Dove correre a Bologna? I consigli per dimagrire dopo le feste

Dove correre a Bologna? I consigli per dimagrire dopo le feste

Fitness Bologna Giovedì 13 gennaio 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© Photo by Bruno Nascimento on Unsplash

Bologna - Come ogni anno il periodo natalizio porta con sé una generosa dose di calorie.Tra una riunione di famiglia e una cena con gli amici, da Natale alla Befana gli strappi alla regola sono all’ordine del giorno, ed è quasi impossibile non mettere su qualche chilo. Ed è a quel punto che molti di noi prendono la temuta decisione: a gennaio inizio a correre! Se fare jogging è uno dei vostri buoni propositi per l’anno nuovo, ecco qualche consiglio su dove andare a correre a Bologna per smaltire i chili di troppo.

Giardini Margherita

I giardini pubblici sono uno dei luoghi più frequentati da irunners bolognesi. Con i loro viali asfaltati pianeggianti e le tranquille aree verdi, lontane dal traffico del viale, i Giardini Margherita rappresentano un buon punto di partenza per chi è alle prime armi con la corsa, privo di difficoltà. Ma non solo: il parco è apprezzato anche dai runners abituali, che attrezzati di tutto punto lo percorrono in lungo e in largo. A proposito, i Giardini hanno un’estensione di 26 ettari e un giro completo del parco è lungo circa 1,7 chilometri.

Lungo il canale di Reno fino al Parco della Chiusa

Se l’idea di seguire un percorso circolare non vi fa impazzire, perché non approfittare di una delle piste ciclopedonali che corrono lungo i canali di Bologna? Fare jogging lungo il canale Reno fino al Parco della Chiusa è un tuffo nella storia della città, e nel suo stretto rapporto con le acque che le hanno permesso di sviluppare un’economia fiorente sin dal Medioevo.
Il percorso ciclopedonale si snoda proprio a fianco dell’antico canale, è asfaltato e quindi agevole anche per chi non ha molta esperienza. Partendo dalla Certosa di Bologna attraverserete dapprima il giardino del Ghisello, attrezzato con alcune aree giochi e una pista di pattinaggio, per poi costeggiare l’area verde della Filanda. Il percorso vi porterà dritti al meraviglioso Parco della Chiusa o Talon, e se lo attraverserete tutto vi facciamo i complimenti: avrete corso per un totale di circa 5,5 chilometri.

Lungo il canale Navile fino al Parco dei Giardini

Spostandoci all’estremo opposto della città troviamo un percorso piuttosto simile a quello che abbiamo appena visto. Questa volta però vi portiamo a correre lungo un altro canale, che un tempo collegava Bologna a Ferrara e Venezia. Il tracciato ciclopedonale che segue il corso del Navile ha molte caratteristiche in comune con l’itinerario lungo il Reno: entrambi sono pianeggianti e asfaltati, e si estendono per un buon tratto nella periferia bolognese.  Partendo dal Giardino Marinai d’Italia, che dà su via Gagarin, vi consigliamo di raggiungere un altro parco, quello dei Giardini dell’Arcoveggio: qui potrete distendere i muscoli e passeggiare con calma dopo la vostra corsetta di circa 3,5 chilometri.

Il Parco di Villa Angeletti 

Tra i luoghi dove andare a correre a Bologna non è il più conosciuto. Questa grande area verde non distante dal centro è molto frequentata soprattutto d’estate, quando inizia la stagione dei concerti all’aria aperta. Il Parco di Villa Angeletti è però anche una meta per i runners bolognesi in cerca di un’occasione per mettersi alle spalle i chili di troppo. Correndo all’interno del parco sarete circondati da una vegetazione rigogliosa, che si estende per 8,5 ettari. Un’area più piccola rispetto ai Giardini Margherita dunque, ma altrettanto tranquilla e facile anche per i principianti: i sentieri sono bianchi e tutti in pianura.

Correre sotto al porticato di San Luca

Non è tra i più facili, ma di certo è unico nel suo genere. Il percorso che dall’Arco Bonaccorsi, appena fuori Porta Saragozza, conduce fino alla Basilica di San Luca è interamente coperto dal celebre porticato - lungo 3,796 chilometri - molto suggestivo ma anche piuttosto faticoso. Se è vero che correndo sotto al portico di San Luca sarete sempre al riparo dagli agenti atmosferici, per arrivare sino in cima al Colle della Guardia (280 metri s.l.m.) dovrete affrontare un lungo tratto in salita, segnato da 489 scalini. Non la prima meta nella lista se avete appena iniziato a correre a Bologna, dunque! Chi non è abituato a correre in pendenza potrà comunque fermarsi all’Arco del Meloncello, appena prima che inizi la salita verso il santuario.

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.