Teatro Genova - Giovedì 16 marzo 2017

Fa'afafine a Genova: il terzo sesso. Spettacolo gratuito alla Tosse

di Hira Grossi
Video di Hira Grossi
© www.facebook.com/CoordinamentoLiguriaRainbow/photos

Fa'afafine, nelle Isole Samoa, significa letteralmente nei panni di una donna, inteso come né maschio, né femmina, ma terzo genere creativo meritevole di grandissimo rispetto sociale.

Fa’afafine – Mi chiamo Alex e sono un dinosauro è lo spettacolo teatrale che racconta di un bambino che non si sente né maschio né femmina. Scritto e diretto da Giuliano Scarpinato e interpretato da Michele Degirolamo, lo spettacolo ha vinto numerosi premi e ha ricevuto il patrocinio ufficiale di Amnesty International - Italia.

Ha però suscitato anche molte polemiche da parte di più fronti contrari al tema, affinché lo spettacolo venga censurato. Anche se non è stato visto. Basta il principio.

A Genova alza la testa lo spazio dei Giardini Luzzati, divenuto per un giorno piazza dei Diritti, con il Teatro della Tosse insieme ai teatri, ai festival e alle associazioni genovesi, promuove una replica gratuita e davvero aperta a tutti. Perché Alex, il protagonista, vorrebbe essere fa’afafine che, in bambinese, vuol dire non subire l’imposizione di una scelta su se stesso/a ma, semplicemente, essere ciò che sente a prescindere dalle etichette e dalle porte dei bagni. Almeno fino a quando non vi sarà una terza porta, quella destinata ai dinosauri.

Lo spettacolo, indicato per i bimbi dagli 8 anni in su, ha raccolto grandissimo entusiasmo proprio dai suoi utenti finali, i ragazzi. Un’occasione per creare un senso critico e di accoglienza verso l’altro.

Video