Libri Torino - Mercoledì 12 aprile 2017

Salone del Libro 2017, il Bookstock Village della XXX edizione

Torino - Al 30esimo Salone Internazionale del Libro di Torino, in programma al Lingotto da giovedì 18 a lunedì 22 maggio torna anche il Bookstock Village, lo spazio di oltre cinquemila metri quadrati dedicato al pubblico di bambini, ragazzi, adolescenti, scuole e famiglie e non solo.

In programma 120 ore di attività negli spazi destinati agli incontri del Padiglione 5 di Lingotto Fiere - Arena, Spazio Book e Spazio Stock - e 180 ore di attività laboratoriale suddivise fra otto sale e quattro temi: Scienza e tecnologia, Digitale, Immagini e Parole.

Il programma è ricco di grandi autori internazionali e celebri illustratori provenienti da ogni angolo del mondo – dalla Corea agli Usa al Sudamerica - e prevede anche una lunga serie di spettacoli, incontri, laboratori digitali, d’arte e illustrazione, workshop di fumetto.

Ecco alcuni fra gli ospiti del Bookstock Village 2017. Il Prix Goncourt 2015 Mathias Énard ragionerà con gli studenti sulla storia e il presente delle culture del Mediterraneo, in un appassionante viaggio tra Europa e Medio Oriente. Brian Turner racconterà la sua esperienza di soldato in Bosnia e Iraq, e di cosa resta della guerra quando questa finisce. La scrittrice argentina Marìa Teresa Andruetto nel 2012 ha vinto l’Andersen Awards: il più prestigioso riconoscimento internazionale per autori di letteratura giovanile, in pratica il «Nobel dei ragazzi». Robert Domes porta al Salone una storia di eugenetica ambientata nella Germania nazista, di recente trasposta anche sugli schermi cinematografici. Ospiti alcuni fra gli illustratori più celebri del mondo, come l’americano Aaron Becker o Suzy Lee (Corea del Sud), prestigiosa autrice di silent book (libri senza parole). E cosa ne dite di passare un’ora buca con Andrea Marcolongo, Piergiorgio Odifreddi, Giuseppe Antonelli, Alessandro Barbero e Marco Malvaldi?

Giovedì 18 maggio il Salone dedica a Tullio De Mauro la tavola rotonda Le parole della scuola. L’eredità di Tullio De Mauro, con la Ministra per l’Istruzione Valeria Fedeli. E sabato è il cuore delle celebrazioni di Primo Levi a trent’anni dalla scomparsa, con la presentazione delle Opere complete in Italia e negli Stati Uniti ad opera di Marco Belpoliti, Anna Bravo, Fabio Levi, Domenico Scarpa ed Ernesto Ferrero.

Il Bookstock Village ospita al suo interno anche una grande libreria specializzata, comprensiva di una vasta selezione di titoli in lingua straniera. E poi c’è la redazione del Bookblog, giornale per i ragazzi realizzato dai ragazzi. Vi sono allestite tre mostre. Con l’Aula 2030 e la Biblioteca digitale si potrà dare un’occhiata alla scuola del futuro. E allo Spazio famiglie saranno disponibili baby parking multilingue, prestito fasce per trasporto bimbi, area poppata e cambio pannolini.

GLI APPUNTAMENTI PER TUTTI AL BOOKSTOCK

Tornano i grandi ospiti dell’Arena e degli Spazi Book e Stock per il pubblico generalista. Giovedì 18 il dialogo dedicato alle donne in politica tra Lidia Ravera e la Ministra Valeria Fedeli, mentre venerdì 19 sera un incontro-fiume tra Stefano Benni e i suoi lettori. E poi Pif in dialogo con Manuela Diliberto, i Turisti per Caso Syusy Blady e Patrizio Roversi e infine gli spettacoli di Raoul Cremona e Giorgio Scaramuzzino. Tanti gli appuntamenti dedicati al fumetto: da Igort a Tuono Pettinato in un incontro con Chiara Gamberale, passando per i trent’anni di Dylan Dog, un incontro con Federico Taddia su Topolino e ancora Maicol e Mirco, un focus sull’opera di Shaun Tan e uno dedicato a quella di Hugo Pratt. Ma per il programma completo bisogna ancora aspettare.

LE MOSTRE

Al Museo con Mary, Frida, Sonia, Louise, Georgia e Peggy

Un percorso espositivo al centro del V Padiglione indaga l'arte al femminile: l'universo di Mary Cassat, Frida Kahlo, Sonia Delaunay, Georgia O' Keeffe, Louise  Bourgeois, e altre grandi artiste rivisitate da grandi illustratrici. All’interno della mostra una sezione dedicata a collezionisti, antiquari, curatori, musei e gallerie, a partire da Peggy Guggenheim. E accanto alle opere originali degli illustratori, la biblioteca d'arte composta dai libri della sezione speciale del Bologna Ragazzi Award. 

La règle et le jeu

La règle et le jeu (La regola e il gioco) è una mostra interattiva presentata all’ultimo Salon du livre et de la presse jeunesse di Montreuil. In mostra libri da toccare, pagine da far suonare come piatti di una batteria, disegni «animati». Una lettura che implica un coinvolgimento fisico del lettore e i in cui il corpo interagisce a diversi livelli.

Vietato non sfogliare

Un’esposizione itinerante di libri che garantiscono a tutti i bambini il diritto alla lettura. Libri tattili, in Lis (Lingua Italiana dei Segni), ad alta leggibilità, in simboli, senza parole e audiolibri popolano gli scaffali accanto a storie capaci di raccontare in modo originale e profondo la disabilità. C

Ridisegnare il mondo... oltre i confini!

Questo il titolo dell’intervento negli spazi del Bookstock del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli, che anche quest’anno interverrà realizzando l’allestimento dell’Arena con un progetto inedito, ispirato alle opere di artisti contemporanei in continuità con il tema generale del Salone: i confini. Materiali eterogenei per realizzare grandi planisferi che diventano tessuti per cartografare contrade a venire, continenti riconoscibili ma fluidi e per mettere in luce il carattere mutevole dei luoghi. Il filo materico – tessuto, carta, plastica – e la rete da cantiere come metafora della costruzione e della ricostruzione che sarà.

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

Beata ignoranza Di Massimiliano Bruno Commedia Italia, 2017 Ernesto e Filippo hanno due personalità agli antipodi e un unico punto in comune: sono entrambi professori di liceo. Filippo è un allegro progressista perennemente collegato al web. Bello e spensierato è un seduttore seriale sui social... Guarda la scheda del film