Attualità Magazine - Martedì 20 dicembre 2016

Natale 2016: piante facili da far crescere in casa

di Filippo Leone Roberti Maggiore ed Emanuele Deplano
Elleboro
© Wikipedia

Urban Green Lab è lo spazio che mentelocale.it dedica al verde. Un tema, questo, che ci sta particolarmente a cuore: da sempre mentelocale pubblica inchieste sul guerrilla gardening, sulle aree verdi e sulle iniziative per preservare i polmoni delle città.

Questa volta lo trattiamo con uno sguardo a 360 gradi, raccontando il verde metropolitano in giro per il mondo: dalla botanica ai giardini; dai parchi degli stilisti e designer più conosciuti alle curiosità e gli aneddoti a tema verde.

A scrivere sono i due avvocati genovesi Emanuele Deplano e Filippo Leone Roberti Maggiore.

Dicembre è il mese in cui comincia l’inverno, le giornate sono più brevi e la Natura entra nel pieno del suo periodo di riposo. Dicembre è anche il mese delle festività natalizie.

Al di là del tradizionale abete rosso e delle così dette Stelle di Natale, vi sono però molte varietà di piante e di bulbi che - fatti crescere in casa in questo periodo dell’anno - daranno grandi soddisfazioni.

Narcisi Paperwhite: questi bulbi sono una particolare varietà di narcisi. Essi vengono appositamente forzati per fiorire entro alcune settimane dalla loro piantagione. Collocate i bulbi in un vaso o in una ciotola bassa (possono peraltro crescere persino nella ghiaia con sola acqua) e posizionateli in un luogo luminoso e vicino ad una sorgente di calore. Entro un mese e mezzo circa i bulbi produrranno numerose foglie lunghe e lanceolate di un verde brillante. I fiori che seguiranno a breve sono piccoli, riuniti in gruppi, di un bianco puro ed intensamente profumati. Per sorreggere i germogli collocate, via via che cresceranno, dei ramoscelli secchi di arbusti senza foglie. L’effetto che si ottiene è esteticamente molto soddisfacente e tale tecnica permette di garantire la crescita regolare delle piante, sorreggendo gli steli per tutto il periodo della fioritura.

Amaryllis: questa grossa bulbosa appartiene alla famiglia delle Liliacee. I colori variano dal bianco puro, al rosato, al rosso intenso sino al violaceo. Ne esistono anche varietà giallo acido verdastro, molto particolari ed estremamente inusuali. Se piantata in un vaso posto in casa ad ottobre, fiorirà per Natale. Lo stelo è alto fino ad una ottantina di centimetri e regge corolle di fiori, di solito quattro o cinque, di grandi dimensioni e di lunga durata. Il bulbo può essere posizionato, dopo la fine della fioritura, in piena terra e rifiorirà puntualmente ogni anno nel periodo estivo. I bulbi migliori si comprano in Olanda, ad Amsterdam ne ho acquistato varietà particolarissime e di dimensioni tali da essere quasi più belle degli stessi fiori.

Muscari: semplicissimi da far crescere e di piccole dimensioni producono fiori minuti ma esteticamente bellissimi, bianco puro o azzurro intenso. Anche questi possono essere fatti sviluppare nel periodo invernale in vasi di ridotte dimensioni e poi trapiantati in piena terra, dove si inselvatichiranno e riprodurranno proprio come avviene in natura creando gruppi di corolle fiorite nel tardo inverno o ad inizio primavera. Nel periodo natalizio sono perfetti da collocare in vasi e da far spuntare tra muschi e licheni.

Elleborus: senza dubbio è una delle piante a radice rizomatosa più belle che si possano coltivare. Appartiene alla famiglia delle Ranuncolacee. Per l’impiego nelle festività consigliamo di comprarli già ben sviluppati, non si tratta infatti di una pianta da far crescere in casa. Non è molto adattabile, per svilupparsi al meglio ha bisogno di condizioni climatiche ed ambientali specifiche. I fiori sono a forma di stella, dal bianco puro al rosa intenso fino al bordeaux scuro, striati di verde e dai pistilli giallo dorati. Crescono alti su un cespuglio di foglie coriacee, verdi scuro. L’Elleboro è una pianta raffinata, ricorda le passeggiate nei boschi ed il grande Nord. Rappresenta una scelta diversa, meno appariscente della tradizionale Euphorbia Pulcherrima (Stella di Natale).

Foto