Capodanno 2018 a Torino: la festa con Cristicchi al PalaAlpitour e il brindisi in musica allo Spazio 211

2017-12-07 11:45:59

Domenica 31 dicembre 2017

© facebook / Simone Cristicchi

Torino - Una festa nel segno della comunità, sarà questo il Capodanno torinese, come annunciato dall'assessora alla cultura Francesca Leon durante la presentazione dei due diversi momenti che costituiranno il fulcro della notte di San Silvestro nel capoluogo. Le misure di sicurezza entrate in vigore dopo i fatti di piazza San Carlo dello scorso 3 giugno hanno imposto un rigore tale che, ha spiegato l'assessore, sarebbe costato troppo all'amministrazione predisporre la festa in piazza nel rispetto di ogni norma, un costo che si sarebbe riversato sugli stessi cittadini e che ha fatto desistere dall'idea di proporre un capodanno in centro. 

Niente piazza Castello, così come niente fuochi di artificio dunque, ma un programma costruito dal Comune insieme alla Fondazione Teatro Regio e alla Fondazione per la musica e la cultura, che prenderà vita nei due diversi poli di Santa Rita, con una festa al PalaAlpitour, e di Barriera di Milano, con l'appuntamento allo Spazio 211

«Per noi sarà una festa di comunità  - ha ribadito Francesca Leon – abbiamo elaborato un programma concentrando le occasioni di festa in due luoghi. Da una parte ci sarà il foyer del PalaAlpitour con una serata organizzata dalla Fondazione Teatro Regio insieme al coinvolgimento delle associazioni che lavorano sul territorio. Sarà un omaggio a Gipo Farassino e Fred Buscaglione. Dall'altra parte, con l'intenzione di festeggiare in più luoghi, allo Spazio 211 di via Cigna ci sarà animazione a partire dalle 20.00 con il jazz di Max Gallo, la Torino jazz City Band e Andrea Mingardi, dopo la mezzanotte si proseguirà con la musica da ballare. Infine, nei locali del centro si potrà brindare al nuovo anno, gli esercenti si stanno organizzando per offrire questa possibilità ai clienti, mentre il 1 gennaio in Galleria Umberto I saranno distribuiti panettone e spumante sulle note di un concerto di musica classica».

La festa al PalaAlpitour avrà inizio alle 21.00, con la musica di Luca Morino, Giorgio Conte e Daniele Lucca, insieme ai Perturbazione, Federico Sirianni, Chiara Civello e la Banda di Collegno. L'artista più atteso sarà Simone Cristicchi, che salirà sul palco alle 23.00, mentre dalla mezzanotte in avanti si brinderà e si ballerà con il dj set live di Radio Montecarlo, media partner dell'evento torinese, The Sweet Life Society e DJ Mighty. Non è ancora chiaro se, per ragioni di sicurezza, sarà predisposto un tagliando per l'ingresso il cui ricavato, ha  assicurato l'assessore Leon, sarà interamente devoluto in beneficienza.

Una scelta, quella della partnership, come ha ribadito Claudio Micalizio, direttore di RMC news, dettata anche dall'affetto dell'emittente per la città di Torino, dove registra da sempre gradimenti di ascolto notevoli. «Vogliamo che la festa della città di Torino sia anche la festa dei nostri ascoltatori – ha detto Micalizio scendendo nei dettagli del programma – la sera di San Silvestro saremo in diretta dalle 20.00 con Maurizio Di Maggio dal Principato di Monaco, mentre dalla nostra postazione al PalaAlpitour trasmetteremo vari momenti della serata torinese così ricca, dando la possibilità anche a chi non potesse partecipare al vivo di respirare l'atmosfera della festa. A coordinare la serata saranno i Finley, parte del nostro palinsesto come conduttori, che si esibiranno anche in un gioco di trasposizione tra radio e palco, fino al conto alla rovescia di mezzanotte. Vorremmo creare un momento di comunità, coinvolgendo sia i presenti sia quanti ci seguiranno da casa».

«Abbiamo deciso di orientarci in questi due luoghi  senza fare concerti in piazza perché le norme di sicurezza avrebbero reso i costi rilevanti, l'ordinanza sul vetro avrebbe inoltre creato disagi – ha specificato l'assessore Leon - la proposta verso cui ci siamo orientati coinvolge invece i quartieri di Santa Rita e Barriera Milano, la città è grande e abbiamo lavorato perché sia un Capodanno di comunità con una programmazione che riteniamo di qualità». Ma non finiscono qui le iniziative per festeggiare la fine e l'inizio dell'anno a Torino. Il Capodanno proseguirà infatti in tanti luoghi di cultura della città, con brindisi e momenti di festa nei teatri, che si inseriranno nella programmazione e nei cartelloni, come al Teatro Regio, al Gobetti,  al Carignano, all'Astra e al Teatro Bell'Arte di Tedacà, ma anche alla Casa Teatro Ragazzi e ad Artò, nonché a Cirko Vertigo.

Musei aperti inoltre il 1 gennaio, si va dal Castello di Rivoli alla Gam, fino alla Fondazione Merz, alla Venaria Reale, al Mao, ai Musei Reali, e ancora l'Egizio, il Museo del Cinema, quello della Sindone, il Mauto e lo Juventus Museum, ma anche il Museomdel Risorgimento e quello della Montagna, la Pinacoteca Agnelli e quella dell'Accademia Albertina, Palazzo Madama e Palazzo Chiablese con la mostra su Mirò, per finire con la Palazzina di Caccia di Stupinigi. Tutti gli orari sono disponibili su TurismoTorino.    

Approfondisci con: Maggiori informazioni sull'evento e biglietti per Capodanno 2018 a Torino con Simone Cristicchi

Potrebbe interessarti anche: Jovanotti in concerto a Torino per il tour 2018, dal 3 aprile al 7 aprile 2018 , Fast and Furious Live, lo show a Torino, dal 2 febbraio al 4 febbraio 2018 , Riki in concerto a Torino, dal 16 febbraio al 17 febbraio 2018 , I Deep Purple in concerto a Torino per Stupinigi Sonic Park , 11 luglio 2018

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

La canzone del mare Di Tomm Moore Animazione Irlanda, Danimarca, Belgio, Lussemburgo, Francia, 2014 Il film ambientato nel 1987 e racconta la storia di Saoirse, l'ultima Selkie, e di suo fratello Ben. Quando la madre scompare vengono mandati a vivere nella città con la nonna, ma durante la notte di Halloween decidono di sgattaiolare e di tornare... Guarda la scheda del film