Via Mater Dei, in cammino tra i santuari mariani dell'Appennino - Bologna

Outdoor Bologna Lunedì 19 agosto 2019

Via Mater Dei, in cammino tra i santuari mariani dell'Appennino

Monte delle Formiche
© Cooperativa di comunità Foiatonda

Bologna - Dopo la Via degli Dei e la Via della Lana e della Seta, a maggio è stato inaugurato un nuovo percorso che parte da Bologna e si sviluppa sui crinali di media montagna dell'Appennino: si tratta della Via Mater Dei, un cammino dedicato ai santuari mariani. Gli ideatori del tracciato sono i soci della Cooperativa di comunità Foiatonda, nata poco più di anno fa a Madonna dei Fornelli, paese del comune di San Benedetto Val di Sambro. L'obiettivo del progetto è quello di far convivere l'antica tradizione del pellegrinaggio cristiano con il moderno trekking e il prezioso turismo culturale, grazie ai quali l'Appennino sta vivendo in questi anni una grande riscoperta.

L'itinerario si sviluppa per la maggior parte lungo sentieri con segnavia Cai e logo Mater Dei; tra l'altro la segnaletica dell'intero tracciato è stata da poco ultimata grazie al lavoro dei volontari della Cooperativa. Il punto di partenza è la chiesa di Santa Maria della Vita a Bologna, nei pressi di Piazza Maggiore, e l'arrivo è il santuario della Serra di Ripoli, vicino a San Benedetto Val di Sambro, da cui si può prendere il treno e rientrare comodamente in città.

Un po' di numeri

  • circa 140 km di percorso.
  • 6 tappe: Bologna - Rastignano; Rastignano - Barbarolo; Barbarolo - Madonna dei Fornelli; Madonna dei Fornelli - Boccadirio; Boccadirio - Montovolo; Montovolo - Ripoli.
  • 9 comuni attraversati: Bologna, Pianoro, Loiano, Monghidoro, San Benedetto Val di Sambro, Castiglione dei Pepoli, Camugnano, Grizzana Morandi, Fiorenzuola.
  • 10 santuari mariani: Santa Maria della Vita, santuario della Beata Vergine di San Luca, S. Maria di Zena/santuario del Monte delle Formiche, santuario della Madonna di Lourdes/Campeggio, santuario della Madonna dei Boschi, santuario della Madonna di Pompei/Piamaggio, santuario della Madonna della Neve/Madonna dei Fornelli, santuario della Beata Vergine delle Grazie/Boccadirio, santuario della Beata Vergine della Consolazione/Montovolo, santuario della Serra di Ripoli.

Cosa vedere

Oltre ai luoghi sacri, ci sono altri posti che meritano una visita: un cammino va vissuto con lentezza e attenzione, non di corsa. Partendo da Bologna con il Parco Cavaioni, uno dei più estesi della collina, con vaste zone a boschi, prati e ulivi, passando alla Riserva naturale del Contrafforte Pliocenico, un complesso di affioramenti rocciosi di arenaria pliocenica, arrivando all'antico borgo di Barbarolo. E, ancora, il Parco astronomico di Loiano, il mulino Mazzone di Monghidoro, l'unico della valle del Savena ancora in funzione, il lago di Castel dell'Alpe, la Flaminia Militare, antica via di collegamento tra Bologna e la Toscana.

Informazioni utili

Chi deciderà di percorrere la Via Mater Dei, potrà pernottare presso diverse strutture private o in alternativa, per calarsi ancora meglio nello spirito del pellegrinaggio, nelle varie parrocchie. In questo caso sarà necessario mettersi in contatto con la Cooperativa Foiatonda, che farà da tramite.

Pur non essendo necessario essere degli atleti per affrontare un cammino, è comunque utile avere un po' di allenamento alle spalle e indispensabile disporre del giusto equipaggiamento: uno zaino da 35/40 litri, abbigliamento tecnico, scarponi da trekking e, soprattutto in estate, almeno 3 litri d'acqua. Nel caso in cui si abbia la necessità di farsi trasportare lo zaino, ci si può mettere in contatto con Foiatonda, che gestirà questa evenienza.

Sul sito della Via Mater Dei è possibile scaricare la traccia GPX del cammino, oppure si può contattare sempre Foiatonda che su richiesta spedisce la mappa cartacea e la cartoguida, che si possono eventualmente reperire anche a Madonna dei Fornelli, contattando prima la Cooperativa via e-mail o al numero di telefono: +39 389 6409004.

Potrebbe interessarti anche: , Tutto Molto Bello 2019, il programma completo con Colle der Fomento, Mahmood e Giorgio Poi , Le Torri di Bologna: Asinelli, Garisenda, Prendiparte. Un giro in città sulle tracce del medioevo , Trekking a Bologna: tre giorni in Appennino tra laghi, boschi e cascate , Cosa fare e vedere gratis a Bologna: spunti e idee per bolognesi e turisti , Parchi avventura a Bologna e dintorni, tra arrampicate, percorsi estremi e attività per bambini

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.