Moby Dick: un’azione collettiva per parlare di migrazione a bordo della baleniera Pequod Milano, IT

Moby Dick: un’azione collettiva per parlare di migrazione a bordo della baleniera Pequod - Teatro Menotti - Milano

10/06/2017

Da martedì 14 novembre a domenica 19 novembre 2017

Ore 20:30, 19:30, 16:30

TERMINATO

Milano - Di Michele Losi e Mariasofia Alleva; con Mariasofia Alleva, Andrea Pietro Anselmi, Lucia Donadio, Carolina Leporatti; regia Michele Losi.

Milano - La scelta di avvicinarsi a un grande classico come Moby Dick rappresenta la sfida di affrontare il mare aperto dell’esistenza. Si sale a bordo della baleniera Pequod con Ismaele, Queequeg e l’equipaggio per uno spettacolo di parole, suoni, gesti e attese. In scena una grande assenza, quella del Capitano Achab e una grande attesa, quella della balena bianca.

Milano - L’adattamento drammaturgico di Pleiadi Art Productions, Campsirago Residenza è fedele alla trama del romanzo di Hermann Melville, scegliendo di far emergere le tensioni esistenziali dei personaggi. Si compone un Moby Dick nel quale l’alternanza tra profondità individuale e azione collettiva definisce il ritmo e la forma dello spettacolo, lasciando spazio anche a momenti ironici e comici.

Ismaele si muove tra le angosce e le elucubrazioni dei personaggi minori creati da Melville, riuniti sul pontile della baleniera, in uno spazio drammaturgico simbolico e metafisico. Uno spazio giocato tra un presente e un immaginario, in cui gli elementi cardine del romanzo - il mare, la balena bianca e lo stesso Achab - non si manifestano, ma la loro presenza (o assenza?) permea ogni dialogo e azione. È il linguaggio evocativo che porta in scena il mare, grazie a un impianto scenico di forte impatto visivo esaltato da un potente soundscape teatrale. Il paesaggio sonoro in cui si muove la balena bianca nasce dalla rielaborazione in chiave elettronica di suoni di strumenti della tradizione occidentale e orientale (dal violoncello ai tamburi Taiko) quasi a rievocare il Pequod, nave americana con forti alberi di legno giapponese.

E su quel pontile, dove tutto ha inizio e fine, le partiture fisiche corali raccontano la vita quotidiana a bordo, le ripetitive e cicliche azioni che intervallano la grande attesa, la vera protagonista di questa rilettura del romanzo di Melville.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 21/01/2018 alle ore 11:38.

Potrebbe interessarti anche: I Legnanesi: Signori si nasce... e noi?, fino al 4 marzo 2018 , Rosalyn, fino al 21 gennaio 2018 , Due Donne in Fuga, fino al 28 gennaio 2018 , Sonia Bergamasco in L'Uomo Seme, fino al 21 gennaio 2018

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Poesia senza fine Di Alejandro Jodorowsky Biografico, Drammatico, Fantastico Cile, Gran Bretagna, Francia, 2016 Il cineasta surrealista Alejandro Jodorowsky racconta la sua autobiografia, a partire da quando era un giovane uomo che diventa poeta in Cile, fa amicizia con altri artisti, liberandosi dei limiti della sua giovinezza. Guarda la scheda del film