Bologna da scoprire: la Libreria Esoterica Ibis

Bologna da scoprire: la Libreria Esoterica Ibis

Libri Bologna Venerdì 15 novembre 2019

© Orazio Francesco Lella
Altre foto

Bologna - Siamo in via Castiglione 11B, subito dietro le due torri. Sotto i portici. È qui che si trova la Libreria Esoterica IBIS. Un luogo dall’enorme valore socioculturale per la città – come tutte le librerie – e un contenitore di storie affascinanti e prospettive nuove, garantite dal marchio della letteratura esoterica.
Nel termine esoterismo si possono far confluire tutte le dottrine legate alla sfera spirituale, una definizione senza dubbio fumosa. Per capire e per capirci di più preferiamo affidarci alle parole di Cesare Pilati, titolare della libreria, che ci ha gentilmente accolti e ha risposto ad alcune nostre domande.

Come e quando è nata l’idea di aprire una libreria esoterica?

«Nasce nel 1983. Dieci persone, studiosi di esoterismo d’Occidente e d’Oriente, ognuno con il proprio percorso di formazione e di appartenenza alle diverse scuole di pensiero, si trovano e decidono di aprire una libreria accomunati dalla volontà di divulgare il pensiero in maniera corretta, tradizionale e priva di settarismi».

Si può approntare una distinzione tra esoterismo d’Oriente e esoterismo d’Occidente?

«Una volta compreso il significato di esoterismo, la differenza è solo nella prassi, non negli obiettivi».

E per quanto riguarda la scelta del nome, Ibis?

«L’ibis è un uccello legato alla tradizione egiziana (ne abbiamo una riproduzione di quella presente nel Museo Egizio di Torino) e rappresenta simbolicamente il Dio Thoth, dio della sapienza che è l’equivalente di Mercurio nella nostra tradizione».

Come è organizzata la libreria e cosa si può trovare al suo interno?

«La libreria è per lo più organizzata per argomenti, ma anche per autori significativi. Si possono trovare testi della tradizione occidentale di autori come René Guénon o Mircea Eliade, argomenti come magia, alchimia, cabala, antroposofia con Rudolf Steiner, teosofia con titoli di Blavatsky e Bailey e i maestri contemporanei come George Gurdjieff. Poi c’è la parte orientale, organizzata nei grandi settorisu yoga, buddhismo, induismo, taoismo nelle sue forme anche legate alle ginnastiche mediche come il Tai Chi. Una sezione legata alla divinazione con testi sull’Iching, l’astrologia, il simbolismo dei tarocchi e un reparto dedicato alla medicina non convenzionale come omeopatia e ayurveda».

Ci sono argomenti più gettonati di altri, autori più richiesti?

«Ci sono degli evergreen e su tutti c’è lo yoga, poi l’antroposofia di Rudolf Steiner che ha trattato tanti temi dall’arte alla pedagogia, la cabala, la psicologia junghiana legata allo studio dei simboli e anche una parte di new age che può essere considerata come una prima lettura. Per quanto non sia di facile comprensione, anche l’alchimia, disciplina tradizionale dell’esoterismo, è in grado di stimolare molto l’immaginario ed è molto richiesta».

E sulla sezione oggettistica?

«Abbiamo soprattutto incensi naturali indiani, tibetani e giapponesi, su tutti il Palosanto. Ci sono i pendoli per la radioestesia e campane tibetane per le quali sono anche stati organizzati dei corsi».

Parlando di corsi, si può introdurre il tema della libreria come luogo di socialità attraverso corsi, eventi, eccetera…

«Questo è proprio uno dei nostri obiettivi proprio per differenziarci dal web. Praticamente ogni sera c’è una conferenza, abbiamo un calendario di incontri  molto fitto fino a primavera. Incontri che possono spaziare dalle presentazioni di libri, alle conferenze su temi specifici. Per restare aggiornati su tutte le prossime iniziative si può seguire la pagina Facebook Libreria Esoterica Ibis».

Potrebbe interessarti anche: , Stasera parlo Io all'Archiginnasio, la rassegna letteraria a Bologna: il programma completo , Festival del Racconto 2020 a Carpi: il programma completo di luglio , Figurine Forever 2020: l'appuntamento per collezionisti è su Facebook. Il programma , Memoryscapes: le pellicole private degli italiani online. Un viaggio nel passato , Bologna si ferma anche la Children's Book Fair 2020

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.