Coronavirus a Bologna, Cremonini: «Concerti nei ristoranti a fine emergenza»

Coronavirus a Bologna, Cremonini: «Concerti nei ristoranti a fine emergenza»

Musica Bologna Lunedì 23 marzo 2020

© cesarecremonini.it

Bologna - Cesare Cremonini è legatissimo alla sua città, Bologna. Nella mattina del 23 marzo, in piena emergenza Coronavirus, è arrivato un messaggio sulla sua pagina Instagram, seguita da circa 1 milione di fan. «Quando riaprirà l’Italia farò un concerto a sorpresa in ogni ristorante di Bologna. Il mio affetto è sincero. Chi fa ristorazione, lo dico da amante della cucina Italiana, ha una passione nel petto che somiglia alla musica» queste le parole di Cesare Cremonini verso i ristoratori costretti a chiudere.

Quello di Cremonini è un messaggio a sostegno della ristorazione bolognese (e d'Italia). Si rivolge diretto "ai miei amici ristoratori di Bologna", perché si facciano coraggio, in un momento così difficile. "Sento molta preoccupazione", continua, prima di lanciare un’idea a metà tra il goliardico e l’affettuoso: “Quando tutto questo finirà, ogni sera organizzerò un concerto a sorpresa, in un ristorante di Bologna; nessuno saprà dove, fino all’ultimo…”.

Il motivo di tanto slancio è lui stesso a spiegarlo, tra le righe del messaggio che invia ai suoi fan: “Chi fa ristorazione, lo dico da amante della cucina italiana, ha una passione nel petto che somiglia alla musica. Le ore chiuse in cucina sono quelle in studio. Ogni sera un concerto in sala. Si accendono le luci della scena, i coperti sono i biglietti venduti. L’incasso oscilla come una fisarmonica".

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.