Food Milano - Giovedì 7 gennaio 2010

Birrificio Lambrate. Il decano dei brewpub

L'ingresso del Birrificio Lambrate

Il Birrificio Lambrate ha aperto un nuovo pub in via Golgi 60.

Milano - Sarà perché a Lambrate ci abito o forse perché è bello che, dopo la Lambretta, un altro prodotto locale faccia buona pubblicità al quartiere o magari perché, come dice il vecchio adagio, chi beve birra campa cent'anni, fatto sta che il Birrificio Lambrate mi piace.

Nato nel 1996, questo brew pub (birrificio artigianale), ha colto nel segno, animando una zona poco vitale, almeno di sera. Siamo a due passi dalla stazione di Lambrate, in via Adelchi, una stretta viuzza che sbuca su via Porpora. Qui tre amici, Davide, Fabio e Gianpaolo, 14 anni fa decidono di mettersi in società per fondare un locale capace di essere caldo ed accogliente, mantenendo intatte le caratteristiche popolari della zona: banditi dunque stuzzichini extralight & affini, solo cibo tradizionale e sostanzioso.
Quanto al bere, spazio all'unica bevanda che abbia messo d'accordo antici Egizi, tribù celtiche, monaci tedeschi ed una foltissima schiera di italici contemporanei: sua maestà la birra.
Poco convinti della qualità dei marchi industriali, i tre scelgono di produrre da soli la birra che serviranno nel locale, ragion per cui il pub è a tutti gli effetti un birrificio. Il primo di Milano.

A questo punto, molti si chiederanno cosa renda diversa una birra industriale da una artigianale. Si parte da una differenza nel tipo di fermentazione definita alta o bassa (cambiano il tipo di lieviti e la durata del processo, nelle birre ad alta fermentazione, i tempi si accorciano). Molte birre industriali sono a bassa fermentazione, mentre la stragrande maggioranza delle artigianali sono ad alta. Ma c'è una di più, le birre artigianali sono dette crude, non contengono cioè conservanti e non sono pastorizzate. Come per il latte, la pastorizzazione della birra elimina i batteri pericolosi, consentendo una più alta conservabilità anche senza refrigerazione. Nel caso del birrificio Lambrate, la produzione è a km zero, per cui la ricetta della birra è presto detta: solo malto, luppolo, acqua e lievito. A seguire tutte le fasi del processo ci pensano Davide e Fabio, i mastri birrai della compagnia.

Nel 1996 parte la produzione di tre birre, Montestella, Porpora e Lambrate a cui si aggiungono ben presto Sant'Ambroeus e Ghisa. Nel 2003 arrivano anche Brighella e Domm. Recentemente si sono aggiunte alla famiglia Bricòla e Dees. Devo essere sincera, non ho provato tutte le varietà, ma posso dire qual è la mia preferita, la Porpora, una rossa con un retrogusto nient'affatto amarognolo, quasi dolce, un buon inizio per una neofita della degustazione di birra come me.
Se portate con voi un accompagnatore birra-addicted, dovete fargli provare la Ghisa: fin dall'aspetto è diversa dalle altre, il colore è davvero scuro, la densa schiuma tende al marrone chiaro, l'aroma è affumicato, non a caso, si vocifera che non esista una birra simile a questa, almeno in Italia. La più amata, resta la Lambrate, una delle capostipiti.

Se siete in tanti, potete provarle tutte, occhio però, le dimensione del locale sono davvero ridotte, poche le sedute, la probabilità di stare in piedi è davvero alta. Come la musica, genere punk-rock. Qui si beve anche per strada, nei bicchieri di plastica, specialmente d'estate. Indubbiamente alternativi, ma siamo pur sempre a Milano, poteva mancare l'happy hour? Dalle 18 alle 20 con i 3.5 Eu di una piccola o i 4.2 Eu di una media potrete mangiucchiare, mentre per gli stomaci forti alle 20.30 apre la cucina che offre wurstel bianchi, direttamente dalla Germania, aringhe affumicate, stinchi di maiale e altri piatti cotti nella birra.
Con una massimo di spesa di 20 Eu sarete davvero soddisfatti. Se passate di qui dalle 12.30 alle 14.30 potete anche pranzare.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Leatherface Di Alexandre Bustillo, Julien Maury Horror, Thriller U.S.A., 2017 Un adolescente fugge da un ospedale psichiatrico con altri tre detenuti. Nel farlo rapiscono una giovane infermiera e la conducono in un infernale viaggio in macchina... Guarda la scheda del film