Torre degli Asinelli chiusa al pubblico dal 21 al 25 ottobre - Bologna

Attualità Bologna Lunedì 21 ottobre 2019

Torre degli Asinelli chiusa al pubblico dal 21 al 25 ottobre

© pixabay

Bologna - Da lunedì 21 a venerdì 25 ottobre 2019 la Torre degli Asinelli, simbolo della città di Bologna, resterà chiusa al pubblico, a causa di alcuni interventi di restauro e manutenzione ordinaria, predisposti dal Comune di Bologna e Bologna Welcome, in accordo con la Soprintendenza.

La torre degli Asinelli, una delle tante torri di Bologna, è situata in piazza di porta Ravegnana, all'incrocio tra le antiche strade San Donato (ora via Zamboni), San Vitale, Maggiore e Castiglione. Eretta, secondo la tradizione, fra il 1109 e il 1119 dal nobile Gherardo Asinelli, è ad oggi normalmente visitabile pagando un biglietto d'ingresso.

La visita della Torre offre la possibilità di ammirare il panorama dell'intera città dal terrazzo esterno del tetto da un'altezza di oltre 97 metri. La salita fino alla sommità prevede 498 gradini. Una delle particolarità della struttura è la sua pendenza verso Ovest con un'inclinazione di 1,3° rispetto all'asse verticale che la rende la torre pendente più alta d'Italia.

Questi piccoli lavori di manutenzione saranno eseguiti da operatori specializzati in interventi acrobatici, che si muoveranno solo grazie al supporto di particolari funi. In questo modo non sarà necessario noleggiare e montare alcuna piattaforma elevatrice, evitando così di modificare la viabilità delle strade intorno al monumento e lasciando libera la vista della Torre.

Gli interventi riguardano la sommità della Torre degli Asinelli e in particolare:

  • la cella campanaria che verrà restaurata nella parte esterna della facciata - eliminando piccoli elementi deteriorati dal vento e sostituendoli con materiali idonei che garantiscono la conservazione architettonica e strutturale - e nella parte interna, implementando l'impianto elettrico e illuminotecnico per valorizzare il monumento;
  • il sistema di parafulmine a cui verranno effettuati alcuni interventi di manutenzione per migliorare la capacità di scarica a terra nella massima sicurezza.

Potrebbe interessarti anche: , Obbligo di gomme da neve o catene a bordo a Bologna e in Emilia Romagna, dal 15 novembre , Fai, i luoghi del cuore in Emilia Romagna: interventi a Porretta terme e Pieve di Cento , Ztl ambientale a Bologna, cosa cambia nel 2020: dalla sosta a pagamento alle limitazioni per gli Euro 0 nel centro storico , Luminarie a Bologna: Cesare Cremonini dopo Lucio Dalla accende via D'Azeglio , Bologna sempre più verde: in arrivo 107 nuovi alberi contro lo smog

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.