Viaggi Milano - Sabato 26 novembre 2016

Castelli lombardi, breve tour da Belgioioso a Sant'Angelo Lodigiano

di Simone Zeni
Castello Bolognini, a Sant'Angelo Lodigiano
© facebook.com/Castello-Bolognini

Certo, le temperature rigide non invogliano certo ad uscire di casa, specie per una gita fuori porta. Ma, oltre ai mercatini natalizi e alle grandi fiere, appena usciti da Milano c'è una serie inasauribil di tesori che costella la Lombardia.
Accanto agli agriturismi e alle fattorie didattiche, ecco i castelli tra le province di Monza e Como, Lodi e Pavia.

A solo mezz'ora da Milano troviamo infatti in Castello Sforzesco di Vigevano, uno dei complessi fortificati più grandi d'Europa, e sempre in Lomellina il Castello di Sartirana, quelli di Gambolò, di Lomello e Castello Isimbardi a Castello d'Agogna. E ancora le decine di ville private, ora utilizzate per celebrazioni e convention, ora sedi di prestigiosi ristoranti, come, Villa Litta Carini a Orio Litta e Villa Necchi in quel di Gambolò. Poi c'è la Certosa di Pavia, che molti credono soltanto edificio religioso mentre è visitabile anche quella che fu una delle residenze di Gian Galeazzo e Caterina Visconti ed oggi è un museo.

Ecco due castelli da scoprire poco distanti da Milano: il Castello di Belgioioso nell'omonimo comune e il Castello Bolognini di Sant'Angelo Lodigiano.

Castello di Belgioioso

Il complesso fortificato fu probabilmente fondato da Galeazzo II nella seconda metà del secolo XIV. Il duca soggiornò qui ripetutamente, e si affezionò talmente all'edificio e al paese di Belgioioso che, con una sua lettera del 22 dicembre 1393, proibì la caccia ai cervi e a qualsiasi altra selvaggina fino a Bereguardo, Vigevano e Abbiategrasso. I locali affrescati sono ora talvolta disponibili per eventi privati e convention ed è presente all'interno un percorso dedicato alle scuole in cui imparare il valore del riciclo e del riuso. Inoltre il Castello di Belgioioso è oggi tradizionalmente impiegato come sede fieristica di eventi di rilievo come Next Vintage, mostra mercato dedicata alla moda e agli accessori d'epoca, e il nuovo Festival della Tenera Età, che verte sulle proposte per una stagione di rinnovamento dei nuovi 50 anni (ovvero per un nuovo concetto di terza età), in programma sabato 26 e domenica 27 novembre 2016.

Castello Bolognini

Sorto nel XIII secolo accanto al fiume Lambro, il Castello di Sant'Angelo Lodigiano è stato realizzato secondo l'artichettura militare lombarda, ovvero con pianta quadrata e tori agli angoli. Fu poi trasformato in dimora estiva da Regina della Scala, moglie di Bernabò VIsconti. Nel 1452, con il passaggio del ducato di Milano dai Visconti agli Sforza, il feudo fu donato a Michele Matteo Bolognini, che ricevette per l'occasione il titolo di conte. Fu dell'ultimo discendente, Gian Giacomo Morando Bolognini, l'importante restauro degli inizi del '900. Oggi il castello ospita ben tre musei: il Museo Morando Bolognini, che conserva la grande collezione del nobile (dai quadri all'oggettistica orientale, dalle armi alle porcellane), il Museo Lombardo di Storia dell'Agricoltura e il Museo del Pane. Le visite individuali si possono effettuare soltanto durante i giorni di apertura al pubblico, i gruppi possono invece prenotare (12 euro per la visita ai tre musei da parte di adulti, ridotto per scolaresche).

Foto