Dj-set e street art all'Ex Ospedale Psichiatrico di Quarto: Code War incontra Walk the Line Genova, IT

Dj-set e street art all'Ex Ospedale Psichiatrico di Quarto: Code War incontra Walk the Line - Ex Ospedale Psichiatrico di Quarto - Genova

11/11/2017

Giovedì 16 novembre 2017

Ore 19:00

TERMINATO

Genova - Giovedì 16 novembre 2017, dalle 19, il collettivo Code War incontra Walk The Line nel secondo di una serie di appuntamenti che puntano a far rivivere lo spazio urbano, favorendo l’aggregazione e la divulgazione di progetti artistici legati allo sviluppo della città.

Genova - Queste due realtà si uniscono per dare luogo ad una serie di eventi che porteranno i cittadini a rivivere lo spazio dell’Ex Ospedale Psichiatrico di Quarto: un luogo dalla storia difficile, che lega persone diverse in un percorso di inclusione e rispetto. Nessun luogo rappresenta il cambiamento meglio di questa struttura, diventata nel corso degli anni grazie al lavoro dei volontari una risorsa preziosa per la comunità genovese, da spazio relegato per decenni a manicomio per antonomasia della città. La serata del 16 novembre si svilupperà lungo due direttive: da un lato la musica, con i dj-set di Lo.Vee e Franco, della crew Oversize; dall’altro lato gli interventi artistici del Collettivo FX e di Maya Zignone.

Genova - Code War e Walk The Line sono due tra i più ambiziosi progetti artistici nati nell’ultimo anno nella città di Genova: il primo è un collettivo artistico che offre performance riguardanti la nostra vita nell’era dei new media; il secondoè il progetto che punta alla riqualificazione urbana di uno degli snodi più criticati della città, la Sopraelevata. Il Collettivo FX interverrà su uno dei muri del colonnato dell'Ex Ospedale Psichiatrico con il progetto La Madonna Dell’Adesso. Un viaggio a tappe lungo tutta Italia, che ha già toccato grandi città come Napoli, piccoli centri del sud come Palizzi, luoghi che hanno subito forti eventi naturali come Fabriano e Tolentino.

Posti in cui gli artisti hanno realizzato dei dipinti murari che celebrano la figura della Beata Vergine. Una scelta data dal particolare legame che questa figura religiosa ha con il territorio: nel corso della storia le comunità hanno moltiplicato e modificato la Beata Vergine associandola ad episodi di vita, avvenimenti reali e leggendari del passato, rendendo la sua figura una "conseguenza" della comunità e non solo della religiosità. L'obiettivo del progetto è ragionare non solo sul passato ma anche sul presente rispondendo ad una semplice domanda: "Da cosa ci deve proteggere oggi la Vostra Madonna?". Il risultato sarà un dipinto murario, che rappresenterà, come da tradizione, la comunità, ma, a differenza della tradizione, non celebrerà il passato ma rifletterà sul presente.

L’artista genovese Maya Zignone, impegnata da anni in un’attività di studio e di ricerca sulla luce, l’energia e lo spazio, presenterà invece l’installazione “BL1.1”, più un’installazione inedita. In “BL1.1” il neon blu è protagonista assoluto. Una teoria di linee blu, che riconciliano spazi, tempi, energie e creano campi magnetici che lo spettatore può visitare lasciandosi permeare dalla radiazione luminosa, appropriandosi dello spazio e attraversandolo con la propria dimensione immaginata. Il blu induce alla calma e, quindi, ad abbassare la soglia di vigilanza, il colore diventa un’energia tangibile che si proietta all’interno dello spazio mentale e suggerisce nuovi codici percettivi ed emozionali, avviando una condizione di transitorietà, in continua progressione e ridefinizione.

A completare gli interventi artistici sarà l’installazione RGBX, a cura del collettivo Code War. Un’installazione multimediale basata sul concetto di errore digitale che, attraverso l’utilizzo di 8 monitor,punta a gettare luce sulle nostre peculiaritàgenerazionali e sul sentimento di fascino incondizionato per ciò che il tubo catodico rappresenta per i millennials.

CODE WAR e WALK THE LINE, con il supporto di Quarto Pianeta, l’associazione che da anni si prodiga per gli spazi dell’Ex Ospedale Psichiatrico, puntano a creare continue connessioni tra diverse parti di comunità per mantenere sempre vivo il modo alternativo che propongono di vivere la città: “Durante la serata del 16 novembre il pubblico entrerà in una dimensione in cui spazi, luci, opere, installazioni e suoni favoriranno l’interazione tra i partecipanti: la partecipazione e la discussione delle idee devono giocare un ruolo centrale, rappresentando il nucleo dello sviluppo della nostra realtà culturale”.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 24/04/2018 alle ore 05:09.

Potrebbe interessarti anche: Elio e le Storie Tese in concerto: Tour d'Addio, 8 maggio 2018 , I Simple Minds tornano in concerto a Genova, 11 luglio 2018 , Torna il Concorso J. S. Bach: giovani pianisti in gara a Sestri Levante, dal 26 aprile al 29 aprile 2018 , Bob Dylan in concerto all'RDS Stadium, 25 aprile 2018

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Escobar Il fascino del male Di Fernando León de Aranoa Drammatico Spagna, Bulgaria, 2017 La vita di Pablo Escobar dall’ascesa criminale all’inizio degli anni Ottanta fino alla morte nel 1993, passando per gli anni del narcoterrorismo, della lotta contro la possibile estradizione negli USA e del rapporto con la giornalista Virginia... Guarda la scheda del film