Cultura Genova - Mercoledì 13 settembre 2017

Genova e l'Europa tra incontri e un Festival del Cinema: il programma

Il ratto di Europa, Martin de Vos, 1590

Genova - A partire da domenica 24 settembre, la programmazione culturale del Comune di Genova guarda all’Europa, e presenta l’ottava edizione del ciclo di seminari e attività Lezioni di Storia, dedicate quest’anno a L’invenzione dell’Europa. L’evento nasce da una proposta diretta degli editori Laterza, che sponsorizzano e replicano cicli di conferenze nelle principali città italiane sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo.

Ogni domenica mattina mattina alle 11, dal 24 settembre al 5 novembre, il Teatro della Corte ospiterà sei incontri di riflessioni storiche ma allo stesso tempo contemporanee, da inserire nel grande dibattito sull’Europa: si parte dalle radici mitologiche del mito greco di Europa, passando per Carlo Martello e Maometto, fino alle rivoluzioni del 1848 e alla carta di Ventotene.

«Queste Lezioni toccano un tema oggi più attuale che mai - spiega l’assessore alla cultura e politiche per i giovani Elisa Serafini - senza perdersi però in termini meramente istituzionali e politici ma approcciandosi all’argomento con uno sguardo storico, culturale e vivo, così da parlare direttamente ai giovani. Questo anche grazie ai vari livelli toccati dalle iniziative, dal cinema al teatro ai workshop agli incontri».

In concomitanza a queste Lezioni, il palcoscenico del Teatro ospita due rappresentazioni a tema: alla sala del Duse, da mercoledì 11 a venerdì 20 ottobre lo spettacolo Fine dell’Europa del regista argentino Rafael Spregelburd, alla Corte da martedì 17 a domenica 29 ottobre Il nome della rosa diretto da Leo Muscato.

Il programma delle Lezioni:

  • Domenica 24 settembre: Il mito - L’Europa tra oriente e occidente, con Andrea Giardina
  • Domenica 1 ottobre: Il nemico - 732. Carlo Martello sconfigge gli arabi a Poitiers, con Alessandro Barbero
  • Domenica 8 ottobre: Il denaro - 1253. Dalla crociata alla banca, con Amedeo Feniello
  • Domenica 22 ottobre: La conoscenza - 1633. La condanna di Galileo, Giulio Giorello
  • Domenica 29 ottobre: La nazione - 1848. L’insurrezione patriottica, con Alberto Mario Banti
  • Domenica 5 novembre: Sogno e realtà - 1941-2017. Dal manifesto di Ventotene a oggi, con Valerio Castronovo

All’interno di queste Lezioni di Storia va ad inserirsi un’iniziativa internazionale di fama già consolidata a Genova, il Festival Nuovo Cinema Europa 2017, anch’esso giunto all’ottava edizione. Da lunedì 2 a domenica 8 ottobre, sette giorni dedicati ai registi esordienti del cinema europeo contemporaneo: dibattiti, workshop, mostre, incontri con i registi e naturalmente proiezioni dedicate alle novità cinematografiche emergenti.

Il Festival Nuovo Cinema Europa, diretto da Angela Ferrari, ospita nomi di spicco, fra i quali troviamo i gemelli Gianluca e Massimiliano De Serio, giovani registi torinesi noti per la loro opera prima Sette opere di misericordia che presenteranno la loro ultima opera, il documentario I ricordi del fiume. Giovedì 5 ottobre sarà presente anche Llàtzer Garcia, drammaturgo che debutta quest’anno al cinema con l’adattamento cinematografico della sua opera teatrale La pols (Spagna 2016). Aprirà il Festival, al Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti, la proiezione-concerto de L'Inferno di Padovan, Bertolini e De Liguoro, primo lungometraggio del cinema italiano (risalente al 1911!), adattamento dell'Inferno dantesco ispirato alle illustrazioni di Gustave Doré, presentato nella versione restaurata della Cineteca di Bologna come proiezione/concerto, accompagnato dalla musica eseguita dal vivo al pianoforte del Conservatorio di Musica Niccolò Paganini.

Verrà presentata anche una nuova sezione del Festival dedicata al cinema europeo di attualità, con un dibattito sul tema delle migrazioni, per la quale verrà proiettato il film del  regista iraniano Arman T. Riahi Die Migrantigen (Austria 2017).

Si svilupperà poi all'Altrove - Teatro della Maddalena, la sezione centrale del Festival dedicata ai registi esordienti protagonisti del cinema europeo contemporaneo, con un programma di opere prime prodotte negli ultimi due anni, in concorso per il Premio del Pubblico e il Premio della Giuria. Tutti i film saranno proiettati in lingua originale, sottotitolati in italiano.

Da quest'anno, anche il coinvolgimento di tutta la famiglia, con una serie di laboratori ed eventi dedicati ai bambini, fra cui la Notte bianca dei Bambini che coinvolgerà il quartiere della Maddalena.
Verrà inoltre presentata la prima edizione del Premio d’Artista Voce alla Regia!: si tratta di una scultura realizzata appositamente dall’artista genovese Corrado Zeni, consegnata al miglior regista selezionato dalla Giuria. Sono previste anche delle agevolazioni per altre manifestazioni parallele, come l’ingresso ridotto per la mostra Cinepassioni - Storie di immagini e collezionismo già allestita presso la Loggia della Mercanzia e curata da Luca Malavasi.

Le Lezioni di Storia su L’invenzione dell’Europa sono state realizzate in stretta collaborazione con i comitati locali ed il territorio, con la partecipazione in prima linea dell’associazione Profondità di Campo, del Teatro Stabile di Genova che ospita le rappresentazioni teatrali e le Lezioni e del comitato Ventotene, ma anche l'accompagnamento musicale ad alcuni spettacoli e proiezioni del conservatorio Niccolò Paganini di Genova.

I biglietti per posti unici alle Lezioni di Storia costano 7 Euro (ridotto 5 Euro per abbonati e giovani), con la possibilità di acquistare l’abbonamento ai sei incontri a 24 Euro. Info: Teatro Stabile di Genova: relazioni.esterne@teatrostabilegenova.it; 010 5342302 - 0105342304

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Baby Driver Il genio della fuga Di Edgar Wright Azione, Thriller Regno Unito, U.S.A., 2017 Un giovane pilota si presta a fughe criminali, affidandosi nella guida al ritmo incalzante della sua musica preferita, per essere il migliore nel campo. Costretto a lavorare per un boss, metterà a rischio la vita, la libertà ed il suo amore a causa... Guarda la scheda del film