Piadinerie a Bologna: 5 posti dove mangiare la piadina romagnola

Piadinerie a Bologna: 5 posti dove mangiare la piadina romagnola

Food Bologna Lunedì 29 agosto 2022

Clicca per guardare la fotogallery
Piadina romagnola
© FFacebook.com/Dalpiadinaro

Bologna - Un angolo di Romagna a Bologna. Chi desidera ritrovare il gusto di una buona piadina romagnola nel capoluogo non ha che l’imbarazzo della scelta.

Le piadinerie a Bologna sono ormai di casa, tanto che ogni quartiere (o quasi) ha il suo piadinaro di riferimento, proprio come in Romagna. Se anche voi amate questo street food semplice ma gustoso, perfetto per un pasto veloce, seguiteci nel nostro itinerario in cerca delle migliori piadinerie a Bologna.

Ecco 5 piadinerie da provare a Bologna. Cliccando sui singoli link, si possono scoprire i locali nei dettagli.

La Tua Piadina

La Tua Piadina è una delle piadinerie più storiche e frequentate di Bologna, tanto che nel piccolo locale di via Borgonuovo non è raro trovare fila. I posti a sedere non sono molti, ma vale la pena aspettare un po’ per provare una delle piade più buone della città.

Da La Tua Piadina potete scegliere vari tipi di impasto (tradizionale, vegetariano, al farro e nerello, con olio evo e mallo di noce), e di spessore (Rimini più sottile, Bertinoro più spessa).

Quanto alle farciture, il menù è molto ricco e spazia dagli abbinamenti più classici ai più insoliti, passando anche per una buona selezione di piadine vegetariane.

Piadina Pratello

Un'altra buona idea per una piadina a Bologna è Piadina Pratello, situato nell'omonima strada del centro.

Seduti ai tavolini interni o accomodati sotto al portico potete assaggiare una piadina tradizionale - anche qui disponibile nella versione spessa e sottile - al farro, nera e anche vegana, cotta e farcita al momento.

Oltre alle farciture classiche e alle versioni più particolari, Piadina Pratello propone anche piade vegetariane con verdure alla piastra, squacquerone e rucola e altri condimenti ancora. Se avete voglia di provare qualcosa di diverso, interessante anche il menù dei crescioni.

Al Vecchio Mulino

Tra le piadinerie storiche di Bologna citiamo anche Al Vecchio Mulino, un negozietto di via Rialto aperto per lo più in pausa pranzo. Qui l’impasto delle piadine è sempre vegetariano, e comprende la versione al farro, quella integrale e la Senatore Cappelli.

Oltre alle piade classiche, sul menù ci sono anche le "sfiziose" come la pecorino e peperoni o la coppa d’estate ed erbette, i crescioni ripieni e i mini crescioni dolci con Nutella, Nutella e mascarpone, ricotta e marmellata.

All'interno del locale non troverete tavolini, ma c’è comunque qualche seduta a disposizione se desiderate mangiare sul posto.

Bello Garno

Con Bello Garno ci spostiamo in pieno centro, precisamente in via Ugo Bassi. Questa è forse la più riminese tra le piadinerie di Bologna: sul menù troneggiano infatti i cassoni (il crescione di Rimini) e le piadine tirate sottili, farcite con gli ingredienti tipici della tradizione romagnola.

Non manca qualche versione più particolare, come la piada con mortadella, raviggiolo, pomodori secchi e pesto di pistacchi, da provare seduti ai tavolini interni del locale.

Tra gli impasti a disposizione anche una versione senza glutine, sia per le piadine che per i cassoni.

Dal Piadinaro

Concludiamo l’itinerario tra le piadinerie di Bologna con un locale aperto solo a pranzo, da provare per un pasto veloce in una giornata di lavoro o per godersi una pausa durante un tour della città. Dal Piadinaro propone piadine con impasto a base di farina integrale di tipo 1, servite in un locale semplice e accogliente.

La particolarità di questa piadineria sono le piade fuori menù, preparate con ingredienti freschi di stagione, a cui si affiancano le tradizionali e le gourmet.

Un esempio? La Cesenatico: erbette salate alle acciughe e squacquerone

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.