Bologna‑Raticosa: il percorso e il programma della gara in salita per auto storiche

Bologna‑Raticosa: il percorso e il programma della gara in salita per auto storiche

Cultura Bologna Giovedì 25 luglio 2019

Bologna - Sabato 27 e domenica 28 luglio appuntamento con la 31esima edizione della Bologna-Raticosa, la gara di velocità in salita per auto storiche a cura di Francesco Amante e Scuderia Bologna Squadra Corse che diventa parte del Campionato Italiano. 

Il Percorso

L'appuntamento sportivo impegnerà oltre 150 piloti, che si sfideranno nel tratto dell’ex Strada Statale 65, ora Provinciale della Futa, tra Pianoro Vecchio e Livergnano per una lunghezza di Km 6,210 e un percorso che presenta un dislivello, tra partenza e arrivo, di mt. 348,4 e una pendenza media del 5,61%. La gara appassiona il pubblico e coinvolge i piloti in una cronoscalata impegnativa dal punto di vista tecnico.

La Gara

La Cronoscalata Bologna-Raticosa celebra quest'anno la 15a edizione organizzata da Francesco Amante, Patron della Scuderia Bologna, che la riporta in vita dopo una pausa di quattro anni. Dalla prima edizione corsa nel 1926 sono passati ben 93 anni; i tornanti della Futa saranno per la 31a volta protagonisti delle salite che non hanno smesso di entusiasmare il pubblico e i piloti per il fascino delle auto storiche perfettamente preparate per la corsa.

La particolarità di assistere a una competizione come la Bologna-Raticosa è di veder sfrecciare gran parte della storia delle corse automobilistiche del '900. Vetture nelle quali l'elettronica, gli ausili automatici, il controllo della trazione, l'ABS erano elementi sconosciuti e il pilota faceva la differenza, al contrario di oggi. Ecco quindi che tra le iscritte si possono ammirare le piccole Abarth derivate dalla Fiat 600 e 500, le Alfa Romeo Giulia e Giulietta, le Lancia Fulvia: tutte vetture familiari ai nostri occhi. Più performanti, invece, gli esemplari derivati dalle cosiddette Gran Turismo, ovvero le tante Porsche 911 nelle varie cilindrate, le Fiat 124 ed x 1i9 e la  De Tomaso Pantera. Molto nutrita, inoltre, la pattuglia di Bmw, dalle più anziane 2002 Ti sino alle M3, protagoniste di epici duelli con Mercedes ed Alfa nell'irripetibile campionato turismo.

La 31a edizione della Bologna-Raticosa vedrà sfrecciare esemplari unici come: la rara Alta Sports guidata da Georg Prugger, vettura inglese con compressore degli anni trenta, tanto difficile da pilotare quanto fascinosa; l'Osella PA 7 di Luigi Moreschi, mantovano come Nuvolari, protagonista da tanti anni di ogni tipo di competizione con le vetture più variegate: dalle semplici turismo alle impegnative sport, si narra che abbia tagliato il traguardo per più di 500 volte. Giovanni Pagliarello piloterà una Lancia Appia Zagato gemella di quella che portava in gara all'epoca, sullo stesso percorso, Alessandro Ferretti, noto pilota petroniano. Non mancano le rivoluzionarie Jaguar E Type di Francesco Amante e Vittorio Mandelli, rispettivamente del 1961 e 1959, vettura conosciuta, oltre che per la sua caratteristica di guida coniugata all'estetica, per essere il mezzo del famigerato Diabolik che Enzo Ferrari definì la più bella coupè mai costruita.
Presenti anche le marche scomparse come Nsu, Triumph, Austin, Simca qui ancora presenti in piena forma così come le tante Volkswagen Golf Gti.

Quest'anno per la prima volta è stata organizzata la Parata che anticiperà l'apertura della gara con 22 vetture che sfileranno lungo i tornanti della Futa.

La manifestazione è intitolata al mitico meccanico Sauro Mingarelli, la cui maestranza non aveva confini, tanto che, per assonanza, non è azzardato affermare che la gara ha contributo a far conoscere il territorio anche ai numerosi stranieri, non solo per la partecipazione di piloti europei, ma anche per la presenza di un pubblico internazionale.

Programma

Venerdì 26 luglio dalle ore 16.00 alle ore 19.00 e sabato 27 luglio dalle ore 8.00 alle ore 11.00 verifiche sportive

Venerdì 26 luglio dalle ore 16.30 alle ore 19.30 e sabato 27 luglio dalle ore 8.30 alle ore 11.30 verifiche tecniche

Sabato 27 luglio alle ore 14.00 si effettueranno le due salite di prova

Domenica 28 luglio alle 9.00 inizia la gara che prevede due manches di salite

Prima delle prove di sabato e della gara, sarà consentita la salita a circuito chiuso a uno stretto numero di auto d'epoca e si terrà la Parata.

Al termine della gara, la premiazione si terrà a Livergnano, nella Piazzetta locale dalle ore 15.00 preceduta dal consueto pranzo predisposto dagli Amici di Livergnano.

Potrebbe interessarti anche: , Itinerari alla scoperta della Certosa di Bologna nella Settimana dei Cimiteri Europei

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.