Itc Village 2020: sere d'estate al Teatro dell'Argine. Il programma - Bologna

Itc Village 2020: sere d'estate al Teatro dell'Argine. Il programma

Teatro Bologna Lunedì 29 giugno 2020

Bologna - Il Teatro dell’Argine riparte con una nuova rassegna estiva all’ITC Teatro. L’intento è creare un nuovo spazio di accoglienza e di socialità proprio nel cuore di San Lazzaro. La possibilità, mai esplorata fino a oggi, di trasformare il cortile dell’ITC Teatro in un salotto dove passare una piacevole serata godendo di un buon spettacolo, bevendo una birra fresca e chiacchierando con gli amici.

Il programma non prevede solo spettacoli tradizionali, ma incontri con artisti, giornalisti e scrittori affermati a raccontare i lavori a cui sono più legati, a recitarcene alcuni brani e a spiegare al pubblico la bellezza della loro arte. Tra gli altri Marino Bartoletti, Marta Cuscunà, Loredana Lipperini, Giampaolo Musumeci e gli Oblivion. Attenzione anche per le compagnie più giovani, che più di altre soffrono la contrazione del mercato e le conseguenze di questo semestre nero. Ci sarà spazio anche per il teatro ragazzi, per il pubblico delle famiglie e per la musica dal vivo. Non mancheranno le serate prodotte dal Teatro dell’Argine, con letture integrali di vecchi cavalli di battaglia e due eventi speciali.

Il programma completo

Venerdì 3 luglio
Incontro-spettacolo
Buonasera con…
Marino Bartoletti
con la partecipazione del Duo Idea
Pedalando e cantando nella storia d'Italia
Conosciutissimo come giornalista, conduttore e autore televisivo, Marino Bartoletti è inoltre uno straordinario conoscitore e narratore di sport, musica e costume in Italia. In questa serata di piacevole intrattenimento guiderà il pubblico in un entusiasmante viaggio tra aneddoti, curiosità e canzoni, grazie all’accompagnamento musicale del Duo Idea.

Sabato 4 luglio
Reading teatrale
Teatro dell’Argine Rewind
Sopraffazioni
di Nicola Bonazzi | con Lorenzo Ansaloni, Paolo Fronticelli, Andrea Gadda | regia Andrea Paolucci
Commedia in cui si prova una commedia che ha per oggetto una commedia. Attori che hanno il ruolo di attori che interpretano registi che recitano. Mai come in questo testo la “sublime finzione” scenica è stata messa tanto alla berlina, svelando i meccanismi convenzionali, irridendo cliché, smontando le certezze dello spettatore. Uno spettacolo che prende in giro tanti spettacoli; ma primo fra tutti sé stesso.

Domenica 5 luglio
Teatro per famiglie
ITC Junior
Nando&Maila
Sconcerto d’amore
Le acrobazie musicali di una coppia in dis-accordo
per pubblici di ogni età a partire dai 4 anni
di e con Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani | messa in scena Luca Domenicali
Sconcerto d’amore è un concerto-spettacolo comico fatto di acrobazie aeree, giocolerie musicali e suoni audaci in cui Nando e Maila interpretano una coppia di artisti: musicista eclettico lui e attrice-acrobata lei, eternamente in disaccordo sul palcoscenico come nella vita. I due hanno fatto una scommessa: diventare musicisti dell’impossibile trasformando la struttura autoportante, dove sono appesi il trapezio e i tessuti aerei, in un’imprevedibile orchestra di strumenti. I pali della struttura diventano batteria, contrabbasso, violoncello, arpa e campane che, insieme a strumenti come tromba, bombardino, fisarmonica, violino e chitarra elettrica, danno vita a un concerto-commedia all’italiana che condurrà il pubblico in un crescendo di emozioni.

Venerdì 10 luglio
Concerto
Musica nel cortile: Così lontano, così vicino
Voci del Mondo
Lunatica
Enza Prestia - voce, chitarra

Interplay
Joe Pisto - chitarra e voce
Fausto Beccalossi - fisarmonica e voce

Sabato 11 luglio
Concerto
Musica nel cortile: Così lontano, così vicino
Voci del Mondo
Racconti di cornamuse, antichi suoni d'aria
Fabio Rinaudo - uillean pipes, cornamuse
Claudio De Angeli - chitarra
Luca Rapazzini – violino

Domenica 12 luglio
Teatro per famiglie
ITC Junior
Teatro dell’Argine
Il Mondo Sottosopra
per pubblici di ogni età a partire dai 5 anni
da Gianni Rodari | con Caterina Bartoletti e Ida Strizzi | regia Giovanni Dispenza
Due mamme vestite a pois ci portano a spasso nel fantastico mondo di Gianni Rodari. Tra storie, filastrocche, racconti con oggetti, pupazzi e un pizzico di circo, ci condurranno in un viaggio alla scoperta di situazioni incredibili, giochi di parole divertenti, magie inspiegabili che la penna di Rodari ha scritto per tutti noi.

Venerdì 17 luglio
Incontro-spettacolo
Buonasera con…
Giampaolo Musumeci
con la partecipazione di Micaela Casalboni
Giampaolo Musumeci, fotografo e filmmaker, giornalista, scrittore e conduttore radiofonico, si occupa di immigrazione, attualità internazionale e conflitti dimenticati, soprattutto in Africa. In questa serata, ripercorrerà insieme al pubblico le tappe più salienti del suo lavoro in Somalia, Egitto, Tunisia e nella Repubblica Democratica del Congo, con un focus particolare sugli stereotipi e i pregiudizi che tutti noi abbiamo verso il continente africano, tra quello che ci viene raccontato e quello che crediamo di sapere e che spesso sommerge ogni possibile forma di conoscenza complessa e stratificata.

Sabato 18 luglio
Reading teatrale
Teatro dell’Argine Rewind
Boîte à conduire
di Gregorio Scalise | con Vittoria De Carlo, Micaela Casalboni, Biljana Hamamdzieva | regia originaria Salvatore Cardone
«Caro fantasma, credi che non ti veda e difatti non mi vedi, e invece ti sto spiando. L’adolescenza è un lungo periodo impiegato a spiare». Anni ‘90, tre studentesse fuori sede a Bologna, una dal Sud Italia, una da una non meglio precisata zona del Centro, l’altra straniera, più precisamente francese. Le prime due, Elena e Carmela, condividono un appartamento, scherzi, soap opera e tante piccole e grandi insicurezze e idiosincrasie; la terza, Josephine, è la loro nemesi: tanto loro sono chiuse in casa a studiare, terrorizzate dai grandi spauracchi dell’epoca (l’AIDS, che imperversa in tutti i loro discorsi, insieme a innumerevoli ricette di cucina che enunciano in continuazione ma non realizzano mai) e dalla paura di diventare grandi; quanto lei è libera, leggera, piena di energia e votata all’azione. Il quarto protagonista, invisibile, di questa commedia leggera, nella quale molti studenti fuori sede a Bologna potranno riconoscersi, è un signore attempato che vive nel palazzo di fronte e che le guarda (o spia?) tutto il giorno. O forse sono loro che guardano, anzi spiano lui? Ebbene, durante le prove di questo spettacolo, diretto dal nostro maestro e primo direttore artistico del Teatro dell’Argine, Salvatore Cardone, “l’uomo di fronte” l’avevamo al tavolo con noi: Gregorio Scalise, autore di questa pièce, poeta e scrittore fra i più importanti del nostro contemporaneo, scomparso recentemente. Questa lettura è un omaggio a lui.

Domenica 19 luglio
Teatro per famiglie
ITC Junior
Fish&Bubbles  
Clownerie – Giochi con l’acqua – Bolle di sapone giganti
per pubblici di ogni età a partire dai 3 anni
con Michele Cafaggi | regia Ted Luminarc
Oggi splende il sole, ma non per tutti! Un Pescatore della domenica è perseguitato da una nuvoletta dispettosa che lo innaffia ovunque vada. Ma non c'è nulla da temere lui non si dispera, lui è fatto di sapone e i suoi pensieri sono bollicine colorate e per lui la pioggia è una ghiotta occasione per mostrarvi i suoi giochi preferiti!

Venerdì 24 luglio
Incontro-spettacolo
Buonasera con…
Gli Oblivion
Una serata all’insegna della musica, del teatro, del gioco, della satira e del cabaret insieme agli Oblivion. Li hanno definiti "atomizzatori di repertori musicali, pusher di pillole caricaturali", sono uno Spotify vivente che mastica le note e le digerisce in diretta in modi mai sentiti prima.Trascorrere questa serata con loro sarà un'esperienza folle e irripetibile che provocherà risate scomposte e isteria collettiva.

Sabato 25 luglio
Teatro
ITCTeatroOn Summer Edition
Istantanea Teatro
S(t)onata da camera
Varietà di note e parole
di e con Gloria Gulino e Silvia Lamboglia
Un piccolo Varietà sottile, dalla comicità potente e non scontata, con due attrici che giocano i ruoli di una varietà di donne fuori dal comune, che partecipano stonate al valzer della vita. S(t)onata da camera è uno spettacolo leggero ma che fa riflettere, con estratti di numerosi testi teatrali e canzonette, per una serata tutta al femminile. 

Domenica 26 luglio
ore 19.30
Eventi speciali
La nuova città
Passeggiata teatrale con gli allievi e le allieve del Teatro dell’Argine
La nuova città è una passeggiata teatrale nel Parco della Resistenza. 
La nuova città è una serie di brevi monologhi teatrali, pezzi di danza, teatro circo, musica, da assaporare in tutta sicurezza mentre respiriamo nel verde.
Ma soprattutto La nuova città è il ritorno al teatro della grande comunità di allievi e allieve del Teatro dell’Argine, che popoleranno il parco regalando a spettatori e spettatrici, a cittadini e cittadine, e anche a chi passa di là per caso tutta la loro energia e la gioia di essere di nuovo insieme con la loro grande passione.

Venerdì 31 luglio
Incontro-spettacolo
Buonasera con…
Loredana Lipperini
con la partecipazione di Micaela Casalboni
Loredana Lipperini è giornalista, narratrice, amatissima voce del programma Fahrenheit su Radiotre e scrive per le pagine culturali de la Repubblica. Da quattro anni — dunque in tempi non sospetti — sta studiando le epidemie e come la narrativa e la letteratura fantastica le hanno raccontate, per scrivere un libro sulla peste. Di questa nuova avventura racconterà al pubblico del Village, alternando anticipazioni, letture di brani grandi autori che su questo tema si sono cimentati e inevitabili rispecchiamenti con la situazione attuale.

Sabato 1 agosto
Reading teatrale
Teatro dell’Argine Rewind
La sposa del vento
di Nicola Bonazzi | con Micaela Casalboni, Deborah Fortini, Giovanni Dispenza
Oskar Kokoschka (1886-1980) è stato non solo uno dei più geniali artisti del ‘900, ma un protagonista eccentrico e avventuroso della bohème viennese d’inizio secolo. La sposa del vento è il titolo di uno dei suoi quadri più celebri, dipinto al termine della relazione che lo legò ad Alma Mahler, vedova del grande compositore tedesco, e dama amata e ammirata dell’alta società. La fine di tale relazione, da lui vissuta nel segno di un’esclusività possessiva e maniacale, lo portò a commissionare all’artigiana Hermine Moos un doppio della donna sotto forma di fantoccio. Dando credito alle supposizioni per cui la Moos si innamorò a sua volta di Kokoschka, si potrebbe ipotizzare un triangolo curiosamente ruotante attorno   a una bambola, simbolo per eccellenza mortuario. La drammaturgia dello spettacolo, in buona parte originale, nasce dall’epistolario e dalle memorie di Kokoschka e Alma Mahler e vuole rievocare, liberamente, ma scrupolosamente, il clima di una vicenda insieme tragica e grottesca.

Domenica 2 agosto
Teatro per famiglie
ITC Junior
Claudio Milani
Bù! Una divertente storia di paura
per pubblici di ogni età a partire dai 4 anni
di Francesca Marchegiano | con Claudio Milani 
Bù! è una divertente storia di paura, raccontata da un attore... e da una porta! La porta è il confine tra il Bosco Verde e il Bosco Nero: nel primo ci sono una mamma rotonda come le torte, un papà forte, sette fratelli grandi come armadi e il piccolo Bartolomeo; mentre nel secondo vivono il Ladro, il Lupo, la Strega e l'Uomo Nero. Sarà il piccolo Bartolomeo, accompagnato dall'inseparabile copertina, a dover affrontare le creature del Bosco Nero... fino a sconfiggerle! Divertente e rassicurante come una filastrocca, Bù! mette in scena le paure tipiche dei bambini per far loro comprendere che, con un po' di coraggio, possono essere superate e che ridere, a volte, è l'arma migliore.

Venerdì 7 agosto
Incontro-spettacolo
Buonasera con…
Marta Cuscunà
Making of Sorry, Boys
L’ospite di questa sera è nota e cara al pubblico dell’ITC Teatro, che ha avuto modo di vederla in spettacoli ormai storici quali È bello vivere liberi La semplicità ingannata: è Marta Cuscunà, eccezionale e pluripremiata autrice e attrice friulana, da sempre impegnata su temi cruciali (dalla Resistenza alle resistenze femminili), che lei indaga attraverso gli affascinanti strumenti di un’originale forma di teatro di figura. In questa serata, accompagnerà il pubblico alla scoperta del processo creativo e del dietro le quinte di uno dei suoi spettacoli più noti e apprezzati, Sorry, Boys, che racconta la storia vera di 18 ragazze di Gloucester (Massachusetts) che nel 2008 rimasero incinte nello stesso momento per una sorta di patto segreto di maternità comune. 

Marta Cuscunà racconterà come ha deciso di lavorare su questa storia, scoperta grazie al documentario The Gloucester 18, e mostrerà i prototipi e gli scheletri delle sue meravigliose creature meccaniche, condividendo racconti e aneddoti sui successi e sugli intoppi del processo creativo di un’opera teatrale.

Sabato 8 agosto
Teatro
ITCTeatroOn Summer Edition
NoveTeatro
Bologna Interno Giorno
Storie di e per la città
di e con Giacomo Armaroli e Leonardo Bianconi
Bologna Interno Giorno
Bologna è la scena. Il sole illumina le torri e si spande sui palazzi. Le piazze sono palchi, le vie scene da interno con i portici che fanno da quinte naturali. Bologna è già un set per raccontare storie. Storie della città che diventano storie universali.
È notte. Un uomo entra, cammina fra un portico e l'altro mentre si stringe nel cappotto.
Taglia su
Dalla finestra la silhouette di una donna alza il braccio. Impugna una pistola. Bang!
Taglia su.
Uno stormo di uccelli si alza in volo fra le spighe di grano. Un uomo con il volto cotto dal sole alza lo sguardo. Si asciuga il sudore con un fazzoletto e lo ripone in tasca.
Taglia su
Il campanile suona. La ragazza lo guarda e sorride.
Cut!
Bisogna avere occhi e orecchie per accorgersene, ma è già tutto lì.

Domenica 9 agosto
Teatro per famiglie
ITC Junior
Teatro dell’Argine
A spasso nella foresta di nonno Esopo
per pubblici di ogni età a partire dai 4 anni
con Paolo Fronticelli e Francesca Iaccarino | regia Paolo Fronticelli
«Nonno Esopo, mi racconti una storia?»
«Certo! Ti racconterò di una piccola zanzara che sfida un possente leone, di un falco che invece di volare alto nel cielo preferisce nitrire come un cavallo, di uno scarafaggio impertinente che ruba le uova ad un'Aquila, di una tartaruga più veloce di una lepre e di un cammello goffo che cerca di ballare come una scimmia.»
«Che buffe storie nonno Esopo, me le racconti ancora?»

Venerdì 28 agosto
Eventi speciali
La fila
dei drammaturghi del Teatro dell’Argine | con gli attori e le attrici della Compagnia
La fila… Quante file ci siamo sorbiti durante il lockdown per andare a fare la spesa? Quante persone abbiamo incontrato durante quei momenti di sospensione paziente e interminabile? Le situazioni di attesa esasperano tutti i tic, le manie, i capricci e le ossessioni di cui siamo preda: questo nuovo copione nato per tutti gli attori della compagnia prova a ritrarle in una collana di scene comiche che non hanno altra pretesa se non quella di divertire facendoci ridere di noi e mettendo tra parentesi, con l’aiuto di una risata, i mesi della quarantena.

Sabato 29 agosto
Teatro
ITCTeatroOn Summer Edition
Attenti al gorilla!
testo e regia Mattia De Luca | con Giacomo Armaroli, Giulia Franzaresi, Francesco Izzo Vegliante, Silvia LambogliaGiovanni ha più o meno 40 anni, ma sembra molto più giovane, e questa è anche l'idea che ha di se stesso. Bingo ha più o meno 20 anni, ma con i suoi 150 chili di peso può dirsi pienamente adulto. Giovanni e Bingo sono vicini di casa, poiché Bingo vive in una gabbia dello zoo cittadino e Giovanni pure. Bingo è un gorilla. Giovanni è un uomo. Tralasciando un certo irsutismo e una differenza parziale nel corredo genetico, tra di loro corre una non trascurabile differenza: Giovanni ha deciso di sua spontanea volontà di finire in una gabbia, Bingo no. Stanco della propria vita, incapace di affrontare i doveri e le responsabilità della propria vita, Giovanni ha provato a cambiare vita. Ha fatto quello che molti di noi vorrebbero fare: ha avuto il coraggio di essere codardo fino in fondo. Non giudicatelo, ci pensa già Bingo a farlo.

Domenica 30 agosto
Teatro per famiglie
ITC Junior
Gambeinspalla Teatro
Via Vai
per pubblici di ogni età
di Eros Goni | con Eros Goni e Valentina Franchino | macchina scenica di Eros Goni
Un vero e proprio viaggio osservando il vento, trasportati, cercando il nulla. Tra aquiloni, aeroplani di carta, fumo e bolle di sapone, la macchina scenica prende vita tra la gente, misurando la direzione e la velocità dell'aria, lasciando andare le emozioni attraverso il volo. Quel volo che ognuno di noi vorrebbe fare, libero, leggero, dando forma alla materia effimera dell'aria. Personaggi senza tempo, un caffè, la pesantezza del carro-treno trasformano le strade in una visione diversa da quella quotidiana. Una lunga ricerca estetica, una accurata selezione degli oggetti di scena, il tutto mixato con una lunga esperienza nel teatro di strada sono gli ingredienti per uno spettacolo davvero unico.

Info, biglietti e prenotazioni

ITC Village sarà aperto ogni sera dalle 20.00 fino alle 23.30. Gli spettacoli inizieranno alle 21.15, fatta eccezione per La nuova città (inizio ore 19.30).

Quasi tutte le serate sono a pagamento: posto unico 6 euro – biglietto Sostienici 12 euro.
Fanno eccezione il contenitore Musica nel cortile e l’evento speciale La nuova città: ingresso gratuito. 
Per info e prenotazioni: 051.6270510 – biglietteria@itcteatro.it

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.