Shopping Torino - Giovedì 15 giugno 2017

Torino Fashion Week 2017 nel segno della moda islamica. Il programma

Altre foto

Torino - La moda come cultura, racconto di sé e del proprio modo di leggere il mondo, la moda come tecnica e creatività, come mercato, ma anche come strumento fondamentale di comunicazione, tutto questo è Torino Fashion Week, alla sua seconda edizione in partenza martedì 27 giugno. Fino a lunedì 3 luglio, ai Magazzini Devalle sui Murazzi del Po sono in programma le sfilate e presentazioni di capsule collection realizzate appositamente per l’evento, con ben 65 fashion designer da tutto il mondo. La scelta 2017 è ricaduta su una location di avanguardia che ben si abbina al carattere internazionale di questa nuova edizione e ai protagonisti della settimana, stilisti emergenti, testimonial di una nuova cultura che mescola insieme imprenditoria, innovazione e creatività.

Parola d’ordine globalizzazione, che in fatto di moda non si sposa però con omologazione: se infatti sarà ridotto il numero di stilisti torinesi, la maggior parte dei fashion designer arriverà in città da Asia, Europa, America, a portare idee e interpretazioni della moda differenti, nel segno della curiosità per la qualità riconosciuta del made in Italy.

La seconda edizione di Torino Fashion Week sarà inoltre caratterizzata da una speciale partnership con la moda islamica: 31 stilisti arriveranno a Torino grazie a un accordo con Unioncamera Piemonte. Tra gli ospiti, l’Islamic Fashion and Design Council, le cui sfilate si svolgeranno tra il 1 e il 3 luglio, insieme ad Alia Khan, presidente. Al termine delle sfilate una giuria speciale composta anche da Yamna Aghrib, Brand Ambassador LVMH, e Djamila Kerdoun founder del Sommet International de la Mode (SIM), premierà i 4 migliori designers IFDC con il prestigioso Luxury Awards.

Partner della settimana della moda torinese sarà l'Istituto Europeo di Design, che inaugurerà l'evento con una sfilata di progetti emergenti di fashion designer dal carattere fortemente cosmopolita. Sulla passerella l’esito di tesi del corso triennale in Fashion Design, gioielli del corso di Design del Gioiello e Accessori e creazioni di esordienti ex studenti dell'istituto Europeo di Design torinese. Anche il Circolo del Design farà parte della Fashion Week con l'unico evento italiano di Modest Fashion, la moda sobria e semplice che si attiene ai valori di ispirazione della cultura musulmana, un mercato in forte sviluppo e che guarda con interesse alla qualità del made in Italy.  In programma sfilate di modest fashion, ma anche un'esposizione di abiti firmati da stilisti islamici a Palazzo Affari, e un incontro, previsto per il 28 giugno, dedicato alla moda etica tra Islam e Italia.

«Siamo contenti che l'evento abbia una pelle nuova, sia per il luogo dove si svolgerà, al momento un po' dimenticato dalla città ma a cui teniamo molto, sia per le molte idee sull'apertura internazionale promossa anche dall'amministrazione comunale – è il commento di Alberto Sacco, assessore al commercio torinese - La Fashion week si innesta in un progetto di rivitalizzazione dei luoghi e internazionalizzazione di Torino, e va inoltre a focalizzarsi sulla moda islamica proseguendo il discorso aperto dal TIEF -  il Turin Islamic Economic Forum svoltosi negli scorsi mesi- e con positive ricadute sul mercato». Il focus su Torino, città diventata una sorta di brand per l'artigianato legato al fashion, e nuova capitale della moda è stato del resto sottolineato anche dal presidente dell’associazione TModa, che ha ideato l’evento, Claudio Azzolini, in una visione di Torino come denominatore comune dell’intero contenitore di eventi di Fashion Week.

Oltre al globale, ci sarà anche il locale, con una finestra importante dedicata ai produttori piemontesi e l’obiettivo di riportare l’attenzione sul valore e la qualità della moda italiana, genuina e rispettosa delle regole anche dal punto di vista ecologico e green. La moda in Piemonte ha infatti un peso notevole, un comparto di trentamila addetti, secondo le stime FederModa, e un esempio importante per lo sviluppo del settore con le sue 4000 imprese che nel 2016 hanno registrato numeri importanti nell'ambito dell'export del tessile, un trend da coltivare e inseguire per il futuro. Tra gli appuntamenti dunque anche il Torino FashionMatch il 29 e 30 giugno, incontri business bilaterali allo scopo di favorire le relazioni e collaborazioni tra stilisti, aziende, buyers agenti internazionali. Nei workshop si parlerà invece di luxury management, di digitalizzazione delle imprese del settore fashion, con focus sulle startup e i nuovi trend.

L’evento è organizzato dall’associazione TMODA con il patrocinio della Città di Torino, per tutte le informazioni sui protagonisti e le sfilate, è possibile consultare il sito www.tfwofficial.com, oppure servirsi della pratica app The Tips, che permetterà gli accrediti alle sfilate dando informazioni sugli eventi più rilevanti in città.

Potrebbe interessarti anche: , Regali di Natale made in Torino, tra artigianato e botteghe , Lego: il nuovo negozio di mattoncini a Torino è il più grande d'Italia. Le foto , Mercatini di Natale 2017 a Torino, guida e calendario , Apre Mondojuve a Nichelino con 100 negozi. Gli orari e le informazioni , A Torino un Natale coi fiocchi, tra mercatini e piste di pattinaggio

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

Suburbicon Di George Clooney Commedia U.S.A., 2017 Guarda la scheda del film