Libri Magazine - Domenica 30 marzo 2014

Memorie e peccati. L’amante di papa Borgia di Elena e Michela Martignoni

Fotogramma da Los Borgia (2006) di Antonio Hernández

Magazine - Doppio lancio per Mezzotints Ebook. La casa editrice romana pubblica Memorie e peccati. L'amante di papa Borgia, di Elena e Michela Martignoni (2014, 98 pp., 2,99 Eur), con prefazione di Maria Teresa Casella e copertina di Daniele Serra, un breve romanzo inedito che segna l’esordio della collana di narrativa Fleurs, dedicata ad approfondire l'aspetto più sensuale e ambiguo della vita interiore dell'essere umano: l'erotismo.

Un breve estratto introduttivo:

Rocca di Nepi, 4 settembre 1503
Lui mi chiamava Rosa, ma io sono Giovanna Cattanei.
A roma però, per tutti sono, e sarò sempre, madonna Vannozza.

La mia famiglia proviene da Brescia, ma io sono arrivata nell’Urbe quand’ero molto piccola e ormai ho preso l’accento. Ho accettato con gioia il nome con il quale mi firmo, ne vado fiera. Vannozza mi sta bene. Dio mi ha donato una figura alta e imponente, un seno generoso, fianchi rotondi, abbondanza e salute.

Ora però non sono più nel fiore degli anni.

I miei capelli biondi non sono più così pesanti da darmi il mal di testa. Prima li raccoglievo alti sulla nuca per mostrare il mio collo bianco e soprattutto per non nascondere la scollatura in cui gli occhi degli uomini si perdevano. Adesso si sono ingrigiti e li nascondo sotto il velo. Mia figlia Lucrezia ha avuto da suo padre tanti ducati in dote per le sue nozze, ma io le ho dato l’oro che le orna il capo. I suoi capelli, come i miei, abbagliano chi li guarda, e lei li cura e li ama…..

In linea con la vena noir che segna l'intera produzione Mezzotints, le storie di Fleurs raccontano legami carnali, amori virati in passioni folli e oscure, indagano gli aspetti più nascosti del dark eros e si rivolgono a donne che amano il genere erotico/noir/storico e che non hanno paura di situazioni forti.

Le autrici di Memorie e peccati: Elena e Michela Martignoni, forse in Italia le «massime esperte borgiane» (loro romanzi di successo: Requiem per il giovane Borgia, Tea, Vortice d’inganni e Autunno rosso porpora, Corbaccio) sono senz’altro le più adatte a ricostruire i veri retroscena e i drammi umani di quella storia.

Inizi del XVI secolo: Giovanna «Vannozza» Cattanei, madre di Cesare e Lucrezia Borgia, appare ormai anziana e sfiorita, ma rimane la donna sensuale e vitale che è sempre stata. Rievoca la sua storia con Rodrigo, poi papa Alessandro VI, dal primo incontro nella bottega d’arte dei Cattanei: lui è un celebre cardinale di sangue spagnolo, lei un’affarista e una donna sposata. Ma questo, nel clima amorale e godereccio della Roma di fine Quattrocento, non impedirà loro di intraprendere una relazione segnata da una rara e profonda intesa e da un travolgente erotismo.

È in un maggio profumato di rose che si consuma il loro primo amplesso, e Rosa sarà per sempre il nomignolo esclusivo di Rodrigo per Giovanna. Il marito si fa da parte di fronte all’importante amante della consorte, così come faranno i due successivi sposi di Vannozza. E la sua storia è anche quella degli amatissimi figli avuti da Rodrigo, in particolare Cesare, il bel tenebroso che ammalia le donne e primeggia sui campi di battaglia, e Lucrezia, l’archetipo della dark lady, seduttrice ma anche pedina nei giochi di potere del padre e dei fratelli. Vite segnate tutte in egual misura da sensualità, tragedia e intrighi, ammantate da un velo di nera leggenda.

Questo titolo, senza dubbio più vicino alle lettrici, che non ai lettori (su cui altre collane dell’editore hanno maggiore presa), ha l'intento di incuriosire una nuova fascia di pubblico che per ora lo guarda a distanza e avvicinarla al digitale.

Ho chiesto in proposito un commento a Maria Teresa Casella, che ha risposto così: «Molte donne considerano l'ebook un prezioso alleato per semplificare la vita quotidiana, uno strumento grazie al quale, in qualsiasi momento della giornata, ovunque si trovino, possono concedersi il piacere della lettura».

Tutto vero. In realtà, dopo un po’ di rodaggio per confrontarsi con il reader, c'è l'opportunità di tenere in borsetta una “libreria” con più di 1000 titoli, siano di narrativa, saggistica, fumetti o riviste, che ha la misura e il peso di un libro tascabile, circa 140 grammi, e lo spessore di una matita.
Fermo restando l’indubbio fascino del libro cartaceo, sperimentare anche solo una volta la comodità della lettura in digitale fa comprendere che si “deve” adottarla.

E quindi trovo giusto cominciare a far rumore. Pare sia dura promuovere e-book, la stampa nicchia, (forse le lobby degli editori frenano?), ma credo sia venuto il momento di parlarne. Il mondo della lettura sta cambiando anche se molti non vogliono rendersene conto.

Potrebbe interessarti anche: , Maurizio De Giovanni, il commissario Ricciardi a fumetti , Non stancarti di andare, capolavoro a fumetti di Teresa Radice e Stefano Turconi , Il cacciatore di terroristi, la storia vera di un padre che ha salvato il figlio dall'Isis , Dragonero, le novità sul fumetto fantasy al Lucca Comics , La Bologna universitaria di Flavia Biondi in La Giusta Mezura

Oggi al cinema

Justice League Di Zack Snyder Azione, Fantastico U.S.A., 2017 Alimentato dalla sua rinnovata fiducia nell’umanità e ispirato dal gesto d’altruismo di Superman, Bruce Wayne chiede aiuto alla sua ritrovata alleata Diana Prince, per affrontare un nemico ancora più temibile. Insieme, Batman... Guarda la scheda del film