Attualità Magazine Mercoledì 20 dicembre 2017

Natale 2017: gli italiani terzi per le compere natalizie

© Pexels

Magazine - Le statistiche parlano chiaro, italiani terzi per le spese natalizie. È quanto emerge dalla ventesima edizione dell’indagine Deloitte Xmas Survey che anche quest’anno ha redatto le sue statistiche ordinando le idee di oltre 8.000 consumatori di dieci paesi diversi, Italia compresa. È un quadro confortante quello che affiora tra i dati.

Dopo l’inversione di tendenza accusata in Italia in tempi recenti, gli italiani hanno deciso stavolta di spendere di più. La spesa media investita nelle compere natalizie 2017 si stima intorno ai 528 euro, contro i 506 consumati lo scorso anno. Un +4,4% in più rispetto alla media europea cresciuta di un minore +2,7%. Terzo posto dunque assegnato all’Italia, superata solo da Spagna e Regno Unito, pronti a sborsare rispettivamente 632 e 614 euro per i regali di Natale.Se si guarda al futuro c’è un alone di incertezza. Ma le previsioni 2018 sembrano nel complesso fornire un sentiment positivo. Precisamente il 59% degli italiani, e il 58% degli europei ravvisano una crescita, seppure sottile, del quadro economico.

Certamente il Web è una grande risorsa. Capace infatti di mutarsi nella lampada del genio di Aladdin materializzando ogni nostro desiderio, Internet si conferma il canale preferenziale per la raccolta di informazioni e dati.I siti web nello specifico sembrano spiccare per la scelta delle idee regalo dal 57% degli italiani (contro il 44% della media europea), mentre i Social Media emergono nell’offerta di spunti su musica e film. Ma non è tutto.Dal Web infatti ci giungono anche i mezzi più adatti a spedire i nostri doni agli amici e parenti lontani. Un regalo acquistato in un negozio, o un pensiero natalizio confezionato con le nostre mani, possono essere spediti, sia in Italia che all’estero, inmaniera rapida e conveniente con piattaforme online come Packlink.it, un comparatore di prezzi dei principali corrieri italiani e internazionali. Tra questi sono disponibili ad esempio i servizi del corriere Poste Italiane su Packlink, dove si trovano a prezzi scontati le sue tariffe già competitive. L’acquisto del servizio di spedizione avviene interamente online e il corriere passa a domicilio a ritirare il pacco da spedire.

Il negozio – così come i tradizionali mercatini di Natale – resta comunque un supporto fondamentale nella scelta delle strenne nataliziesia in Italia che in Europa soprattutto per quel che riguarda i prodotti alimentari artigianali.

A questo proposito, leggendo i dati Deloitteemerge che il budget impiegato dagli italiani per l’acquisto dei regali sarà in media il 40%. La maggioranza degli acquisti italiani(il 30%) si è consumata tra i primi quindici giorni di Dicembre. Circa il 23% ha scelto invece di provvedere ai doni natalizi in Novembre, servendosi delle vantaggiose iniziative promozionali come il Black Friday o il Cyber Monday.Il 3% degli italiani rimanderà il tutto, prendendosela comoda nel periodo postnatalizio.

Sotto l’albero figureranno i soldi – il regalo prediletto da italiani e europei – i libri bramati in Italia al 56%, i dolciumi al 30%, i capi d’abbigliamento al 29%, e i profumi al 28%.

I viaggi risultano al terzo posto tra i doni più desiderati dagli italiani, ma c’è resistenza nel regalarli piuttosto che nel riceverli. Tuttavia se ne registra una crescita pari al 12%, il doppio di quella europea.In cima alla classifica anche i trattamenti estetici e gli smartphone fermi al decimo posto.

Per gli adolescenti videogiochi, libri e cellulari. Si palesa interesse anche per le carte regalo.

Per i più piccoli è invece in voga la tendenza a donare giocattoli educativi e articoli per l’infanzia.

Sul versante pagamenti infine la preferenza italiana è rappresentata dai contanti al 49%. Seguiti al secondo posto dalle carte di credito con il 47%. In Europa svettano invece le carte di debito al 61%, procedendo poi ai contanti al 54%, e alle carte di credito al 31%. Andamento positivo anche per i pagamenti online con i digital wallet – come PayPal e ApplePay – che si mostrano i metodi più impiegati per gli acquisti via e-commerce.

Potrebbe interessarti anche: , Bullismo: quelle prepotenze verso i più deboli che bisogna fermare , Elezioni 2018: «Un governo a guida M5S-Pd l'unica soluzione possibile», l'analisi di Bruno Musso , Fabrizio Frizzi è morto: addio al gentiluomo della tv , Strategie di marketing: come organizzare una festa aziendale di successo , Elezioni: nessun cambiamento è possibile, senza cambiare i meccanismi istituzionali

Oggi al cinema

Loro 1 Di Paolo Sorrentino Biografico Italia, Francia, 2018 L'ascesa imprenditoriale e politica di Silvio Berlusconi. Guarda la scheda del film