Estate 2022 a Bologna: tornano i turisti stranieri e cresce l'interesse per gli eventi culturali

Estate 2022 a Bologna: tornano i turisti stranieri e cresce l'interesse per gli eventi culturali

Attualità Bologna Giovedì 4 agosto 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© Petr Slováček - unsplash.com

Bologna - L’estate 2022 si conferma la stagione del ritorno alla crescita per il turismo di Bologna, dopo oltre due anni in cui il comparto aveva sofferto per la pandemia. Se già dalla primavera si erano intravisti dei segnali di ripartenza, con la buona stagione i dati tornano ad assestarsi, quando non a superare, i livelli 2019.

Tornano finalmente i turisti stranieri, che costituiscono quasi la metà degli arrivi nel periodo compreso tra il primo giugno e metà luglio 2022. In questo intervallo di tempo, il 51% dei visitatori è rappresentato ancora da turisti nazionali mentre, per quanto riguarda i turisti internazionali, la classifica delle provenienze vede al primo posto la Germania, seguita da Stati UnitiRegno UnitoFrancia e Spagna. Ricominciano quindi a vedersi in città anche visitatori provenienti da oltreoceano: un mercato, quello degli Stati Uniti, che mancava nel capoluogo da ormai più di due anni e che invece torna a popolare i punti di attrazione della città, i ristoranti e i musei.

Da inizio giugno a metà luglio l’occupazione media delle camere alberghiere si è assestata all’82,7%, superando il 74% registrato nello stesso periodo del 2019. Risultato rimarchevole, in particolare se rapportato al dato relativo alla finestra di prenotazione, che negli ultimi due anni si è ridotta drasticamente, con sempre più turisti che privilegiano le prenotazioni last second. Questi ottimi numeri sono frutto della netta ripresa del turismo individuale, che è ripartito rapidamente, e del ritorno di fiere e congressi. Già il mese di maggio aveva dato segnali incoraggianti, con un’occupazione media del 79,6%, superiore di oltre sei punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2019.
Le proiezioni per il mese di agosto vedono al momento un’occupazione media al 40,2%, con probabilità di ulteriore crescita alla luce delle stime relative alla finestra di prenotazione – secondo i dati provenienti dalla piattaforma H-Benchmark, che analizza un campione di più di 3000 camere su tutto il territorio.

Alla luce di questa ripresa turistica e della conseguente presenza di numerosi visitatori in città, Bologna Welcome ha continuato a lavorare per rendere la Destinazione Bologna ancora più organizzata - e dunque sicura - potenziando, tra le altre cose, anche l'infrastruttura tecnologica. Obiettivo primario quello di facilitare la vita in città dei visitatori: da qui la realizzazione di un sistema di live chat che consente agli ospiti di dialogare in tempo reale con la Destinazione anche via chat, oltre che via telefono ed e-mail come in passato. La chat in tempo reale è una modalità di comunicazione immediata e di facile fruizione che permette a visitatori e turisti di avere risposta rapida su quesiti di varia tipologia, di prenotare servizi e di chiedere informazioni a distanza per pianificare al meglio la visita o risolvere eventuali dubbi.
Il portale è un ulteriore strumento che va ad aggiungersi ai punti di contatto già al servizio dei visitatori, come gli uffici turistici in Piazza Maggiore e Aeroporto, il sito, i canali social e la web app MyBologna.

Per quanto riguarda Bologna città, si confermano di grande interesse le proposte a carattere culturale. Come sempre sold-out tutti i giorni la Torre Asinelli, simbolo della città, che durante i fine settimana d’estate prolunga l’orario di apertura fino alle 21.00. Continua inoltre il classico Discover Bologna, il tour a piedi della durata di circa due ore alla scoperta del cuore della città, garantito tutti i giorni in italiano e in inglese e una volta alla settimana anche in spagnolo. Il tour riscuote sempre un grande successo tra il pubblico nazionale e internazionale.
Le proposte culturali sono indubbiamente trainate dal riconoscimento UNESCO ai Portici di Bologna, arrivato ormai un anno fa e valorizzato a livello turistico da una serie di visite guidate dedicate in italiano e inglese. Gli itinerari tematici proposti permettono di scoprire anche tratti meno noti dei portici bolognesi, al di là dell’area di Piazza Maggiore.

Fino al mese di giugno, inoltre, il ventaglio di offerte legate ad arte e cultura si è arricchito con l’apertura di palazzi storici, come ad esempio Palazzo Re Enzo e Palazzo Caprara, sede della Prefettura. L’ultimo sabato del mese prosegue poi la visita guidata Scale e scaloni delle meraviglie, un inedito itinerario culturale all'interno dei più importanti palazzi nobiliari bolognesi, alcuni dei quali solitamente inaccessibili.
Anche il Festival de Il Cinema Ritrovato quest’anno ha superato i numeri del 2019. Se l’ultima edizione pre-pandemia aveva visto 130.000 registrati, il 2022 ha totalizzato 145.000 spettatori, provenienti da 55 paesi nel mondo.  

Un turista, sia quello nazionale che internazionale, che preferisce sempre di più prenotare online piuttosto che di persona. Gli acquisti sul sito superano infatti gli acquisti presso gli infopoint in Piazza Maggiore e in Piazza Nettuno: se nel 2019 le vendite online rappresentavano un volume pari al 42% del totale, nel 2022 si passa a un 80% degli acquisti effettuati su sito. Aumenta anche il numero complessivo dei tour e dei prodotti acquistati dai turisti: nel primo semestre del 2022 vediamo un +33% di vendite rispetto allo stesso periodo del 2019, segno che Bologna si afferma sempre più come una destinazione ricca di proposte per i turisti ma anche segnale di un maggiore desiderio dei visitatori di un’esperienza in città più strutturata, organizzata e pianificata in anticipo. Il punto informativo si conferma sempre di più quindi come un luogo in cui avere approfondimenti, raccogliere materiale e chiedere informazioni puntuali su eventi in città piuttosto che un luogo frequentato solo per l’acquisto di biglietti per le attrazioni del centro storico. L’affluenza in entrambi gli uffici informativi, alta già a partire dalla primavera, conferma la tendenza positiva registrata dalle strutture alberghiere.

Molto numerosi gli accessi a eXtraBo in Piazza Nettuno, l’ufficio inaugurato nel 2019 e riferimento per tutte le attività legate all’outdoor e al verde, come ad esempio i cammini. Da inizio anno a giugno compreso questo punto informazioni ha visto 15.000 accessi. I turisti, anche internazionali, rappresentano il doppio dei residenti, ribaltando il dato del 2021 in cui invece le misure restrittive in vigore per fronteggiare la pandemia avevano portato ad un aumento del turismo di prossimità e quindi a una forte presenza dei bolognesi. Nel 2022 eXtraBO ha inoltre visto l’introduzione di due grandi novità. Innanzitutto, il sito, andato online a fine giugno, che raccoglie al suo interno tutte le proposte e le esperienze per scoprire il territorio nei dintorni di Bologna. Proposte raccolte nel nuovo catalogo di tour outdoor, con oltre 100 offerte suddivise in aree di interesse per soddisfare le esigenze di ogni tipologia di turista. Si va dagli itinerari culturali a quelli enogastronomici; dalle passeggiate per gli appassionati di trekking alle proposte rivolte alle famiglie.

Anche in questo caso, le attività più culturali hanno riscosso grande successo: la rassegna Alla scoperta di ville e castelli ha visto sold out quasi tutte le date finora organizzate. Come lo scorso anno l’Appennino e in generale le aree verdi rimangono best seller con percorsi ed eventi diversificati. Continuano a riscuotere grande successo i cammini, in primis la Via degli Dei, ma anche la Via della Lana e della Seta e la neonata Via Mater Dei. Moltissime le richieste per quanto riguarda la Ciclovia del Sole, protagonista di numerosi articoli su stampa nazionale e internazionale. Ora si attende altrettanto successo per la Ciclovia del Santerno, inaugurata da poche settimane nel territorio dell’imolese.
Ottimo riscontro anche per la rassegna Crinali 2022  che propone centinaia di percorsi ed eventi tra l’Appennino Bolognese ed il Circondario Imolese.

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.