Concerti Genova Martedì 12 settembre 2017

Gog, la stagione 2017/2018 della Giovine Orchestra Genovese: concerti e progetti

The King's Singers
© www.gog.it

Genova - La Gog - Giovine Orchestra Genovese presenta la stagione 2017-2018, che si apre lunedì 16 ottobre al Teatro Carlo Felice con la Zürcher Kammerorchester e Xavier de Maistre, definito «il più grande arpista del mondo» dal direttore artistico della Gog Pietro Borgonovo.

Ai 26 concerti della stagione, tra debutti, giovanissimi e artisti internazionali, la Gog unisce progetti che si avvicinano sempre di più alle scuole e a un nuovo pubblico. «Siamo in una fase di trasformazione - afferma Nicola Costa, presidente della Gog -, e questo per adeguarci alle linee politiche nazionali che sono emerse con i nuovi criteri ministeriali di assegnazione dei contributi. Visto che viene premiata la quantità, siamo passati da 45 concerti totali a 90. Ma l'offerta resta qualitativamente ottima: stiamo coinvolgendo molti soggetti ed enti della città, cercando di fare sempre più rete».

Alla stagione tradizionale al Carlo Felice, infatti, ci sono i concerti al Teatro Sociale di Camogli, le lezioni di docenti e studenti del Conservatorio Paganini nei licei con esibizioni finali a Palazzo Spinola (si parte giovedì 14 settembre con contrabbasso e violoncello), attività teatrali e laboratori che uniscono prosa e musica,  il nuovo progetto con Palazzo Ducale che ha l'intento di far conoscere la musica in versione scritta. «Questi progetti sono molto importanti per noi - conclude Costa - L'obiettivo è non fermarci all'attività standard, ma cercare raggiungere un pubblico sempre più ampio ed esibirci in ambienti nuovi».

Concerti Teatro Carlo Felice

«Questa è la stagione dei debutti - dice il Maestro Borgonovo - Al fianco dei giovani, però, si esibiscono artisti di grande personalità come i pianisti Yefim Bronfman e Daniil Trifonov, oltre all'arpista Xavier de Maistre. E poi gli interessantissimi concerti di Conrad Tao, pianista virtuoso e improvvisatore, e del neanche sedicenne Alexander Malofeev, che è richiesto un po' dappertutto. In programma, tra gli altri, i sei principali Trii di Beethoven per pianoforte, violino e violoncello, i due quintetti di Schubert, il canto di Mozart, fino alla musica barocca francese».

Ecco il programma completo dei concerti della Gog al Teatro Carlo Felice:

  • Lunedì 16 ottobre, ore 21: Zürcher Kammerorchester in concerto con Willi Zimmermann primo violino concertatore e Xavier de Maistre arpa. Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Serenata in sol maggiore K 525; Georg Friedrich Händel, Concerto in si bemolle maggiore per arpa e orchestra HWV 294 ; Wolfgang Amadeus Mozart, Concerto per arpa e orchestra in fa maggiore KV 459 (trascrizione dal pianoforte); Franz Joseph Haydn, Sinfonia in si bemolle maggiore Hob. I:85 La Reine.
  • Lunedì 23 ottobre, ore 21: Atos Trio in concerto con Annette von Hehn violino; Stefan Heinemeyer violoncello e Thomas Hoppe pianoforte. Musiche di Ludwig van Beethoven, Trio in mi bemolle maggiore op. 1 n. 1; Trio in do minore op. 1 n. 3; Trio in si bemolle maggiore op. 97 Arciduca.
  • Lunedì 6 novembre, ore 21: Mnozil Brass in concerto con Thomas Gansch tromba; Robert Rother tromba; Roman Rindberger tromba; Leonhard Paul trombone; Gerhard Füssl trombone; Zoltan Kiss trombone; Wilfried Brandstötter tuba; Cirque.
  • Lunedì 13 novembre, ore 21: Alexander Malofeev in concerto al pianoforte. Musiche di Fryderyk Chopin, Sonata in si bemolle minore op. 35; Sergej Sergeevič Prokof’ev, Sonata n. 7 in si bemolle maggiore op. 83; Maurice Ravel, Gaspard de la nuit; Sergej Vasilevic Rachmaninov, Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36.
  • Lunedì 20 novembre, ore 21: Notos Quartet in concerto con Sindri Lederer violino; Andrea Burger viola; Philip Graham violoncello; Antonia Köster pianoforte; e Dominik Wagner contrabbasso. Musiche di Johannes Brahms, Quartetto per pianoforte in sol minore op. 25; Franz Schubert, Quintetto per pianoforte e archi in la maggiore D 667 Die Forelle.
  • Lunedì 27 novembre, ore 21: Camerata Bern in concerto con Julian Steckel violoncello. Musiche di Luigi Boccherini, Sinfonia in la maggiore op. 21 n. 6; Franz Joseph Haydn, Concerto in re maggiore per violoncello e orchestra Hob. VIIb: 2; Wolfgang Amadeus Mozart, Divertimento in re maggiore K 334.
  • Lunedì 4 dicembre, ore 21: Uto Ughi violino e Bruno Canino pianoforte. Musiche di Giuseppe Tartini, Sonata in sol minore Il trillo del diavolo; Ludwig van Beethoven, Sonata in sol maggiore op. 30 n. 3; Johannes Brahms, Terza Sonata in re minore op. 108; Camille Saint-Saëns, Havanaise op. 83; Pablo Martín Melitón de Sarasate, Zingaresca op. 20.
  • Lunedì 11 dicembre, ore 21: Ukrainian Radio Symphony Orchestra in concerto con Vladimir Sheiko direttore, Giuseppe Albanese pianoforte. Musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij, Concerto n. 1 in si bemolle minore op. 23, Sinfonia n. 4 in fa minore op. 36.
  • Lunedì 18 dicembre, ore 21: Quartetto di Cremona in concerto con Cristano Gualco violino; Paolo Andreoli violino; Simone Gramaglia viola; Giovanni Scaglione violoncello; insieme a Jamie Walton al violoncello. Musiche di Anton Webern, Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6; Wolfgang Amadeus Mozart, Quartetto in re maggiore K 499 Hoffmeister; Franz Schubert, Quintetto per archi in do maggiore D 956.
  • Lunedì 15 gennaio, ore 21: Steven Isserlis violoncello e Olli Mustonen pianoforte. Musiche di Dmitrij Dmitrievič Šostakovič, Sonata in re minore op. 40; Dmitrij Borisovič Kabalevskij, Sonata in si bemolle maggiore op. 71; Sergej Sergeevič Prokof’ev, Ballade in do minore op. 15; Olli Mustonen, Sonata per violoncello e pianoforte; Robert Schumann, Fünf Stücke im Volkston op. 102.
  • Lunedì 22 gennaio, ore 21: Trio di Parma in concerto con Ivan Rabaglia violino, Enrico Bronzi violoncello, Alberto Miodini pianoforte. Musiche di Ludwig van Beethoven, Trio per archi e pianoforte in sol maggiore op. 1 n. 2, Trio per archi e pianoforte in re maggiore op. 70 n. 1 Spettri, Trio per archi e pianoforte in mi bemolle maggiore op. 70 n. 2.
  • Lunedì 29 gennaio, ore 21: Paola Biondi & Debora Brunialti pianoforte a quattro mani, e Guido Barbieri voce recitante. Concerto dedicato agli 80 anni di Azio Corghi. Musiche di  Maurice Ravel, Rhapsodie Espagnole, Ma Mère l’oye. Testo di Guido Barbieri, Azio Corghi/Carla Magnan e Carla Rebora…un nouveau petit train de plaisir; testo di Quirino Principe- Concerto in collaborazione con l’Associazione Pasquale Anfossi.
  • Lunedì 5 febbraio, ore 21: The King’s Singers in concerto con Patrick Dunachie controtenore; Tim Wayne-Wright controtenore; Julian Gregory tenore; Christopher Bruerton baritono; Christopher Gabbitas baritono; Jonathan Howard basso, Gold.
  • Lunedì 19 febbraio, ore 21: Lithuanian Chamber Orchestra in concerto con Sergej Krylov violino solista e direttore. Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Concerto in sol maggiore per violino e orchestra K 216, Concerto in re maggiore per violino e orchestra K 218, Concerto in la maggiore per violino e orchestra K 219.
  • Lunedì 26 febbraio, ore 21: Alexei Volodin in concerto al pianoforte. Musiche di Robert Schumann - Franz Liszt, Widmung; Robert Schumann, Kreisleriana op. 16; Fryderyk Chopin, Ballata n.2 in fa maggiore op. 38; Franz Liszt, Sonata in si minore. Posto unico 25 euro.
  • Lunedì 5 marzo, ore 21: Malin Hartelius soprano e Eduard Kutrowatz pianoforte. Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Sonata per pianoforte in do maggiore KV 545, An Chloe Lied in mi bemolle maggiore K 524, Der Zauberer Lied in sol minore K 472, Als Louise die Briefe ihres ungetreuen Liebhabers verbrannte, Lied in do minore K 520, Abendempfindung an Laura Lied in fa maggiore K 523, Misera, dove son! Ah, non son’io che parlo, Recitativo e Aria in mi bemolle maggiore K 369 da La clemenza di Tito: Deh se piacer mi vuoi, Ecco il punto... Non più di fiori, Fantasia in re minore per pianoforte KV 397 da Le nozze di Figaro: Porgi amor, E Susanna non vien. Posto unico 25 euro.
  • Lunedì 19 marzo, ore 21: Montrose Trio in concerto con Martin Beaver violin, Clive Greensmith violoncello, Jon Kimura Parker pianoforte. Musiche di Franz Joseph Haydn, Trio in mi maggiore Hob. XV:28; Dmitrij Dmitrievič Šostakovič, Trio in mi minore op. 67; Felix Mendelssohn-Bartholdy, Trio in re minore op. 49.
  • Lunedì 26 marzo, ore 21: Yefim Bronfman in concerto al pianoforte. Musiche di Robert Schumann, Arabesque op. 18, Humoreske op. 20; Claude Debussy, Suite Bergamasque; Igor’ Fëdorovič Stravinskij, Trois mouvements de Petrouchka.
  • Lunedì 23 aprile, ore 21: Royal Philharmonic Orchestra in concerto, Pinchas Zukerman violino e direttore. Musiche di Jean Sibelius, The Swan of Tuonela da Lemminkäinen op. 22 n. 3; Max Bruch, Concerto n. 1 per violino in sol minore op. 26; Edward Elgar, Sospiri op. 70, Enigma Variations op. 36.
  • Lunedì 7 maggio, ore 21: Conrad Tao in concerto al pianoforte. Musiche di Felipe Lara, Injust Intonations; Wolfgang Amadeus Mozart, Preludio e Fuga in do maggiore K 394; Pierre Boulez, Une page d’éphéméride; Wolfgang Amadeus Mozart, Sonata in la maggiore K 331; Philip Glass, Etude n. 16; Franz Liszt, Sonata in si minore.
  • Lunedì 14 maggio, ore 21: Les Talens Lyriques in concerto con Christophe Rousset al clavicembalo e direzione. Musiche di François Couperin, Apothéose de Corelli, Sonata a tre in si bemolle maggiore La Steinkerque, Apothéose de Lully.
  • Mercoledì 23 maggio, ore 21: Daniil Trifonov in concerto al pianoforte. Musiche di Federico Mompou, variazioni su un tema di Chopin; Sergej Vasilevic Rachmaninov, variazioni su un tema di Chopin op. 22: Fryderyk Chopin, 2 Mazurche, Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35.
  • Lunedì 28 maggio, ore 21: Cuarteto Latinoamericano in concerto con Saul Bitrán violino, Aron Bitrán violino, Javier Montiel viola, Alvaro Bitrán violoncello. Musiche di Daniel Strong Godfrey, String Quartet n. 2; Leo Brouwer, String Quartet n. 3; Johannes Brahms, Quartetto per archi in la minore op. 51 n. 2.

Teatro Sociale di Camogli

Continua la collaborazione tra Gog e Teatro Sociale di Camogli, che rappresenta ormai un punto fermo della Stagione. Si parte con Ton Koopman, olandese e diventato uno di casa della Gog. Il suo, insieme orchestra barocca di Amsterdam, sarà un concerto incentrato su Bach e Vivaldi.

In programma tre concerti:

  • Giovedì 19 ottobre, ore 20.30: Soloists of the Amsterdam Baroque Orchestra con Ton Koopman direttore e clavicembalo; Tini Mathot, Patrizia Marisaldi, Edoardo Valorz clavicembalo. Musiche di Johann Sebastian Bach, Concerto per 3 clavicembali in do maggiore BWV 1064, Concerto per 2 clavicembali in do minore BWV 1060, Concerto for 3 clavicembali in do minore BWV 1063; Antonio Vivaldi/Ton Koopman, concerto per 4 clavicembali in re maggiore RV 549, concerto per 4 clavicembali in fa maggiore RV 567; Antonio Vivaldi/Johann Sebastian Bach, Concerto per 4 clavicembali in la minore BWV 1065. Biglietto: intero 25 euro; ridotto 20 euro.
  • Domenica 12 novembre, ore 20.30: Gennaro Cardaropoli violino e Alberto Ferro pianoforte. Musiche di Ludwig van Beethoven, Sonata per violino e pianoforte in la maggiore op. 47 a Kreutzer, Niccolò Paganini/Gennaro Cardaropoli, Introduzione e variazioni in sol maggiore per violino solo sul tema Nel cor più non mi sento dalla Molinara di Paisiello; Igor Stravinsky, Suite italienne n. 2; trascrizione per violino e pianoforte dal Pulcinella; Camille Saint-Saëns, Introduction et Rondò capriccioso in la minore per violino e orchestra op. 28. Biglietti intero 20 euro, ridotto 15 euro.
  • Sabato 9 dicembre, ore 20.30: Massimiliano Damerini pianoforte. Musiche di Muzio Clementi, Sonata in fa minore op. 13 n. 6, Ludwig van Beethoven, Sonata in fa minore op. 57 Appassionata; Franz Liszt, Sonata in si minore. Biglietti intero 20 euro, ridotto 15 euro.

Concerti alla Galleria Nazionale di Palazzo Spinola

Antico e Moderno è un ciclo di quattro concerti cameristici, con un confronto tra opere dell’epoca antica, classica, moderna e contemporanea precedute da una breve presentazione delle caratteristiche tecniche e di repertorio degli strumenti coinvolti nei singoli programmi. I musicisti, dopo esser stati nelle scuole, danno vita a concerti in duetto o più articolati, per completare il progetto. Ingresso con biglietto del Museo 3 Euro, ecco i concerti:

  • Giovedì 14 settembre ore 17.30: Elio Veniali contrabbasso e Giulio Glavina violoncello. Musica di Henry Eccles, Johann Sebastian Sebastian Bach,Jean Baptiste Barrière, Giovanni Battista Viotti, Gioachino Rossini, Bruno Bettinelli, Luciano Berio.
  • Mercoledì 20 settembre ore 17.30: Giuseppe Francese viola. Musica di Johann Sebastian Bach, Max Reger, Paul Hindemith, Igor Stravinskij.
  • Mercoledì 4 ottobre ore 17.30: Corrado Orlando clarinetto; Danilo Zauli clarinetto classico. Musica di Anton Stadler, Gaetano Donizetti, Igor Stravinsky, Olivier Messiaen, Heinrich Sutermeister, Edison Denisov, Raffaele Bellafronte, Matteo Segafreddo.
  • Mercoledì 11 ottobre ore 17.30: Luigi Tedone fagotto e fagotto barocco; Michela Bozzano fagotto; Davide Maia fagotto e fagotto barocco; Alessio Pisani fagotto e controfagotto. Musica di Georg Philipp Telemann, Joseph Bodin de Boismortier,Wolfgang Amadeus Mozart, Bruno Bettinelli, Sergej Prokof’ev, Geoffrey Hartley.

Progetto di Palazzo Ducale: Suono Spazio Inclusione

Prosegue anche la collaborazione con Palazzo Ducale, con un progetto che poggia su tre elementi chiave: suono, spazio e inclusione. Si vuole proporre a diversi pubblici un'ipotesi di alfabetizzazione della musica, con un'intuizione del grande compositore John Cage. Ad accompagnare il pubblico in un concerto dialogante provvedono gli esecutori e un musicista o un musicologo accompagnati dal direttore artistico della Giovine Orchestra Genovese.

Il progetto prevede presenza di uno speciale supporto video: su uno schermo è visibile la partitura ingrandita della composizione in ascolto. Vengono date semplici indicazioni sulla lettura del segno musicale, dapprima attraverso l’osservazione delle linee melodiche e della loro curvatura, così da intuire il movimento delle altezze dei suoni e i loro cambiamenti verso l’acuto o il grave, in seguito illustrando progressivamente il significato delle distanze delle note e lo scorrere del tempo, infine fornendo nozioni sulla metrica e la dinamica scritta. Ecco gli eventi in programma, a ingresso è libero:

  • Domenica 1 ottobre ore 11.30, Palazzo Ducale sala camino: Giulio Plotino violino. Musica di Sylvano Bussotti, Johann Sebastian Bach, Niccolò Paganini, Eugène Ysaÿe, Luciano Berio.
  • Martedì 3 ottobre ore 18, Palazzo Ducale sala camino: Quartetto Mirus. Musica di Ludwig van Beethoven, Béla Bartók, Anton Webern.
  • Martedì 7 novembre ore 18, Palazzo Ducale sala camino: Marco Rogliano violino e Massimiliano Faraci clavicembalo. Musica di Heinrich Ignaz Franz von Biber, Bruno Maderna, Adriano Guarnieri, Luciano Berio.
  • Venerdì 17 novembre ore 18, Palazzo Ducale sala camino: Ruggero Laganà clavicembalo. Musica di Domenico Scarlatti, Carlo Galante, Ruggero Laganà, Franco Donatoni.
  • Sabato 25 novembre ore 18, Palazzo Ducale sala camino: Ruggero Laganà clavicembalo e fortepiano. Musica di Carl Philipp Emanuel Bach, György Ligeti, Ivan Fedele.
  • Domenica 26 novembre ore 11.30, Palazzo Ducale sala camino: Filippo Gorini pianoforte. Musica di Johann Sebastian Bach, Karlheinz Stockhausen, Ludwig van Beethoven.

Potrebbe interessarti anche: , Giornata Internazionale del Jazz 2018 a Genova: concerti, mostre ed eventi in città , Gipsy Trojka, il jazz manouche del trio genovese in Trojkadero , Premio Paganini 2018: vince il giovane Kevin Zhu. I primi sei , Caparezza in concerto a Genova per il Goa Boa 2018: data e biglietti , Ultimo appuntamento al Melià Art Lounge con Dado Moroni e The Italian Trio

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Il Tuttofare Di Valerio Attanasio Commedia Italia, 2018 Una vicenda tutta italiana quella di Antonio Bonocore, praticante in legge, che sogna un contratto nel prestigioso studio del suo mentore, il principe del foro Salvatore “Toti” Bellastella: fine giurista, è il non plus ultra tra gli... Guarda la scheda del film