Le Torri di Bologna: Asinelli, Garisenda, Prendiparte. Un giro in città sulle tracce del medioevo

Outdoor Bologna Lunedì 2 settembre 2019

Le Torri di Bologna: Asinelli, Garisenda, Prendiparte. Un giro in città sulle tracce del medioevo

Bologna - Camminando per il centro di Bologna è impossibile non soffermarsi di fronte alla bellezza e all’imponenza delle Due Torri, Garisenda e Degli Asinelli, ormai simboli rappresentativi della città in tutto il mondo.

Non tutti sanno però che nel Medioevo, precisamente tra il XII e il XIII secolo, il panorama urbano di Bologna assomigliava allo skyline dell’odierna Manhattan. Bologna era invasa dalle torri: se ne contavano circa un centinaio e non a caso era chiamata Turrita.

Le ragioni per cui vennero innalzate così tante torri non sono ancora chiarissime; si pensa che le famiglie nobili, nel periodo delle investiture filo-imperiali e filo-papali, le utilizzassero come strumenti di difesa e offesa o come simbolo di potere e ricchezza. Non solo perscopi militari, le torri a Bologna venivano usate anche come abitazioni, di altezza mediamente più ridotta rispetto alle altre, dotate di più aperture, di una pianta spesso rettangolare e di mura meno spesse. Oltre alle torri e alle case-torri, si trovavano inoltre i torresotti, fortificazioni innalzate in corrispondenza delle porte della seconda cerchia di mura del XII secolo.

Ad oggi sono rimaste in città solo una ventina di torri, tutte le altre furono demolite nel corso del XIII secolo e nel XX secolo a seguito di un progetto di ristrutturazione urbana. Ma quali sono le torri ancora in piedi a Bologna? Di seguito ne trovate alcune, tra le più affascinanti e più note.

LE DUE TORRI: GARISENDA E DEGLI ASINELLI

In Piazza Ravegnana, in pieno centro, si innalzano le Due Torri, entrambe pendenti. I nomi di Asinelli (la maggiore) e Garisenda (la minore) derivano dalle famiglie a cui tradizionalmente se ne attribuisce la costruzione, fra il 1109 ed il 1119. La Garisenda oggi è alta 48 m e ha uno strapiombo di 3,2 m, ma inizialmente era alta circa 60 metri e fu mozzata nel 1351 a causa del cedimento delle fondamenta in fase di costruzione. La Torre Degli Asinelli, invece, è alta ben 97,20 metri, è la torre medievale originale più alta d’Italia ed è l’unica torre di Bologna aperta regolarmente al pubblico.

LA TORRE AZZOGUIDI (DETTA ALTABELLA)

La Torre degli Azzoguidi si trova in via Altabella e viene, per l’appunto, detta anche Altabella per la sua altezza e la perfetta verticalità, oltre che per l'eleganza. È alta 61 metri e per questo è la seconda torre di Bologna più alta dopo quella Degli Asinelli.

LA TORRE GALLUZZI

Situata all'interno della corte omonima, a pochi passi da piazza Maggiore, la Torre dei Galluzzi attualmente è alta circa 30 metri, anche se il notevole spessore dei muri alla base indica che probabilmente fosse più alta. La sua costruzione iniziò nel 1257, si tratta quindi della torre più moderna che si è conservata fino ai giorni nostri.

LA TORRE OSELETTI

In Strada Maggiore si può ammirare la Torre degli Oseletti, alta 31 metri e inglobata nel Palazzo Sanguinetti. Sotto al portico di Strada Maggiore si può oggi apprezzare l'ingresso della torre, restaurato nel 1924 e molto simile a quello della torre degli Asinelli.

LA TORRE PRENDIPARTE

Situata nella piccola via Sant'Alò, in un punto in cui la strada si allarga a formare una sorta di piazzetta, la Torre Prendiparte è alta circa 60 metri con una lieve pendenza verso nord. La torre è conosciuta anche col nome di Coronata, per via della risega posta a 50 metri d’altezza. Non aperta con regolarità al pubblico, ma è possibile visitarla in occasione del Torri Tour o dei tanti eventi che la proprietà organizza. Ospita uno tra più esclusivi Bed and Breakfast del mondo.

Potrebbe interessarti anche: , Tutto Molto Bello 2019, il programma completo con Colle der Fomento, Mahmood e Giorgio Poi , Trekking a Bologna: tre giorni in Appennino tra laghi, boschi e cascate , Cosa fare e vedere gratis a Bologna: spunti e idee per bolognesi e turisti , Via Mater Dei, in cammino tra i santuari mariani dell'Appennino , Parchi avventura a Bologna e dintorni, tra arrampicate, percorsi estremi e attività per bambini

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.