serpieri e Lorenzo Mazzocchetti

Domenica 15 novembre h 17.00
Emiliano Visconti racconta Panamericana
live> Carlos Forero e Zulma Liliana Jaime

Ultimamusica musiche “inaudite” di questo (e altri) secoli

Venerdì 6 novembre h 18.00
Toy Story
gli strumenti giocattolo da Mozart a Cage
narrazione musicale con Marco Pedrazzi (pianoforte)

Venerdì 13 novembre h 18.00
Racconti di ombra e luce
narrazione musicale con Giulia Biffi e Clara Cocco (flauto), Federico Urso (compositore) e Die-
go Tripodi (voce narrante)

Venerdì 20 novembre h 18.00
Musica da tappezzeria
il senso del comico in Rossini e Satie
narrazione musicale con Marco Pedrazzi (pianoforte) e Giorgio Laganà (voce narrante)

Jazz Insight un progetto a cura di Emiliano Pintori per il Museo della Musica
in collaborazione con Bologna Jazz Festival 2020

Domenica 8 novembre h 17.00
Speciale Jazz Insight
Extemporaneous
dedicato a Steve Grossman (1951/2020)
narrazione musicale a cura di Emiliano Pintori (pianoforte) & special guests a sorpresa

Sabato 14 novembre h 17.00
Bird Lives
dedicato a Charlie Parker (1920/1955)
narrazione musicale con Emiliano Pintori (pianoforte)
special guest> Cristiano Arcelli (sax contralto)

Sabato 21 novembre h 17.00
The Divine One
dedicato a Sarah Vaughan (1924/1990)
narrazione musicale con Emiliano Pintori (pianoforte)
special guest> Chiara Pancaldi (voce)

Sabato 28 novembre h 17.00
Sophisticated Giant
dedicato a Dexter Gordon (1923/1990)
narrazione musicale e presentazione del libro Sophisticated Giant di Maxine Gordon (EDT, 2019)
con Emiliano Pintori (pianoforte) e Francesco Martinelli
special guest> Piero Odorici (sax tenore)

Sabato 5 dicembre h 17.00
Concorde
dedicato a John Lewis (1920/2001) e al Modern Jazz Quartet
narrazione musicale con Emiliano Pintori (pianoforte)
special guest> Pasquale Mirra (vibrafono)

Sabato 12 dicembre h 17.00
Django
dedicato a Django Reinhardt (1910/1953)
narrazione musicale con Emiliano Pintori (pianoforte)
special guests> Paolo Prosperini (chitarra manouche) e Filippo Cassanelli (contrabbasso)

SPECIAL EVENT
Turbo Surplus
Fino al 7 novembre 2020 il Museo internazionale e biblioteca della musica ospita Turbo Surplus,installazione sonora site specific ideata da Andrea Renzini, a cura di Guido Molinari, che attraverso un registro leggero e ludico intende porre in connessione la cultura e la storia della musica con le più recenti esperienze contemporanee.

Sabato 31 ottobre h 20.00
Volkwerk Folletto: Andrea Renzini (aspirapolvere), Gian Luca Patini (chitarra, elettronica)

Sabato 7 novembre h 20.00
Sonic Set Pantone: Andrea Renzini (pennarelli), Stefano Passini (pennarelli, percussioni, elettronica).

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 24/10/2020 alle ore 08:41.

Potrebbe interessarti anche: Cesare Cremonini in concerto a Imola per i 20 anni di carriera, 5 giugno 2021 , I Musici Di Francesco Guccini, fino al 16 gennaio 2021 , Bologna Cocktail Week 2020, fino al 25 ottobre 2020 , Massimo Ranieri - Sogno E Son Desto 500 Volte, fino al 12 dicembre 2020

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.