Bologna: via Indipendenza diventa pedonale sette giorni su sette. Il progetto della linea del tram

Bologna: via Indipendenza diventa pedonale sette giorni su sette. Il progetto della linea del tram

Attualità Bologna Venerdì 20 dicembre 2019

Bologna - Via Indipendenza diventerà pedonale sette giorni su sette. La Giunta, guidata dal sindaco Virginio Merola ha approvato nell’ultima seduta la delibera proposta dall’assessore alle politiche per la mobilità Irene Priolo che riguarda il progetto di fattibilità tecnica e economica della prima linea del tram che collegherà Borgo Panigale con i due capolinea previsti in zona Fiera-Michelino e alla facoltà di Agraria. La Conferenza Unificata, nella giornata di mercoledì 18 dicembre, ha dato il via libera al decreto che suddivide i fondi destinati al trasporto rapido di massa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Bologna è la città italiana che ha ricevuto più risorse: 509 milioni di euro per la realizzazione della prima linea del tram.

Il progetto ha preso avvio nel 2018 ed è proseguito nel 2019. Questi passaggi consentono ora di realizzare la progettazione definitiva seguendo, anche, le indicazioni emerse durante il percorso di informazione e di coinvolgimento della cittadinanza condotto dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana.

Le indicazioni per il progetto definitivo tengono conto di vari fattori come l’attrattività in termini di domanda di trasporto potenziale, gli impatti sulla rete stradale, sull’assetto del trasporto pubblico e sul tessuto urbano interessato, l’effetto di riqualificazione indotto dalla realizzazione della tranvia.

Il tracciato della prima linea

Il progetto di fattibilità tecnica e economica individua le alternative di tracciato per il passaggio in centro storico, nella zona di San Donato e in quella del Pilastro.
Nel centro storico, dove non sara necessario realizzare la linea aerea di contatto, il tram passerà in Via Ugo Bassi e via Indipendenza. Questo implica la decisione di consentire l’accesso su Via Indipendenza solo ai mezzi tranviari, ai pedoni e ai ciclisti per tutta la settimana (e non solo nei giorni di sabato, domenica e festivi).

Nella zona di San Donato il passaggio è previsto da Via Serena e Via della Repubblica, per consentire di ampliare il bacino di utenza servito dalla Linea Rossa, senza penalizzarne l'efficienza, evitando per contro l’area di Piazza Spadolini già oggetto di recente riqualificazione.

Al Pilastro infine la scelta è ricaduta sull’itinerario che percorre le strade interne al quartiere, cioè Via Pirandello, Via Casini, Via Frati, Via Sighinolfi e Via Larga, per servire i residenti in modo più efficace valorizzando la zona.

La realizzazione della prima linea sarà anche un’importante occasione di riqualificazione urbana lungo il percorso, in particolare per la zona del capolinea e via Riva Reno.
A Borgo Panigale sarà realizzato un nuovo parco urbano e in via Riva di Reno sarà scoperchiato un tratto dello storico canale di Reno.

Potrebbe interessarti anche: , Dove fioriscono i glicini? A Bologna la mappa con le foto dalle proprie finestre , La fabbrica di mascherine Ffp3 di Bologna assume e aumenta la produzione , Coronavirus: a Bologna arrivano i tamponi in macchina, 1 ogni 5 minuti , L'unica fabbrica di ventilatori polmonari in Italia è a Bologna, arriva l'esercito per aumentare la produzione , Antoniano, a Bologna distribuiti quasi 3 mila kit alimentari

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.