Dove mangiare tipico a Bologna? 10 trattorie e ristoranti da non perdere. Gli indirizzi

Dove mangiare tipico a Bologna? 10 trattorie e ristoranti da non perdere. Gli indirizzi

Food Bologna Giovedì 18 novembre 2021

Bologna - La città di Bologna viene definita “la grassa”. Questo perché, se c’è una cosa che attira i turisti ed è apprezzata da bolognesi e non, è la cucina tipica, ricca di sapori e tradizioni antichissime. La cucina emiliana è amata e conosciuta in tutto il mondo: basti pensare a uno dei simboli della tradizione gastronomica italiana che fonde le sue radici proprio a Bologna: il ragù alla bolognese.

Quando sentite parlare della cucina bolognese fate una riverenza che la merita recitava il grande Pellegrino Artusi, gastronomo di fine '800. E ancora oggi la cucina bolognese viene amata e ricercata da tutti. Nel 2013, il mensile statunitense Forbes incoronava la cucina dell’Emilia-Romagna la migliore del mondo.

Ma dove assaporare i gusti autentici della tradizione gastronomica emiliana a Bologna? Ecco una lista dei 10 migliori ristoranti e trattorie dove poter mangiare la classica cucina tipica bolognese ed emiliana.

Ristorante Al Pappagallo a Bologna in piazza della Mercanzia

All’ombra delle Due Torri di Bologna si trova il Ristorante Al Pappagallo: il locale, nato nel 1919, si trova in uno storico palazzo bolognese del ‘300 affacciato in una delle più suggestive piazze della città, Piazza della Mercanzia. Vincitore del premio Tortellino d’Oro nel 2019, il ristorante Al Pappagallo propone un vero e proprio viaggio emozionale alla scoperta del gusto tipico della cucina bolognese, con un tocco di contemporaneità e creatività. Il menù propone tra gli antipasti le polpettine di crudo di fassona con spuma di Parmigiano, vitello tonnato con nocciole, Galantina Bolognese con zabaione salato e coriandoli di giardiniera. Tra i primi si possono assaggiare tortelloni di ricotta con stracciatella e filetti di pomodoro fresco, tortellino al mignolo “goccia d’oro”, tagliatelle al culatello profumate al limone e le tradizionali lasagne verdi alla bolognese. La proposta dei secondi è altrettanto ricca con una selezione di piatti a base di carne e di pesce come la faraona alla bolognese con erbette ripassate al forno o il cuore di baccalà in crema di caprino profumata al timo.

Trattoria da Gianni a Bologna in via Clavature

In pieno centro a pochi passi da Piazza Maggiore e dalle Due Torri, in Via Clavature 18 c’è la Trattoria da Gianni A La vecia Bulagna che come dice il nome si ispira alla tipica cucina bolognese. Nato negli anni '50, il locale è accogliente e piacevole e la cucina è saporita e tradizionale. Tra i primi si possono trovare i classici tortellini in brodo o in crema di parmigiano reggiano, la tradizionale gramigna con il ragù di salsiccia e le immancabili tagliatelle con ragù bolognese. Tra i secondi c’è il bollito misto con purè di patate, salsa verde e friggione e l’apprezzatissima cotoletta alla bolognese. Si può concludere il pasto con una ricca selezione di dolci.

Trattoria da Me a Bologna in via San Felice

Nel 2018 ha vinto il premio Miglior cotoletta alla bolognese e si è aggiudicata il primo posto come Miglior Osteria di Bologna nel noto programma di Alessandro Borghese 4 Ristoranti: si tratta della Trattoria da Me in via San Felice 50, un locale dal design moderno e romantico dove gustare piatti della tradizione bolognese sapientemente reinterpretati dalle mani della Chef Elisa Rusconi. Il menù è intrigante con variazioni creative dei sapori tradizionali. Da provare tra gli antipasti: il gelato al formaggio, una degustazione di gelati allo stracchino, robiola, gorgonzola con cialda al rosmarino e fischi caramellati; e l’uovo su crema di patate di Bologna DOP al tè affumicato, porcini “fritti fritti”, mirtilli e concentrato di bosco.

Tra i primi piatti si possono assaggiare gli agnolotti ripieni di vitello brasato con ristretto di arrosto e Lambrusco, i classici tortellini in brodo o alla panna, i tagliolini come piacciono a mio padre con squacquerone e friggione e infine la lasagna alla bolognese, ma da ordinare solo la domenica a pranzo come da tradizione. Nei secondi piatti del menù c’è l’ossobuco cotto a bassa temperatura accompagnato da verdure croccanti e zafferano, la guancia di maiale brasata al Sangiovese con purea di patate americane e cipolla fritta e la tradizionale cotoletta alla bolognese.

Ristorante Al Cambio a Bologna in via Stalingrado

Il Ristorante Al Cambio, in via Stalingrado 150, è uno dei più rinomati locali di Bologna dove poter assaporare la più classica cucina petroniana. Il Ristorante Al Cambio è inserito all’interno della nota guida gastronomica Michelin che ne parla così «Per quanto fuori dalle rotte turistiche e in zona periferica, è proprio qui che bisogna venire per trovare uno dei ristoranti di cucina bolognese più interessanti. Le specialità sono quelle note a tutti, ma qui sono realizzate in modo notevole, talvolta persino superlativo. Al Cambio è un ristorante che non spegne mai la voglia di ritornare». Da provare, tra i primi, le classiche tagliatelle alla bolognese, i tortellini in doppio brodo di carne “come una volta” e la lasagna tradizionale in sfoglia verde al ragù. Tra i secondi non può mancare la cotoletta di vitello alla bolognese e la guancia di manco brasata al Sangiovese su purè di patate.

Ristorante Grassilli a Bologna in via del Luzzo

Il Ristorante Grassilli è un locale storico di Bologna fondato dal famoso attore Raoul Grassilli, a 50 metri dalle Due Torri in Via del Luzzo 3. Un locale accogliente che alla classica cucina tradizionale bolognese accompagna un menù più internazionale. Tra le proposte culinarie tradizionali si trovano i tortellini in brodo, le tagliatelle al ragù e la cotoletta alla bolognese. Tra i piatti “internazionali” si possono assaggiare gnocchetti di patate al gorgonzola, gli spaghetti alla chitarra con guanciale e melanzane, la cotoletta alla viennese e l’entrecote di manzo al burro maitre d’hotel.

Trattoria Boni a Bologna in via Don Luigi Sturzo

Fuori dal centro di Bologna nel quartiere Barca, si trova la Trattoria Boni in Via Don Luigi Sturzo 22, dove gustare specialità bolognesi casarecce tra rivestimenti di mattoni e foto d'epoca in un locale rustico con veranda. Il menù propone pappardelle ai funghi di bosco, rigatoni ai sette peccati, tortellini in brodo o alla panna, crescentine e tigelle con salumi e formaggi, garganelli all’aceto balsamico tradizionale, bolliti misti con salse emiliane, cotoletta alla bolognese e pollo al lambrusco.

La cucina tradizionale da FICO Bologna

Nella ricca proposta culinaria di FICO a Bologna in via Paolo Canali 8 non poteva mancare la cucina tradizionale emiliana e bolognese. Tra i ristoranti tipici presenti all’interno del parco alimentare si trova SfogliAmo, un ristorante dedicato alla pasta fresca “come si faceva una volta”, nelle antiche ricette delle Cesarine; L’Osteria del Culatello dove gustare il tradizionale Culatello di Zibello DOP in compagnia della famosa torta fritta; il Ristorante Parmigiano Reggiano che propone un percorso esperienziale unico, con i migliori abbinamenti di vini, prodotti selezionati e preparazioni gastronomiche, espressione della tipicità emiliana; e infine Pasta Bologna che porta a FICO la proposta culinaria di Amerigo, storica trattoria dei colli bolognesi, stella Michelin e l’unica ad essere annoverata da 20 anni sulla Guida Osterie d’Italia di Slow Food.

Trattoria Trebbi a Bologna in via Solferino

All’interno delle mura di Bologna in Via Solferino 40 c’è la Trattoria Trebbi, un locale accogliente, familiare e dal gusto retrò con tavoli dipinti dove riscoprire i sapori della tradizione culinaria emiliana e bolognese. Aperto dal 1946, la Trattoria Trebbi propone piatti tipici regionali, con qualche variante sfiziosa, preparati con grande attenzione e cura nella scelta degli ingredienti. Il menù comprende affettati misti con tigelle e pesto, lasagne verdi “Vecchia Bologna” con fegatini e ovarine, tortellini in consommè di cappone, tortelli di zucca con ragù di guanciale a aceto balsamico, tagliatelle versi al prosciutto di parma con burro e parmigiano, polpettone e friggione, stinco di maiale al forno con patate, cotoletta alla bolognese e tartufo bianco e dolci della casa.

Trattoria Bertozzi a Bologna in via Andrea Costa

In zona Stadio in Via Andrea Costa 84/2/D a Bologna è possibile pranzare o cenare alla Trattoria Bertozzi, nata nel 2007 da Fabio e Alessandro, amici d'infanzia che hanno deciso di diventare soci per dare vita a un locale che rispettasse fedelmente la tradizione culinaria bolognese. La trattoria bolognese, che impiega solo ingredienti di alta qualità nel pieno rispetto delle antiche ricette, propone preparazioni tipiche servendosi di materie prime provenienti dal territorio circostante, uno dei più ricchi e generosi d'Italia. Il ricco menù propone tra i primi piatti tagliatelle strette al sugo di cipolla “vecchia maniera”, tortelloni con ripieno di patate e mortadella in crema di burro e Parmigiano Reggiano, la gramigna “Bertozzi” con guanciale, zucchine, zafferano e scaglie di Parmigiano Reggiano. Tra i secondi piatti è possibile ordinare zucchine ripiene, cotoletta alla bolognese, polpettine “all’antica” con piselli, brasato di manzo al vino rosso e spezzatino di guancia di vitello con patate.

Ristorante Biagi a Bologna in via Saragozza

La vera cucina bolognese dal 1937 è questo il motto del Ristorante Biagi, situato in via Saragozza 65 a Bologna. L’ambiente è caldo, raccolto e accogliente, dal design tipico delle vecchie osterie con pentole appese ai muri e arredi in legno. Il Ristorante Biagi è famoso per i suoi tortellini dalla fragranza unica ed indiscussa, creati secondo la più rigorosa delle tradizioni. Il tortellino qui è una vera istituzione, preparato seguendo le antiche ricette: si inizia soffriggendo nel burro la carne di vitello e di maiale, poi si uniscono mortadella, parmigiano, uova e prosciutto crudo…serviti in brodo o con la panna, sono dei veri e propri “gioielli” del gusto.

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.