Giardini al Cubo: a Bologna un'estate di musica, teatro e cultura

Giardini al Cubo: a Bologna un'estate di musica, teatro e cultura

Musica Bologna Giovedì 16 maggio 2019

Bologna - Sta per arrivare la VII edizione di Giardini al Cubo, quello che ormai è diventato un appuntamento fisso nei mesi caldi dell’anno. Un evento imprescindibile per appassionati, addetti ai lavori e curiosi che porta con sé più di venti serate gratuite tra concerti, conversazioni, spettacoli teatrali e incontri culturali.

Ad ospitare le iniziative, i luoghi classici degli eventi targati Unipol: a giugno nella Mediateca di CUBO, a luglio e agosto nella stupenda cornice dei giardini sopraelevati di Porta Europa e a settembre – sulle soglie dell’autunno – all’Unipol Auditorium di Stalingrado. Due degli eventi di quest’anno si svolgeranno anche al Teatro Litta di Milano.

«Siamo contenti di aver allietato le serate estive contando su un numero di spettatori che va oltre gli ottantamila, abbiamo avuto un grandissimo riscontro di pubblico» ha affermato Vittorio Verdone, Direttore Corporate Communication e Media Relations Gruppo Unipol «soprattutto grazie alla capacità di fare cultura avvalendosi della rete, la rete con tutti gli altri attori del territorio».

Ed è una rete ben solida e coesa quella intessuta tra il Gruppo Unipol e tutte le realtà attive nell’ampio settore della cultura. Ad offrire il loro prezioso contributo alla causa ci sono Articolture, il Bologna Jazz Festival, Cronopios, Fondazione Musica Insieme, Le nozze di figaro, Produzione Culturale e la Società Editrice Il Mulino. Da qui nasce un panorama di proposte ben articolato, un programma eterogeneo, variegato e ricco di spunti interessanti.

Due conferenze spettacolo: L’altra faccia della musica con la jazzista Rossana Casale e Laura Gramuglia il 18 giugno e l’anniversario dei 50 anni di Woodstock con Arturo Stalteri e Alfredo d’Agnese, il 25 giugno. Un mese di luglio pieno di gradite sorprese, si apre con Bobo Rondelli, voce di spicco del cantautorato livornese e italiano, che il 2 luglio celebra il decennale di Per amor del cielo, prosegue col concerto di Sergio Caputo in trio il 4 luglio e di Raphael Gualazzi, in programma per l’11. Tanto spazio alla grande musica jazz con tre serate d’eccezione: il 16 con il Kenny Garrett Quintet, il 25 con Billy Cobham e il 30 con New Things di Franco d’Andrea.

Il mese di agosto si apre con uno degli eventi clou della rassegna: il 1° c’è La nostra memoria – Il 2 agosto 1980 attraverso le generazioni, una serata con Massimo Martelli e Lodo Guenzi e Bebo Guidetti degli Stato Sociale. E il 6 agosto, l’accoppiata tra due generi diversi che dialogano bene insieme, formata da Paolo Benvegnù e Marina Rei.

Da non perdere l’omaggio ad Alda Merini di Alessio Boni e Marcello Prayer che il 9 luglio interpreteranno i testi della grande poetessa, il 18, invece, tutti gli aneddoti e le letture tragicomiche di Edoardo Leo e Jonis Bascir in Ti racconto una storia. Il grande teatro presente anche ad agosto con Laura Morante ed Eugenia Costantini che giovedì 8 porteranno in scena Il ballo, il capolavoro incentrato sul rapporto madre-figlia di Irene Nemirovski. E a settembre: il 3 c’è Fabrizio Bentivoglio con Così Fan tutte, un reading tra Streheler e Mozart, il 5 Elio con Opera buffa! Il flauto magico e cento altre bagatelle e il 12 Michele Mirabella riporta sotto le luci della ribalta il mito di Totò con Ammore e niente cchiù. Spettacolo che sarà riproposto a Milano il 17 e precederà l’incontro con Philippe Daverio del 24: Milano crocevia della musica.
Di enorme rilievo anche gli incontri a metà strada tra approfondimento culturale e piacevole conversazione: il 20 giugno Pier Carlo Padoan e Dino Pesole condurranno una riflessione prettamente scientifica sull’attuale situazione economica, il 27 Gustavo Zagrebelski e Eliana di Caro si interrogheranno sul rapporto tra maestri e discepoli ai giorni nostri. E il 23 luglio si ripercorrono le tappe salienti dell’allunaggio del 21 luglio 1969 con Pino Donghi, Umberto Guidoni, Ettore Perozzi e Chiara Francini.

Una serie di impegni da aggiungere in agenda alla voce belle serate” le belle serate che vanno ad arricchire il cartellone di eventi BE here 2019 e migliorare ulteriormente la qualità dell’estate che Bologna si appresta a vivere.

Potrebbe interessarti anche: , DumBo Summertime 2020 a Bologna: concerti, cibo di strada e street art , Silvestri, Gazzé e Fresu in concerto nell'estate del Teatro Bibiena , Il Festival Crossroad riparte con Correggio Jazz 2020: il programma completo , Pianofortissimo 2020 a Bologna: il programma completo dei concerti , Sunshine Superheroes 2020 a Bologna, il programma completo. Da Giovanni Truppi a Zerocalcare

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.