Gianni Morandi: «Stasera gioco in casa», 16 concerti al Duse di Bologna

Gianni Morandi: «Stasera gioco in casa», 16 concerti al Duse di Bologna

Musica Bologna Teatro Duse Martedì 16 aprile 2019

© Chiara Ferrari

Bologna - Stasera gioco in casa, questo il titolo delle serate di musica e racconti che Gianni Morandi terrà al Teatro Duse di Bologna dal I novembre in poi, per un totale di sedici appuntamenti «dall’atmosfera gioiosa, ma allo stesso tempo intima», di cui dodici in programma fino al 22 dicembre 2019, più altri quattro, ancora da definire, nel 2020.

Sebbene non si tratti di un teatro comunale, l’iniziativa ha il sostegno del Comune di Bologna e di Bologna Welcome, che promuoveranno l’evento. «Siamo sicuri che questo teatro si riempirà - afferma Matteo Lepore, assessore alla Cultura e promozione della città del Comune di Bologna -, e noi faremo di tutto perché accada. I concerti dovranno essere anche un modo per far parlare di Bologna e della sua musica, per creare entusiasmo e avvicinare tanti giovani alla bellezza della musica nel teatro».

Per Morandi non si tratta della prima volta al Duse, ma di un ritorno, l’artista è già stato qui nel ‘64: «Ricordo che in quell’occasione mi tremavano le gambe - confessa - Mi fece un grande effetto, mi sembrava enorme». La scelta del teatro nasce anche dal desiderio di «tessere una relazione vera e familiare con il pubblico, in un luogo magico come quello del Teatro Duse», afferma Walter Mramor, presidente del Cda del Teatro Duse di Bologna e in una città come Bologna, patria di Gianni e di tanti altri artisti (Lucio Dalla in primis), proclamata dall’Unesco Città della Musica .

«Io devo molto a questa città - dice Morandi - è nato tutto qui. Prendendo la corriera da Monghidoro e venendo a Bologna ho cominciato a fare un po’ di musica, a imparare a cantare... è bello tornare da dove sei partito e raccontare parte del tuo viaggio, delle persone che hai incontrato, gli amici, i collegi, i registi, i giornalisti... Si possono raccontare tante cose attraverso la musica, perché è quello il motore di tutto».

In questa occasione Morandi eseguirà in acustico le sue canzoni più note, e racconterà in prima persona i momenti più importanti della sua vita: aneddoti, incontri, sfide, sogni. «Sto cercando delle cose anche un po’ diverse», dice Morandi, «un po’ più personali». Oltre al suo repertorio Gianni, che ha all’attivo 53 milioni di dischi venduti, 4.217 concerti in Italia e 426 all’estero,  vorrebbe comporre una canzone inedita dedicata a Bologna.

Al termine dell'incontro l’artista ha omaggiato le morandine presenti in sala cantando alcuni dei brani più celebri, accompagnato solo dalla sua chitarra. Immancabile anche il pensiero all’amico Dalla, sulle note della splendida Piazza Grande. «Io e Lucio siamo venuti tante volte qui a vedere degli spettacoli», racconta Morandi, «Ormai Lucio è Bologna, la gente viene da lontano per vedere casa sua... Io lo ricordo quasi sempre in ogni concerto, lo faccio inevitabilmente anche cantando le canzoni che ha scritto per me, ma probabilmente cantarò qualcosa di suo».

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.