Presepi dei Cappuccini della Liguria in mostra, tra storia ed eventi di Natale Genova, IT

Presepi dei Cappuccini della Liguria in mostra, tra storia ed eventi di Natale - Museo dei Beni Culturali Cappuccini - Genova

18/11/2017

Da sabato 18 novembre a domenica 4 febbraio 2018

TERMINATO

Genova - Visto il successo della mostra, la chiusura è stata prorogata di 2 giorni. Si potrà visitare il presepe meccanico e la mostra anche sabato 3 e domenica 4 febbraio, dalle 14.30 alle 18.

Genova - Con l’inizio della Novena di Natale, tutti i francescani rivolgono la loro attenzione ad una rappresentazione scenica che non può mancare nelle loro case: il Presepe. Questa rappresentazione era già nota prima di San Francesco, ma con il Poverello, e precisamente col presepe di Greccio, è iniziato un nuovo modo, evangelico e umano, di ripresentare il Mistero della Natività: l’iniziativa ha avuto grande fortuna, considerando San Francesco d’Assisi come l’inventore del Presepe.

Genova - In tutti gli archivi dei conventi dei Cappuccini della Liguria non manca una sezione dedicata ai presepi realizzati nelle Chiese e nei conventi e ai frati che nei secoli si sono prodigati con grande passione al loro allestimento. È proprio dalla consultazione di questi archivi che è nata l’idea di realizzare una mostra “storica” sulla tradizione dei presepi dei cappuccini in Liguria.

All’interno degli spazi museali del Museo Beni Culturali Cappuccini di Genova (viale IV Novembre, 5 - Passo Santa Caterina Fieschi Adorno 16121 Genova, ingresso da Via Bartolomeo Bosco, dietro Palazzo di Giustizia), è stato creato un nuovo percorso che accoglie un'accurata selezione di statuine da presepe provenienti da alcuni conventi cappuccini del territorio ligure e del basso Piemonte. I presepi dei Cappuccini della Liguria si possono visitare da domenica 19 novembre 2017 a venerdì 2 febbrario 2018 (inaugura sabato 28 novembre alle 16).

Dal famoso presepe dei Cappuccini del Padre Santo (Genova) è stato selezionato un gruppo di pastori con gli animali al seguito. Secondo la critica il pastore con il labbro leporino viene attribuito ad Anton Maria Maragliano e gli animali a Giovanni Battista Pittaluga. Le statuine scelte sono tra le più espressive e particolari del presepe del Padre Santo.

Dal convento dei Cappuccini di San Barnaba (Genova) e dalla sua Chiesa, che si stagliano raccolti sull’altura che nel medioevo era detta “Carbonaia”, proviene un gruppo di anziane signore, intente nelle faccende domestiche e alla compravendita di frutta e verdura. Tutte le statuine del presepe di San Barnaba sono attribuite alle scuole del Maragliano e del Bissoni.

Dal Convento di Voltaggio (Alessandria), famoso per la collezione di opere d’arte raccolte da padre Pietro Repetto, provengono le statuine del presepe che rappresentano il gruppo della Natività. Oltre a S. Giuseppe, la Madonna e Gesù Bambino possiamo ammirare il gruppo di cavalieri con le loro scintillanti armature realizzate in metallo e non scolpite direttamente su legno.

Non mancherà il prezioso corteo dei Re Magi attribuito ad Anton Maria Maragliano che in origine faceva parte del presepe dei Cappuccini di Sarzana (Spezia) e le altrettanto espressive statuine di Pasquale Navone, uno dei più apprezzati seguaci del Maragliano, che ormai da anni sono parte integrante del presepe dei Cappuccini di S. Caterina (Genova).

Si distacca per fattura la selezione proveniente dai conventi dei Cappuccini di Savona e Quiliano (Savona), che rispecchiano la tradizione presepiale del ponente ligure: le statuine sono in terracotta e sono state modellate dai grandi artisti della ceramica savonese dell’800: Antonio Brilla e Antonio Tambuscio.

Le statuine non saranno inserite in veri e propri presepi, ma piuttosto in diorami, ambientazioni scenografiche dove sarà possibile calarsi nella visione di tipiche scene di paese da guardare con attenzione per individuare tutti i particolari realizzati da Emilio Burri e Luciana Scarone. La mostra si completa con una sezione di arte che rappresenta un momento di riflessione sul significato del Natale, tra storia, tradizioni e simboli, attraverso opere che spaziano da importanti dipinti a sculture, ne sono esempio: la “Adorazione dei pastori” di Giovanni Battista Casoni della collezione del Museo; l’“Annunciazione” e il “Riposo durante la fuga in Egitto” di Domenico Fiasella provenienti dalla Chiesa di Cappuccini di Pieve di Teco (Imperia).

Completa il percorso il presepe meccanico realizzato dall’artigiano di Carmagnola Franco Curti a partire dagli anni ‘30 in 12.000 ore di lavoro. La sua prima esposizione pubblica risale agli anni ‘40 e da allora affascina grandi e piccini grazie agli oltre 150 personaggi in movimento. La parte centrale, animata da un unico motore, è un trittico di 40 m2 composto dalla ricostruzione di Betania, Gerusalemme e Betlemme al tempo di Gesù. Altri 5 motori muovono i quadri meccanici che precedono il presepe con le Profezie dei Profeti Isaia, Michea e Malachia e la ricerca dell’alloggio.

Orari: dal martedì alla domenica 14.30-18; giovedì 10-13 e 14-18.

Gli eventi in programma:

  • Aperture straordinarie lunendì 25 e martedì 26 dicembre, e lunedì 1 gennaio ore 16-18.
  • Visite guidate individuali: ore 15.30, domenica 26 novembre, venerdì 8 dicembre, sabato 23 dicembre, domenica 31 dicembre, domenica 7 gennaio, sabato 20 gennaio, venerdì 2 febbraio (su prenotazione, si effettuano al raggiungimento di 10 persone, si consiglia una offerta di 3 euro).
  • Da venerdì 8 dicembre a domenica 7 gennaio: Mercatino missionario natalizio. In collaborazione con il Centro Missionario dei Cappuccini, il ricavato verrà destinato all’attività missionaria in Centrafrica e Perù.
  • Mercoledì 6 dicembre, ore 15.30: I presepi dei Cappuccini. Padre Vittorio Casalino racconta i presepi del 1600 e ‘700 dei conventi liguri.
  • Mercoledì 13 dicembre, ore 16: Tessuti e monili preziosi nel presepe genovese. Intervengono Davide Oddone, artista della filigrana di Campo Ligure (laboratorio Filigranart) e Elisa Levrero, restauratrice di tessuti (Arachne).
  • Domenica 17 dicembre: apertura con orario continuato dalle 12.30, nel pomeriggio festa dei bambini della comunità latino-americana di S. Caterina.
  • Sabato 23 dicembre, alle ore 15.30, i curatori della mostra Daphne Ferrero e Luca Piccardo, insieme con il direttore del Museo fra Vittorio Casalino, effettueranno una visita guidata alla scoperta della mostra I Presepi dei Cappuccini della Liguria. A conclusione della visita, davanti a una bella fetta di panettone, sarà l’occasione per lo scambio degli auguri di Natale tra il museo e i visitatori.
  • Domenica 24 dicembre: Messa di mezzanotte nella chiesa di S. Caterina con la partecipazione di By&By Coro Gospel Singers.
  • Sabato 6 gennaio: ore 15.30. Rappresentazione scenica della Natività e del Corteo dei Magi con gli abiti della Sartoria Storica del Comune di Genova. Il corteo sarà accompagnato dal Gruppo storico Contea Spinola di Ronco Scrivia. Accompagnato da “La Marinera” danze folcloristiche latino-americane.
  • Domenica 7 dicembre, alle ore 15.30, i curatori della mostra Daphne Ferrero e Luca Piccardo guideranno il pubblico alla scoperta della mostra I presepi dei cappuccini della Liguria e aggiungeranno in diretta i re magi con il loro corteo al presepe meccanico di Franco Curti.
  • Sabato 20 gennaio 2018 alle 15.30: visita guidata alla mostra I presepi dei Cappuccini della Liguria e al presepe meccanico di Franco Curti. I curatori del Museo, Daphne Ferrero e Luca Piccardo, guideranno alla scoperta della mostra: si può partecipare con una semplice offerta di 3 euro a persone che sarà raccolta per il mantenimento della struttura e delle opere al suo interno.
  • Ultima visita guidata venerdì 2 febbraio, giorno della Candelora, alle ore 15.30.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 27/04/2018 alle ore 06:42.

Potrebbe interessarti anche: Pablo Picasso a Genova, capolavori in mostra a Palazzo Ducale, fino al 6 maggio 2018 , Euroflora 2018, fino al 6 maggio 2018 , Kryptòs. Inganno e mimetismo: animali in mostra al Museo di Storia Naturale, fino al 2 settembre 2018 , Van Dyck e i suoi amici. Fiamminghi a Genova 1600-1640, mostra a Palazzo della Meridiana, fino al 10 giugno 2018

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Rampage Furia animale Di Brad Peyton Azione U.S.A., 2018 Il primatologo Davis Okoye è un uomo schivo. Condivide un legame indissolubile con George, un gorilla silverback straordinariamente intelligente di cui si occupa dalla nascita. Un esperimento genetico scorretto e dai risultati catastrofici trasforma... Guarda la scheda del film