Libri Genova - Venerdì 10 novembre 2017

Genova d'autore, undici storie per raccontare la Superba

© Shutterstock - Genova

Genova - Spaziando tra i caruggi, le ville affacciate sul mare, le spianate, le spiaggette rubate agli scogli, i corsi, le piazze e il mare, nel libro Genova d'autore, antologia della collana Città d'autore curata e diretta da Gabriella Kuruvilla (Morellini, 2017, 175 pagine, 14,90 Euro) undici firme d'autore ci presentano un variegato ventaglio di diverse rappresentazioni di La Superba.

Genova la Superba: il primo a chiamarla così pare sia stato Francesco Petrarca, che nel 1358 scriveva: «Vedrai una città regale, addossata ad una collina alpestre, superba per uomini e per mura, il cui solo aspetto la indica signora del mare». Una città, dunque, ricca di mare, monti e secoli di storia, realmente e simbolicamente e “protesa” verso il mare, altera, maestosa, monumentale, sempre e comunque orgogliosa della sua beltà. Per più di otto secoli, quando era capitale dell'omonima Repubblica, fu anche chiamata La Dominante, La Dominante dei mari e La Repubblica dei Magnifici.

Proprio lei Genova, da sempre denso crocevia di atmosfere, vicende e persone, quella del porto, dei pirati e dei gran signori che l’arricchirono di splendidi palazzi principeschi, farciti di tesori d’arte. Insomma quella città di mare che assomiglia alla Genova del Filo di orizzonte di Tabucchi quando descrive « Sotto di loro precipita in una disordinata geometria della città le luci dei paesi del golfo, il mondo».

Undici scrittori, per Genova d’autore, che riescono a mettere in scena le anime più segrete di una città indimenticabile, a cogliere gli improvvisi sprazzi di un’atmosfera magica, in cui si può smarrirsi ma forse ritrovare qualcosa che si temeva perduto per sempre. Undici diverse interpretazioni che si alternano nelle pagine, passandosi il timone di un’ideale maratona cittadina dove si incontrano da residenti o da stranieri in visita, districandosi abilmente per i caruggi, nell’improvviso arioso dilatarsi delle piazze o camminando per le ampie arterie centrali.

Ci raccontano un ritorno musicale sulle note di Hendel, una quasi “magrittiana” fuga di uomini in loden aggrediti da inferociti pappagalli verdi e il Bar di Porta Soprana che sa regalare la promessa di una lettera. Mentre un fantasma buono riporta alla luce una salvifica mossa in un passato nazista e la memoria di Mary Shelley, i ricordi delle devastanti ferite dell’alluvione parzialmente sanate dal coraggio e dagli sforzi di tanti, si mischiano a quelle profonde, indelebili crudelmente sanguinose legate al G8 e che ancora pesano sulle coscienze.

Ma Genova riesce a vestirsi anche da città nascondiglio, o meglio scatola rifugio, in cui però possono nascere caute e insolite amicizie tra un palazzo residenziale di Oregina  e i liquidi azzurri orizzonti dell’Acquario.

E poi c’è una strana Genova di Don Gallo e una Genova che ha creduto abbastanza in se stessa da decidere di regalare nuova vita al quartiere del Carmine. Una città che sa dare asilo a un lungo, commovente e ardito scambio di confessioni tra padre e figlia che rimandano a un dolce passato sul lungomare di Pegli così vicino ma diventato purtroppo troppo lontano.

La spaventosa allergia dell’attore che sembra un segno del destino, ma neppure Shakespeare può cambiare il passato e, infine, come un viaggio in bicicletta non riesce a  riportare quanto perduto, Genova non può diventare una città per ciclisti. Spaziando dai parchi di Nervi allo stadio Carlini, da Sestri Ponente a Castello gli autori ci regalano idee, spunti, fantasie e storie per una grande e bella città sempre orgogliosa delle sue scelte e che non intende mai segnare il passo. Una città Genova dove tutti possono arrivare, fermarsi, sentirsi di casa e dove tutto accade? O potrebbe accadere?.                                           

Gli autori: Emanuela A. Abbadessa, Tommaso Basevi, Gianluca Cico, Arianna Destito, Barbara Fiorio, Gabriella Kuruvilla, Massimo Laganà, Antonio Paolacci, Sara Rattaro, Solidea Ruggiero, Federico Sirianni.

Potrebbe interessarti anche: , Genova è mia moglie, la città di Fabrizio De André nel libro di Patrizia Traverso e Stefano Tettamanti , Andrea Nardi, il romanzo Non c’è ombra in South Dakota , L'Acchiappanero a spasso tra la Genova medievale e quella del Duemila , Book Pride: a Genova il successo dell'editoria indipendente , L’altra faccia della luna: la presentazione del libro di Simona Mendo al Ducale. Venerdì 27 ottobre

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La signora dello zoo di Varsavia Di Niki Caro Biografico, Drammatico, Guerra Republica Ceca, Regno Unito, U.S.A., 2017 Polonia 1939. La brutale invasione nazista porta morte e devastazione in tutto il paese e la città di Varsavia viene ripetutamente bombardata. Antonina e suo marito il dottor Jan Zabinski, custode dello zoo della città, sono una coppia molto... Guarda la scheda del film