A Bologna è il compleanno di Salaborsa: il programma completo. Manifesto e segnalibro in regalo

A Bologna è il compleanno di Salaborsa: il programma completo. Manifesto e segnalibro in regalo

Cultura Bologna Mercoledì 11 dicembre 2019

Bologna - Venerdì 13 dicembre a Bologna si festeggia il diciottesimo compleanno di Salaborsa, con un Pugilato Letterario e con in regalo il manifesto firmato da Gianluigi Toccafondo. Mentre dal 15 dicembre tornano le aperture domenicali.

Salaborsa diventa maggiorenne e festeggia con il manifesto celebrativo del compleanno che, anche quest’anno, verrà regalato al pubblico. Una tradizione questa a cui negli anni hanno partecipato con le loro opere artisti come Ericailcane, Blu, Beatrice Alemagna, Cuoghi Corsello, Paper Resistance, Wolfango e molti altri. Il manifesto 2019 è dell’artista Gianluigi Toccafondo pittore, illustratore e cineasta. Dal 1989 Toccafondo realizza cortometraggi di animazione, sigle televisive, pubblicità e dal 1999 al 2011 è autore delle copertine di Fandango Libri. Tra le opere degli ultimi anni ricordiamo la partecipazione come aiuto regista di Matteo Garrone al film Gomorra (2008), la realizzazione dei titoli animati per il film Robin Hood di Ridley Scott (2010) e i manifesti realizzati per le stagioni d’opera e balletto del Teatro dell'Opera di Roma.

L’immagine verrà declinata anche in forma di segnalibro e venerdì mattina, a partire dalle 10, nella sala principale della biblioteca, chiunque potrà ritirare, fino ad esaurimento scorte, una copia gratuita del manifesto e del segnalibro. Un regalo speciale, voluto dall’Istituzione Biblioteche, per festeggiare insieme ai cittadini uno dei centri più importanti per la cultura e la pubblica lettura in città.
La festa continuerà poi per tutta la giornata tra mercatini di Natale, letture e bibliografie speciali dedicate e più piccoli e un grande match di Pugilato Letterario ispirato all’opera di Umberto Eco.

Il programma del 13 dicembre e il Pugilato Letterario

Dalle 10 alle 19 in Piazza Coperta Umberto Eco torna, in occasione del Natale, il mercatino degli oggetti firmati da Salaborsa e Gomito a Gomito, la cooperativa sartoriale nata nel braccio femminile del carcere della Dozza.
Inoltre, anche quest’anno oltre agli astucci, pochette, zaini, shopper e tracolline in tante fantasie diverse realizzati da Gomito a Gomito, al mercatino sarà possibile acquistare una delle 100 borse presentate in edizione limitata proprio in occasione del compleanno di Salaborsa e ricevere il calendario con le immagini delle biblioteca e le citazioni letterarie scelte mese per mese dai bibliotecari.

Alle 17.45 Biblioteca Salaborsa Ragazzi celebra il compleanno insieme ai piccoli lettori tra i 4 e i 7 anni con una speciale lettura a tema dal titolo Buon compleanno, biblioteca! Inoltre, segnaliamo che per i più piccoli Salaborsa Ragazzi rende disponibili per l’occasione le più belle bibliografie: 18 scelte diverse, con spunti di lettura natalizi, ma anche per tutti i giorni, per tutte le stagioni e per le occasioni speciali pensate apposta dai bibliotecari esperti per i ragazzi di tutte le fasce d’età.

Infine, alle 20.30 in Piazza Coperta Umberto Eco, un tempo celebre spazio sportivo del centro città che negli anni ha ospitato dal basket al pugilato, si svolgerà un incontro di Pugilato Letterario intorno all’opera di Umberto Eco Il nome della rosa. Ideato nel 2003 da Luca Lissoni il Pugilato Letterario è un modo divertente per trasformare le discussioni e le dispute letterarie in un momento di gioco ispirato appunto ai combattimenti di pugilato, in cui i protagonisti si affrontano sul ring, in un match in sei round regolato da un arbitro. A fronteggiarsi a colpi di retorica, Antonio Serra, fumettista e sceneggiatore per la Sergio Bonelli per Martin Mystère, Dylan Dog, Gregory Hunter, Greystorm, Sul pianeta perduto e Astromostri ma soprattutto grande lettore e infaticabile arringatore di folle, e Federico Baccomo Duchesne, avvocato diventato scrittore di romanzi come Studio illegale (Marsilio, 2009), La gente che sta bene (Marsilio, 2011), che hanno ispirato gli omonimi film con con Fabio Volo e Claudio Bisio, e Ma tu sei felice? (Solferino, 2019). A disciplinare i diversi round, arbitro d’eccezione per la serata è Cinzia Poli di Rai Radio2. Mentre a decretare il vincitore, sulla base di argomentazioni, dialettica, contenuti e incisività, il sarà il pubblico di Biblioteca Salaborsa. La serata è gentilmente offerta dall’associazione Bibliobologna, per ricordare Carlotta Col liva che come presidente dell’associazione ha contribuito instancabilmente alle attività di supporto alle biblioteche di Bologna. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

Aperture domenicali

Ritornano dal 15 dicembre anche le aperture domenicali
Tornano da domenica 15 dicembre anche le aperture domenicali realizzate dall’Istituzione Biblioteche grazie al sostegno del Gruppo Hera. Fino al 10 maggio tutte le domeniche tranne il 29 dicembre, il 5 gennaio, il 12 aprile e il 3 maggio – Biblioteca Salaborsa sarà aperta dalle 15 alle 19, per offrire al pubblico una moltitudine di servizi e di occasioni di divertimento e cultura. Si potranno prendere in prestito libri, musica e film, leggere riviste e connettersi con il wi-fi, ma anche, semplicemente, passeggiare in un ambiente accogliente e ricco di stimoli, curiosare fra gli scaffali, visitare gli Scavi Archeologici, le mostre allestite e partecipare agli appuntamenti culturali organizzati ad hoc.

La Biblioteca Salaborsa a Bologna

Inaugurata nel 2001 Biblioteca Salaborsa diventa da subito uno dei luoghi di cultura e di socialità più importanti della città. Centro multimediale e di informazione generale, la biblioteca testimonia la cultura contemporanea attraverso tutti i documenti disponibili: libri, giornali, riviste, mappe, video, cd audio, dvd  e si presenta da subito come uno spazio aperto a tutti dove poter leggere, navigare in internet, documentarsi, ricercare, studiare, ma anche dove stare insieme o dove partecipare alle molte attività ogni giorno in programma nei bellissimi spazi che occupano l’ala di Palazzo d’Accursio che affaccia su Piazza Nettuno.

Dopo soli 4 anni dalla sua apertura, nel 2004 la biblioteca raggiunge 1 milione di prestiti, con un trend destinato ad aumentare che raggiunge nel 2015 il tra guardo di 10 milioni di prestiti, e che in questa seconda metà del 2019 ha superato i 13.700.000 prestiti. Biblioteca Salaborsa si è costantemente evoluta negli anni, cambiando continuamente la fisionomia degli spazi e dei servizi per meglio rispondere alle esigenze della comunità: dall’inaugurazione nel 2008 della frequentatissima sala bebè che si affianca alla prestigiosa sezione di Biblioteca Salaborsa Ragazzi, eccellenza nazionale nel settore dedicato all’infanzia, fino all’inclusione degli ultimi mesi degli spazi all’ultimo piano, con una rinnovata sala conferenze che ospita gruppi di lettura, presentazioni di libri, incontri, convegni e al nuovo progetto di Sala della Musica che vedrà nei prossimi mesi l’apertura di nuovi spazi dedicati all’ascolto e alla ricerca sulla musica popolare.

Potrebbe interessarti anche: , Itinerari alla scoperta della Certosa di Bologna nella Settimana dei Cimiteri Europei

Mentelocale.it indica in modo indipendente alcuni link di prodotti e servizi che si possono acquistare online. In questo testo potrebbero comparire link a siti con cui mentelocale.it ha un’affiliazione, che consente all'azienda di ricavare una piccola percentuale dalle vendite, senza variazione dei prezzi per l'utente.

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.