Mostre Milano - Martedì 20 marzo 2012

Marina Abramovic, protagonista a Milano

Milano - Ipnotica, magnetica, magica. Quando si parla di Marina Abramovic questi aggettivi ricorrono spesso. L'artista, nata a Belgrado nel 1946 e considerata la più importante rappresentante della Body Art, è protagonista di una serie di eventi ed esposizioni in questo marzo milanese.

Mercoledì 21 marzo al Pac (via Palestro 14) inaugura The Abramovic Method. La mostra, curata da Diego Sileo ed Eugenio Viola e prodotta dal Comune di Milano, è il primo lavoro realizzato dall'artista dopo la retrospettiva al MoMA di New York del 2010.

Fedele alla sua linea di coinvolgimento emotivo e sensoriale dello spettatore, Abramovic fa un ulteriore step nella riflessione culminata con The Artist is Present. In quel caso l'artista seduta di fronte a un tavolo vedeva "scorrere" davanti a sé i volti via via diversi dei visitatori che avevano deciso di incontrarla. Il tutto per tre mesi, sette ore al giorno.

Questo incrocio di sguardi, privo di ogni altra interazione, costituisce il nucleo del metodo Abramovic. Metodo che dà il titolo alla mostra milanese e prevede una partecipazione attiva di chi si reca al Padiglione d'Arte Contemporanea.
I visitatori potranno infatti entrare in relazione con una serie di installazioni interattive attraverso tutti e cinque i sensi. A guidare la performance sarà l'artista stessa nei primi giorni d'apertura, dal 25 marzo invece toccherà agli studenti dell'Accademia di Brera fare da ciceroni al metodo. Leggi il nostro réportage sulla performance.

Oltre alla mostra ospitata nello spazio di via Palestro fino al 10 giugno, l'arte di Marina Abramovic invaderà la città anche in un'altra location, la galleria Lia Rumma (via Stilicone 19) dove il 21 marzo apre al pubblico With Eyes closed I see Happiness.
La personale, visitabile fino al 5 maggio, è un invito all'astrazione meditativa e alla riflessione interiore come intuibile fin dal titolo che si può tradurre in italiano con A occhi chiusi vedo la felicità. In mostra, sculture e fotografie di grande formato, ad ingresso libero.

Sempre il 21 marzo alle 21 gli appassionati d'arte e gli studenti potranno incontrare l'artista al teatro Dal Verme (via San Giovanni sul Muro 2) dove terrà una conferenza intitolata The Past, Future and Present of Performance Art. Un'occasione per ascoltare dal vivo la storia del suo percorso artistico e rivedere in video alcuni lavori. Ingresso 5 Eu, informazioni e prenotazioni allo 0254915.

A chiudere il carnet di eventi, ci pensa la proiezione del documentario Marina Abramovic. The Artist is Present di Matthew Akers che giovedì 22 viene presentato per la prima volta in Italia all'Apollo (galleria De Cristoforis 3) dopo il successo riscosso al Festival di Berlino. Il film sarà visibile alle 20 e alle 22.15, sarà presente l'artista. Info 02780390, ingresso 8 Eu.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Barry Seal Una storia americana Di Doug Liman Drammatico, Thriller U.S.A., 2017 Barry Seal è pilota truffaldino capace di incredibili peripezie che si è ritrovato inaspettatamente reclutato dalla CIA per guidare sotto copertura una delle più importanti operazioni della storia degli Stati Uniti. Guarda la scheda del film