Antiqua 2018 alla Fiera di Genova: orari e biglietti della mostra-mercato Genova, IT

Antiqua 2018 alla Fiera di Genova: orari e biglietti della mostra-mercato - Fiera di Genova - Genova

13/10/2017

Da sabato 20 gennaio a domenica 28 gennaio 2018

Genova - Appuntamento, a Genova, con l’edizione 2018 di Antiqua. La mostra-mercato, in programma nel padiglione Jean Nouvel della Fiera da sabato 20 a domenica 28 gennaio 2018, è organizzata, per la prima volta, direttamente da Fiera di Genova. Ci saranno quattro opere del Seicento genovese: due Ecce homo di Giacomo De Ferrari e di Valerio Castello e due tele di Assereto. Info e programma eventi sul sito di Antiqua Genova.

Genova - Molte le novità destinate a un pubblico di intenditori dalla ventottesima edizione della rassegna, che ha l’obiettivo di posizionarsi in Italia, con un programma di sviluppo a tappe, tra i primi eventi di settore e di colmare la distanza tra il mondo dell’antiquariato, nella sua accezione commerciale, e il mondo dell’arte, della cultura e della ricerca, lavorando in rete con una pluralità di soggetti.

Genova - Il programma è stato articolato sui nove giorni di apertura della mostra per costituire un richiamo nell’ambito dell’offerta turistica culturale della città. Arredi, dipinti, gioielli, tappeti e oggetti da collezione: ad Antiqua 2018 partecipano i migliori antiquari liguri e italiani e la qualità sarà messa in luce dall’attività della Commissione degli esperti, tra loro il curatore del Museo dell’Accademia Ligustica Giulio Sommariva (incontro in programma martedì 23 gennaio), il direttore del Museo di Palazzo Reale Serena Bertolucci e la storica dell’arte Paola Costa Calcagno, che sceglieranno e segnaleranno unicità e particolarità presenti in mostra.

Grazie al Veteran Car Club Ligure, l’allestimento di Antiqua, sarà arricchito da alcune rare auto d’epoca, scelte tra gli esemplari più apprezzati e attesi dagli appassionati. Tra le altre meritano una citazione la moto della scuderia Ferrari modello Rudge Ulster del 1936, vincitrice del campionato italiano e la Fiat 509 Torpedo Blu del 1928, resa ancor più celebre dalla famosa canzone di Giorgio Gaber.

Grazie alla partnership con Banca Carige si potranno scoprire autentici tesori della tradizione ligure: quattro tele della scuola ligure del ‘600, il “Transito di San Giuseppe” e “San Giuseppe confortato da un angelo musico” di Gioacchino Assereto, l’“Ecce homo” di Giacomo De Ferrari e l’”Ecce homo” di Valerio Castello. Si potrà poi ammirare una selezione della preziosa collezione numismatica della Banca, oltre centotrenta monete coniate dalla Zecca della Repubblica di Genova nell’arco dei sette secoli della sua esistenza, a partire dal 1139.

Il collegamento tra Antiqua e il mondo dell’alta formazione è garantito dal rinnovato legame con il nascente Politecnico dell’arti. L’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova sarà presente con alcuni studenti del corso di Costume per lo Spettacolo, coordinati dalla docente Francesca Marsella. In un vero e proprio laboratorio di sartoria teatrale saranno realizzati due costumi d’epoca femminili ispirati alla Moda e al Teatro del Cinquecento. Per confezionare gli abiti si partirà dai cartamodelli originali dell’epoca e si utilizzeranno vecchi jeans di riciclo e tessuto di jeans reinterpretato, in modo libero e creativo, attraverso tecniche pittoriche, decorative e sartoriali. Il laboratorio sarà attivo dal lunedì al sabato, dalle ore 15 alle ore 17, nelle due domeniche dalle ore 16 alle ore 18. Il Conservatorio Niccolò Paganini sarà impegnato nelle giornate di lunedì, mercoledì e giovedi tra virtuosismi e jazz.

Con I tè delle cinque, Antiqua 2018 apre una nuova strada nel rapporto tra la mostra e il mondo dell’arte. Il calendario degli incontri, conversazioni con autorevoli esperti alle quali farà seguito una degustazione presentata da Poldo Ricevimenti con assortimento di pasticceria, si dipanerà tra vari argomenti: dal tema del jeans nell’arte ligure alle realizzazioni di Michele Canzio e agli approfondimenti sulle mostre dedicate a Rubaldo Merello in programma a Palazzo Ducale fino al 4 febbraio e alla Lanterna, in programma anch’essa fino al 4 febbraio, a Palazzo Reale.

Si parlerà poi dell’importanza della diagnostica nei beni culturali, dalle tecniche di datazione alla possibilità di verificare l’area di provenienza e l’autenticità delle opere d’arte. Tra i relatori de I tè delle cinque il direttore di Palazzo Reale Simona Bertolucci, il conservatore del Museo Dell’Accademia Ligustica Giulio Sommariva, il curatore della Wolfsoniana Gianni Franzone, la storica dell’arte Andreana Serra Curatore Collezione Topografica e Cartografica del Comune di Genova e la restauratrice Michela Fasce.

La rete con le più importanti istituzioni culturali cittadine consentirà ai visitatori della manifestazione di usufruire, presentando il biglietto di Antiqua, di tariffe scontate per l’ingresso al Museo di Palazzo Reale, al Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti e nei Musei Civici.

Villa Durazzo Pallavicini, recentemente insignita del titolo di Parco più bello d’Italia nella categoria parchi pubblici, sarà aperta nei due fine settimana di Antiqua, il 20 e 21, il 27 e il 28 gennaio, i visitatori di Antiqua usufruiranno della tariffa riservata ai residenti. In accordo con il Comune, Villa Durazzo Pallavicini e Fiera di Genova intraprenderanno il percorso autorizzativo per portare ad Antiqua i cuscini di maiolica dipinta del lago grande della Villa, modellati con la forma di tre cuscini sovrapposti e decorati da un ricco repertorio di motivi vegetali, fiori, scene mitologiche o di paesaggio creati con una straordinaria policromia, fatti realizzare dal marchese Ignazio Alessandro Pallavicini. Allo studio iniziative, anche musicali in sinergia con il Conservatorio, legate al tema del giardino.

Antiqua 2018 ha il patrocinio di Regione Liguria, Camera di Commercio, Accademia Ligustica di Belle Arti e Conservatorio Niccolò Paganini e si avvale della collaborazione di Banca Carige, del Museo di Palazzo Reale, dei Musei Civici, di Villa Durazzo Pallavicini, degli  Amici dell’Accademia Ligustica di Belle Arti, del Veteran Car Club Ligure e di Convention Bureau Genova. Partner tecnico de “I tè delle cinque” è Poldo Ricevimenti della Pasticceria Poldo.

Inaugurazione: venerdì 19 gennaio alle 19 e riservata agli invitati. Alle 20, grazie a Banca Carige, concerto di Andrea Bacchetti con brani di Bach al pianoforte.
Orari: da sabato 20 a domenica 28 gennaio, nei fine-settimana con orario dalle 10 alle 20, da lunedì a venerdì dalle 14 alle 20.
Biglietto: 12 Euro, 8 euro il ridotto. Convenzioni sono state stipulate con i possessori di Carta Più e Carta MultiPiù Feltrinelli, con i soci del Touring Club Italiano, degli Amici dell’Accademia Ligustica e della Coop.
Info e programma eventi
: www.antiquagenova.it.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 22/01/2018 alle ore 01:10.

Potrebbe interessarti anche: Pablo Picasso a Genova, capolavori in mostra a Palazzo Ducale, fino al 6 maggio 2018 , Nek, Max Pezzali e Renga in tour: il concerto a Genova, 25 gennaio 2018 , VinNatur Genova 2018, degustazioni di vino con 70 vignaioli, fino al 22 gennaio 2018 , Rubaldo Merello tra divisionismo e simbolismo, mostra al Ducale, fino al 4 febbraio 2018

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Come un gatto in tangenziale Di Riccardo Milani Commedia Italia, 2017 Giovanni, intellettuale impegnato e profeta dell’integrazione sociale vive nel centro di Roma. Monica, ex cassiera, con l’integrazione ha a che fare tutti i giorni nella periferia dove vive. Non si sarebbero mai incontrati se i loro figli... Guarda la scheda del film