Zoo di Carta. La diffusione delle immagini zoologiche nell’Italia del Settecento, la mostra - Bologna

Zoo di Carta. La diffusione delle immagini zoologiche nell’Italia del Settecento, la mostra - Biblioteca d’Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale - Bologna

29/01/2020

Fino a venerdì 31 luglio 2020

© Facebook/Biblioteca d’Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale

CalendarioDate, orari e biglietti

Bologna - Inaugura martedì 28 gennaio alle ore 17.30 alla Biblioteca d’Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale la mostra Zoo di Carta. La diffusione delle immagini zoologiche dell’Histoire naturelle di Buffon nell’Italia del Settecento a cura di Pierangelo Bellettini. La mostra sarà visitabile fino a venerdì 31 luglio.

Bologna - La mostra intende ricostruire la straordinaria fortuna che ebbero in Italia le incisioni di animali quadrupedi dell’editio princeps dell’opera di Georges-Louis Leclerc conte di Buffon realizzata a Parigi fra il 1749 e il 1767. Le stampe esposte sono una selezione delle 132 illustrazioni zoologiche recentemente acquisite dalla Biblioteca di San Giorgio in Poggiale, tutte stampate a Bologna negli anni Ottanta del XVIII secolo ad opera dei calcografi Antonio Cattani e Antonio Nerozzi. 

Bologna - Quasi una collezione di figurine ante litteram quella esposta a San Giorgio in Poggiale: gatti d’Angora, iene, barboncini, formichieri, raffigurati ora su sfondi naturalistici ora in ambientazioni domestiche. Le illustrazioni bolognesi si distinguono per il ricco apparato descrittivo delle singole figure. La componente esotica ha un rilievo notevole nel caratterizzare l’ambiente in cui l’animale è raffigurato: pagode con cupole a bulbo e moschee con minareti sormontati dalla mezzaluna islamica compaiono spesso per definire la fauna di paesi lontani dal continente europeo.

La mostra sarà arricchita da un ciclo di conferenze programmate per cinque giovedì successivi, sempre alle ore 17:30. Ecco il programma:

Giovedì 6 febbraio appuntamento con il dottor Bellettini per parlare della diffusione delle immagini zoologiche. 
Giovedì 13 febbraio Silvia Girometti illustrerà il tema Scimmie nell’arte. 
Giovedì 20 febbraio sarà la volta di Andrea Cristiani che parlerà di Illuminismo e giornalismo enciclopedico negli anni finali dell’Ancien Régime.
Giovedì 27 febbraio Giuseppe Olmi parlerà di Ulisse Aldrovandi e della sua grande impresa naturalistica come precedente illustre delle stampe zoologiche settecentesche.
Giovedì 5 marzo infine Angela Ghirardi e Angelo Mazza parleranno del bestiario di Bartolomeo e Tiburzio Passerotti tra natura, allegoria e simbolo.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 10/07/2020 alle ore 02:21.

Potrebbe interessarti anche: Monet e gli Impressionisti a Palazzo Albergati, dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021 , National Geographic presenta Women. Un mondo in cambiamento, fino al 13 settembre 2020 , Robert Doisneau, maestro della street photography, fino al 9 ottobre 2020 , Imago splendida. Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento , fino al 6 settembre 2020

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.