Cinema Torino - Giovedì 23 febbraio 2017

Glocal Film Festival 2017 a Torino: il programma

di Paolo Morelli
Ninna nanna prigioniera

Torino - Il gLocal Film Festival, organizzato da Piemonte Movie, è un appuntamento irrinunciabile per il panorama cinematografico del Piemonte. Quest’anno è giunto alla 16a edizione e ha già annunciato una novità, il cambio al vertice. Il festival, infatti, ha ora un nuovo direttore, Gabriele Diverio, che prende il posto di Alessandro Gaido, ora presidente di Piemonte Movie.

La rassegna, quest’anno in programma quasi interamente al Cinema Massimo, costituisce un’ottima occasione per confrontarsi con le produzioni piemontesi, ma anche con chi decide di raggiungere il Piemonte per concretizzare qui i propri progetti.

Il festival prenderà il via mercoledì 8 marzo, giorno della Festa della donna, e proprio in occasione di questa importante ricorrenza il 16° gLocal aprirà con il documentario Ninna Nanna Prigioniera della torinese Rossella Schillaci, proiettato in anteprima italiana (inizio alle 21). L’opera è stata girata all’interno della Casa circondariale Lorusso e Cutugno di Torino, e racconta la quotidianità di Jasmina, giovane donna che ha deciso di crescere i propri due figli in carcere, dove sta scontando la sua pena.

Il festival si concluderà domenica 12 marzo, con un’altra opera molto particolare, Babylon Sisters di Gigi Roccati (ore 21.30), prima opera di finzione del regista, che si è ispirato al romanzo Amiche per la pelle di Laila Waida. Il film, girato a Trieste, racconta la vita di alcuni immigrati con diverse estrazioni culturali, che decidono di fare fronte comune contro un ordine di sfratto, dando luogo a una lotta per i diritti condita da balli e musica.

«Anche il concorso Panoramica Doc – ha spiegato Gabriele Diverio – propone una grande offerta culturale al pubblico. Quest’anno abbiamo ricevuto 30 opere, tutte valide, che avrebbero meritano sicuramente più attenzione, ma purtroppo il festival ne seleziona 10». Tra i film in programma nel concorso principale, che si contenderanno il premio di 2.500 euro e la miniatura del Töret, ci sono anche quattro anteprime italiane.

La prima opera in gara, Ombre dal fondo di Paola Piacenza, sarà presentata dal giornalista della Stampa Domenico Quirico, mercoledì 8 marzo alle ore 18, sempre al Cinema Massimo. Questo film, insieme a L’ombra del padrino di Giuseppe Squillaci e a Avevamo vent’anni di Remo Schellino, concorre per il premio collaterale assegnato da alcune scuole torinesi, che sceglieranno il miglior film fra questi tre.

Tra le varie iniziative promosse da gLocal c’è l’omaggio al regista Carlo Ausino, che giovedì 9 marzo, alle 20.30, sarà al Cinema Massimo per presentare il suo film Torino violenta, a quarant’anni dalla prima uscita nelle sale. L’opera contribuì a diffondere il genere poliziesco, che nel giro di una ventina d’anni subì un’evoluzione, trasformandosi nel cosiddetto poliziottesco all’italiana.

Piemonte Movie, oltre ad aver avviato un più ampio programma di eventi dedicati (dal 17 febbraio al 29 marzo), ha inserito nel programma di gLocal altri due appuntamenti, entrambi il 12 marzo. Alle 15 dell’ultimo giorno di festival sarà proiettato 1969-1976: Anni di violenza e terrore di Andrea Girolami, che lo presenterà insieme ad Alessandro Gaido; alle 18, invece, sarà il momento di La polizia incrimina, la legge assolve di Enzo Castellari, presente in sala con Steve Della Casa.

«In questo festival e in Piemonte Movie – ha commentato l’Assessora regionale alla Cultura, Antonella Parigi – vediamo un alleato nella nostra visione piemontese della cultura, che vada oltre Torino. L’obiettivo della cultura, però, non è soltanto quello di promuovere il territorio, ma di creare nuovi contenuti. Ad aprile lanceremo poi l’iniziativa che abbiamo messo in piedi con Piemonte Movie e Film Commission Torino Piemonte, che coinvolgerà i 33 presidi cinematografici piemontesi in un circuito di distribuzione delle grandi produzioni». Un’idea che, qualche tempo fa, era già stata annunciata.

Soddisfatti anche Stefano Boni, responsabile della programmazione del Cinema Massimo (amministrato dal Museo Nazionale del Cinema) e Paolo Manera, direttore della Film Commission, per le sinergie che questo festival ha attivato sul territorio e per la forte collaborazione instaurata nel sistema cinema torinese e piemontese.

A completare il programma di gLocal ci saranno poi i cortometraggi selezionati dall’ultima edizione di Too Short to Wait, il festival dedicato ai “corti”, sempre organizzato da Piemonte Movie, che si è tenuto alla sala Il Movie dall’8 al 12 febbraio.

E, ultima ma non per importanza, ci sarà anche la Masterclass di scrittura per cinema e tv con Nicola Guaglianone, in programma sabato 11 marzo dalle 14.30 alle 18.30, presso la sala Il Movie in via Cagliari 40/E.

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

The Beatles Eight Days a Week Di Ron Howard Documentario U.S.A., 2016 La band leggendaria, la storia che non conosci. I quattro ragazzi di Liverpool che hanno conquistato il mondo. Il racconto delle imprese live della band dai primi giorni ai concerti che hanno fatto la storia della musica, dai tempi del Cavern Club di... Guarda la scheda del film