Il Teatro Comunale di Bologna per il sociale con Un Teatro in Comune

Il Teatro Comunale di Bologna per il sociale con Un Teatro in Comune

Teatro Bologna Lunedì 20 settembre 2021

Bologna - Sono ospedali, centri di detenzione e di accoglienza, case di riposo, strutture socio-sanitarie e quartieri periferici della città di Bologna, i luoghi che accoglieranno l’edizione 2021 della rassegna Un Teatro in Comune  realizzata dal Teatro Comunale grazie al sostegno della Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna – in programma dal 23 settembre al 22 dicembre

10 i concerti gratuiti proposti, dei quali 5 dedicati esclusivamente agli ospiti delle strutture e 5 aperti anche al pubblico su prenotazione, che sono stati concepiti in linea con le caratteristiche delle diverse sedi e che presentano pagine di musica da camera, lirica, corale e sinfonica. Protagonisti sono i giovani talenti e compagini del TCBO: gli artisti e l’Orchestra della Scuola dell’Opera, il Coro di Voci bianche e il Coro Giovanile.

Con questa iniziativa dal valore sociale e culturale, la Fondazione lirico-sinfonica felsinea vuole uscire dalle proprie mura per portare la musica a cittadini, ad appassionati e a tutti coloro che, anche alla luce degli avvenimenti legati all’emergenza sanitaria, non hanno la possibilità di frequentare e vivere da vicino il Teatro. È un progetto inclusivo che mira a raggiungere e coinvolgere fasce di pubblico per le quali la musica può essere un particolare veicolo di condivisione e di benessere.

Tre sono i diversi programmi musicali che si ripetono nelle diverse sedi. Il primo s’intitola Viva l’opera italiana! ed è dedicato a capolavori del Sette-Ottocento di Wolfgang Amadeus Mozart, Gaetano Donizetti e Giacomo Puccini, interpretati dai soprani Patricia Daniela Fodor e Giorgia Giulio, dal baritono Janusz Nosek e dall’Orchestra della Scuola dell’Opera del TCBO diretta da Mattia Dattolo. Il programma è proposto in tre concerti aperti al pubblico alle ore 18 – all’Area ortiva della Dozza nel quartiere Navile (23 settembre), alla Casa Gialla / Biblioteca “Luigi Spina” del Pilastro (24 settembre) e al Parco dei Cedri nel quartiere Savena (25 settembre) – e in due appuntamenti riservati alle strutture ospitanti, all’ASP Centro Servizi Giovanni XXIII (24 settembre) e all’Istituto Penale per i Minorenni “P. Siciliani” del Pratello (25 settembre).

Il secondo programma, intitolato La leggerezza del genio, unisce i racconti di Gianni Rodari e la musica di Mozart, accomunati dalla capacità di saper parlare con leggerezza a grandi e piccini degli aspetti più profondi dell’animo umano, ed è eseguito il 7 ottobre in due fasce orarie presso due aree del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi unicamente per la struttura ospitante.

Protagoniste le voci recitanti degli allievi della Scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone e i solisti dell’Orchestra della Scuola dell’Opera del TCBO. La rassegna presenta infine il Concerto di Natale con il Coro di Voci bianche e il Coro Giovanile del TCBO diretti da Alhambra Superchi, per due eventi aperti al pubblico alle ore 18 nella Sala Centofiori del quartiere Navile (18 dicembre) e al Centro Sociale “N. Frassinetti” - Sala Tulipano nel quartiere San Donato (22 dicembre) e per un appuntamento riservato all’ASP Centro Servizi Giovanni XXIII (20 dicembre).

Tutti i concerti sono introdotti da un guida all’ascolto e al termine dell’esecuzione prevedono un momento di confronto con gli spettatori.

Per partecipare ai diversi concerti aperti al pubblico è necessario prenotare tramite email scrivendo ai relativi indirizzi riportati sul sito di Un Teatro in Comune.

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.