Libri Torino - Lunedì 13 febbraio 2017

Da Levante a Guido Catalano: Torino in libreria

di Alessandra Chiappori
Levante
© Facebook/Levante

Torino - Musicisti che si scoprono romanzieri, poeti professionisti che insieme a una nuova raccolta promuovono reading teatrali, e ancora autori già noti e attesi che escono con nuove storie e nuove proposte per raccontare il mondo che ci circonda. Tra le uscite editoriali di Rizzoli e Mondadori che hanno contraddistinto l’inizio del 2017 spicca la presenza di protagonisti legati a Torino.

Si parte da Luca Bianchini, scrittore “pop” noto per il successo di Io che amo solo te, trasposto in un noto film con protagonisti Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti, ma anche per La cena di Natale. Bianchini è da poco uscito in libreria con il nuovo romanzo Nessuno come noi (Mondadori), ambientato proprio a Torino, nel 1987. La storia coinvolge un gruppo di adolescenti allievi di un liceo dove si trovano insieme ragazzi della Torino bene, in arrivo dalla zona della collina, e di quella più periferica. Vicende di amici, insegnanti e vita, in cui a ricamare ogni storia che si intreccia è quel periodo così strano e così unico della vita di ognuno che va sotto il nome di adolescenza. La curiosità imperdibile del libro, tutta in chiave torinese? L’autore ha dichiarato che la scuola del romanzo è ispirata proprio a quel liceo scientifico Majorana di Moncalieri che lui stesso frequentò da ragazzo, dal 1984 al 1989, e dove infatti, in compagnia di ex compagni di classe ed ex professori, ha da poco presentato il libro insieme a Luciana Littizzetto.

Torinese, come Bianchini, è anche Guido Catalano, che racconta sul suo sito: «a 17 anni ho deciso che volevo diventare una rock star. Poi ho capito che forse non ce la facevo e ho ripiegato su poeta professionista vivente, che c’erano più posti liberi». In arrivo da un 2016 di successo, contraddistinto dall’uscita del suo primo romanzo D’amore si muore ma io no, Catalano è tornato alla poesia in un 2017 appena iniziato ma che ha già accolto con favore la sua nuova raccolta Ogni volta che mi baci muore un nazista (Rizzoli), a cui è legato un tour teatrale che partirà il 4 febbraio da Torino con, a seguire Milano, Pavia, Genova, Firenze, per un itinerario che si snoderà in tutta Italia fino a metà maggio. Il ritorno alla poesia, primo amore di Catalano, è naturalmente accompagnato dalla consueta carica mordace e ironica che caratterizza l’autore, in un mix unico di risate, sospiri, emozioni e scene di vita quotidiana, per un libro che racconta i piccoli fatti felici dell’amore e della vita in chiave davvero particolare.

Insieme a Catalano ha presentato il suo primo romanzo nel breve tour per librerie anche Levante, nome d’arte della cantautrice Claudia Lagona, siciliana ma torinese d’adozione fin quando, da piccina, si trasferì con la famiglia sotto la Mole. Se non ti vedo non esisti (Rizzoli) è il titolo della prima fatica letteraria della musicista, libro che, se richiama il titolo di una canzone, racconta in realtà una storia molto più ampia, dove la protagonista trentenne Anita è alla ricerca dell’amore, ma soprattutto della propria vera identità. Scritto nei momenti liberi come una sfida per un’artista impegnata del faticoso tour Abbi cura di te e dalla creazione del nuovo album, il libro sta riscuotendo notevole successo. Cresce dunque la voglia di leggerlo così come l’attesa del terzo album di Levante, che uscirà in primavera e a cui seguirà il tour Nel caos con diverse date a maggio tra cui, naturalmente, la tappa torinese, il 13 maggio al Teatro Concordia di Venaria Reale.

Infine, Giuseppe Culicchia, un nome su tutti tra i rappresentanti più attivi e prolifici del mondo editoriale torinese. L’autore dei fortunati Torino è casa mia e Torino è casa nostra (Laterza) uscirà infatti, pare a febbraio, con un nuovo romanzo per Mondadori. La promessa, fin dal titolo, è quella di pagine ricche di ironia che toccano al vivo la questione dell’industria editoriale italiana e parlano al lettore di un mondo spesso nascosto, come già era accaduto per E così vorresti fare lo scrittore (Laterza). Tutti quindi in grande attesa, con qualche sorriso complice, per Essere Nanni Moretti.

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

Cuori puri Di Roberto De Paolis Drammatico Italia, 2017 Agnese e Stefano sono molto diversi. Lei, 18 anni, vive con una madre dura e devota, frequenta la chiesa e sta per compiere una promessa di castità fino al matrimonio. Lui, 25 anni, è un ragazzo dal passato difficile che lavora come custode... Guarda la scheda del film