Attualità Magazine - Mercoledì 4 ottobre 2006

Pagine Marsigliesi

In alto l'Hotel de Ville
Abbiamo già parlato del poeta , tanto amato da Jean-Claude Izzo che lo cita continuamente nelle sue opere principali. Poeta del quale sta avvenendo una parziale riscoperta, peraltro ancora non sufficiente. Navigatore ed esiliato, schivo e nomade nello spirito e legato a poche cose fondamentali, ha cantato soprattutto Marsiglia. I suoi scorci, gli angoli, i dettagli. Ecco la prima e unica traduzione in italiano, solo per i lettori di mentelocale.it, di una delle poesie più belle della prima raccolta di Louis Brauquier Et l’au –delà de Suez, del 1922. Poesie dove l’amore viscerale per la sua città viene esaltato partendo da dettagli all’apparenza minimi.

PLACE VILLENEUVE

Chiaro di luna provenzale. La piazzetta.
E la statua nel mezzo.
L’Hotel de Ville. Uffici
Delle legalizzazioni e dello Stato Civile.
Sotto i platani
Blu
La calma
Molto antica.
Non si crederebbe
Che a due passi,
le porte dei bordelli
dove brillano gli specchi
stanno aprendo le loro bocche
sul ciglio del marciapiedi.
Il conte di Villeneuve, prefetto
Nell’anno mille ottocento trenta,
Sorride nella pietra scolpita
Circondato da attributi silvestri
Sul bacino senz’acqua.
La notte è là, sul Vieux- Port
Dove le alberature delle navi
Tagliano
Lo spazio stellato.
E sulla piazza.
Tranquillità.
Soltanto disturbata
D’estate
Talvolta
Dal canto d’un ubriaco solitario

Oggi al cinema

Cars 3 Di Dan Scanlon Animazione U.S.A., 2017 Saetta McQueen è ormai un campione mondiale delle corse e ha vinto ben cinque Piston Cup. Improvvisamente è costretto ad affrontare una nuova generazione di auto da corsa che minacciano non soltanto il suo primo posto nel mondo delle corse, ma anche... Guarda la scheda del film