Musei aperti a Bologna il primo gennaio, orari e informazioni

Musei aperti a Bologna il primo gennaio, orari e informazioni

Mostre Bologna Martedì 31 dicembre 2019

© Wikipedia/Ugeorge

Bologna - Dopo aver festeggiato l'arrivo del 2020 tra concerti, teatri e cenoni, perchè non approffittare dell'1 gennaio per fare qualche giro tra i musei di Bologna? Meglio fare attenzione, però, e controllare quali sono aperti. Per facilitare questo compito, ecco qua una lista dei musei di Bologna che mercoledì 1 gennaio fanno apertura staordinaria

MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna 

Nel cuore del distretto culturale della Manifattura delle Arti, al centro di una serie di realtà dedicate alla ricerca e all'innovazione, sorge il MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, che ripercorre la storia dell'arte italiana dal secondo dopoguerra a oggi ed esplora il presente attraverso un'esposizione incentrata sulla ricerca.

Mercoledì 1 gennaio il MAMbo è aperto dalle 10.00 alle 18.30. Alle 16.00 nella Sala delle Ciminiere si tiene la visita guidata alla mostra Cesare Pietroiusti. Un certo numero di cose / A Certain Number of Things, a cura del Dipartimento educativo MAMbo. Prenotazione obbligatoria tel. +39 051 6496628 (mercoledì h 10.00 – 17.00 e giovedì h 13.00 – 17.00) oppure via mail.

Museo Morandi 

Il Museo Morandi, la più ampia e rilevante collezione pubblica dedicata a Giorgio Morandi, nasce a Bologna a seguito di una cospicua donazione da parte della sorella dell'artista Maria Teresa Morandi, unita a un importante gruppo di opere già presenti nel patrimonio della Galleria d'Arte Moderna di Bologna. Dalla data della sua inaugurazione il museo ha avuto sede all'interno di Palazzo d'Accursio, in Piazza Maggiore, fino al 27 ottobre 2012, data del suo trasferimento al MAMbo a seguito degli eventi sismici dello stesso anno.

Mercoledì 1 gennaio il Museo Morandi è aperto negli stessi orari del MAMbo, dalle 10.00 alle 18.00

Museo Civico Archeologico 

Il Museo Civico Archeologico di Bologna ha sede nel quattrocentesco Palazzo Galvani fin dalla sua inaugurazione ufficiale, avvenuta il 25 settembre del 1881. Ospita le ricche collezioni archeologiche provenienti dall'antico Museo Universitario dalla donazione del pittore Pelagio Palagi e dagli scavi condotti a Bologna e territorio tra la fine dell'Ottocento e gli inizi del Novecento. Il Museo si colloca tra le più importanti raccolte archeologiche italiane ed è soprattutto rappresentativo della storia locale, dalla preistoria all'età romana. La sua sezione etrusca è il punto di partenza per conoscere la civiltà dell'Etruria padana, che ebbe come capitale Bologna, l'etrusca Felsina. Le antiche collezioni conservano capolavori dell'arte greca e romana; di particolare rilievo è la raccolta di antichità egiziane, una delle più importanti d'Europa.

Il Museo Civico Archeologico mercoledì 1 gennaio è aperto dalle 12.00 alle 18.30, mentre la sezione Etrusca permanente al primo piano e la mostra temporanea Etruschi. Viaggio nelle terre dei Rasna rimangono aperte dalle 12.00 alle 20.00

Collezioni Comunali d'Arte a Palazzo D'Accursio 

Le collezioni comprendono 250 dipinti, dall’arte medievale ai giorni nostri, che documentano un processo artistico vivo e fertile; oggetti d’arte; mobili; porcellane; tessuti; pizzi; ricami; miniature e importanti crocefissi lignei medievali provenienti dalle chiese del territorio di Bologna.

Mercoledì 1 gennaio le Collezioni Comunali d'Arte sono aperte dalle 10.00 alle 18.30. Il biglietto della mostra temporanea Children. McCurry – Erwitt - Mitidieri , allestita presso l'Auditorium Enzo Biagi della Biblioteca Salaborsa, dà diritto all'ingresso gratuito nelle Collezioni Comunali d'Arte (valido fino al 12 gennaio 2020). 

Palazzo Fava

A Palazzo Fava – Palazzo delle Esposizioni è possibile visitare l’esposizione Il fregio dei Carracci – Opere a confronto, sofisticato allestimento nel quale i cicli di affreschi di Ludovico, Annibale e Agostino Carracci e dei loro allievi al Piano Nobile del Palazzo dialogano con una selezione di opere di arte moderna e contemporanea provenienti dalle collezioni di Fondazione Carisbo – da Mimmo Palladino a Giuseppe Maria Crespi, da Fortunato Depero a Galileo Chini - in un confronto trasversale tra le epoche e gli stili, alla ricerca di affinità tematiche o formali. 

Mercoledì 1 gennaio Palazzo Fava è aperto dalle 10.00 alle 19.00.

Il presepio di Wolfango nella Chiesa di Santa Maria della Vita  

Nella Chiesa di Santa Maria della Vita è possibile visitare Il presepio di Wolfango, straordinario presepe vivente creato dall’artista bolognese dal 1964 per oltre 50 anni, con 200 statuine in terracotta che agli elementi iconografici tradizionali accostano sorprendenti personaggi – figure bolognesi e uomini politici di ogni tempo e latitudine, la famiglia dello stesso Wolfango, Papi e personaggi del mondo del cinema – in una bizzarra e personale corte dei miracoli che azzera le gerarchie e mescola il sacro e il profano. 

Mercoledì 1 gennaio la Chiesa di Santa Maria della Vita è aperta dalle 10.00 alle 19.00

Palazzo Pepoli 

Palazzo Pepoli, il Museo della storia di Bologna, offre ai visitatori la possibilità di attraversare 2.500 anni di storia bolognese, dalla Felsina etrusca fino ai giorni nostri, in un percorso multimediale e interattivo alla scoperta della Storia e delle storie di Bologna: da non perdere la nuova sala Il futuro dimenticato, che attraverso la realtà virtuale ricostruisce alcuni dei progetti urbanistici ed architettonici che hanno cambiato il volto della città a partire dal secondo Dopoguerra. 

Mercoledì 1 gennaio Palazzo Pepoli è aperto dalle 10.00 alle 19.00

Collezione Tagliavini nell'ex Chiesa di San Colombaro 

Da visitare anche la Collezione Tagliavini nell’ex Chiesa di San Colombano, che nel 2020 festeggia i suoi primi dieci anni dalla riapertura: tra clavicembali, organi e spinette, le più antiche delle quali risalenti al XVII secolo, la più ricca collezione europea di strumenti antichi non manca di stupire il visitatore, assieme alle bellezze custodite dall’ex Chiesa, tra le quali il crocifisso ligneo del XIII secolo attribuito a Giunta Pisano

Mercoledì 1 gennaio la Collezione Tagliavini è aperta dalle 15.00 alle 19.00.  

Potrebbe interessarti anche: , Ferragosto nei musei a Bologna, la mostra Women e il Polittico Griffoni , Nei Musei di Bologna tornano le visite guidate, il programma completo , Monet e gli Impressionisti a Bologna: la mostra a Palazzo Albergati , Van Gogh Multimedia & Friends, la mostra a Parma: date, orari e biglietti , A Bologna dal 3 giugno si torna sulla Torre degli Asinelli. Riparte il turismo

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.