Zecchino d'oro: il film che racconta la storia del Festival - Bologna

Zecchino d'oro: il film che racconta la storia del Festival

Cultura Bologna Giovedì 4 aprile 2019

Bologna - L’Antoniano di Bologna in questi giorni si appresta ad ospitare - negli spazi di via Guinizelli - le riprese de I ragazzi dello Zecchino d’Oro, il tv movie che racconta, la nascita del Piccolo Coro dell’Antoniano.

Il film, che vede Matilda De Angelis interpretare Mariele Ventre e Simone Gandolfo nel ruolo di Cino Tortorella, arriverà sugli schermi RAI in autunno, in concomitanza con la prossima edizione dello Zecchino d’Oro, apprestandosi così a celebrare i sessant’anni da quella lontana prima edizione del 1959 dello Zecchino d’Oro.

Un nuovo importante anno quindi per l’Antoniano che già da settimane ha messo in moto la grande macchina che del 62° Zecchino d’Oro. Infatti, all’insegna dell’hashtag #èlamusicachevince, a inizio marzo una giuria di esperti – capitanata da Carlo Conti, Direttore Artistico della trasmissione televisiva, ha selezionato i brani con grande impegno e motivazione ponendo grande attenzione ai messaggi contenuti nei testi delle canzoni.

Ecologia, didattica, accettazione di sé, parità di genere: sono solo alcuni dei temi che le 12 canzoni scelte affrontano. Tra le 615 proposte arrivate, ancora una volta l’Antoniano sceglie di focalizzare l’attenzione su grandi e piccole storie d’attualità per raccontare il mondo e le sue molteplici sfaccettature, sempre con leggerezza e semplicità.

Le canzoni diventano così il mezzo attraverso il quale avvicinare i più piccoli a riflessioni importanti  come l’educazione al cibo con il brano Mettici la salsa che esorta non solo alle buone abitudini alimentari, ma anche all’accettazione di sé stessi.

Con I pesci parlano invece si affronta il tema, attuale quanto urgente, dell’ecologia attraverso un vero e proprio invito all’azione e alla salvaguardia della natura; mentre è Un principe blu che con dolcezza racconta di come nessuna bambina abbia per forza bisogno di principi azzurri e dell’importanza di essere indipendenti.

Oltre a Carlo Conti, in commissione sono stati presenti anche Peppe VessicchioDirettore musicale delle iniziative musicali promosse dall’Antoniano, la YouTuber LaSabri, lo scrittore e cantautore Gio Evan e il rapper Claver Gold.

Potrebbe interessarti anche: , Itinerari alla scoperta della Certosa di Bologna nella Settimana dei Cimiteri Europei

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Bologna consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Bologna.