Food Genova - Venerdì 3 febbraio 2017

Carnevale: ricetta bugie, fritte o al forno

di FeB
© Błażej Pieczyński/Flickr.com

Bugie da gustare sono in arrivo per Carnevale. Siete pancini golosi? probabilmente avrete già capito di cosa stiamo parlando. Se Natale nella città della Lanterna fa rima con la ricetta del pandolce genovese, a Carnevale non possono mancare i tradizionali dolci del periodo.

La specialità, che si pensa abbia origini antichissime, non smette di incantare i palati di tutta Italia dove è conosciuta con nomi diversi. Frappe, chiacchiere, fiocchetti e non solo: non si contano le denominazione con cui questo dolce, arrivato anche oltre i confini nazionali, viene chiamato.

A Genova porterete in tavola un bel piatto di böxie, il termine che in lingua genovese viene usato per dire bugie. Ma come preparare le bugie di Carnevale? Ecco la ricetta per festeggiare anche a tavola.

Ingredienti

500 gr di farina
2/3 cucchiaini di lievito in polvere per dolci
50 gr di burro
2 tuorli e 1 uovo intero
2/3 cucchiai di zucchero
vino bianco q.b.
1 pizzico di sale
scorza di limone grattugiata

Siete pronti per iniziare? Ponete su una spianatoia la farina, creando un avvallamento nel centro. Aggiungete le uova e cominciate piano piano a incorporarle. Unite anche il burro, precedentemente ammorbidito, lo zucchero e un pizzico di sale. Iniziando a legare gli ingredienti, amalgamate anche un po' di vino bianco, la scorza di limone grattugiata e il lievito. Impastate fino ad ottenere una palla dalla consistenza soda, ma elastica. Qualora il composto, mentre lo state lavorando, risultasse troppo duro potete aggiungere del latte tiepido.

Una volta ottenuta la palla, infarinate la spianatoia, in modo che l'impasto non si attacchi, e con un mattarello tirate la sfoglia. Con la ruota dentellata (quella, per intenderci, che si usa per i ravioli) tagliatela, a strisce o a rombi, secondo il vostro gusto, avendo cura di fare un taglietto anche al centro della forma.

Ora siete pronti per friggerle. Mettete sul fuoco una padella piena d'olio. Quando sarà ben caldo, immergete le bugie, una alla volta, facendo attenzione di girarle di tanto in tanto. Le böxie devono assumere una bella colorazione dorata senza, ovviamente, bruciarsi troppo. A questo punto tiratele su e disponetele su un piatto ricoperto di carta assorbente.

Chi preferisce cuocerle in forno, non dovrà far altro che sistemarle su una teglia - imburrata o coperta da carta da forno - e infornarle a 170/180 gradi. Abbiate cura di posizionarle un po' distanti fra loro in modo che, una volta al caldo, gonfiandosi non si uniscano insieme. Ricordate che ogni forno ha le sue peculiarità che possono influire sui tempi di cottura. Anche in questo caso, le bugie saranno pronte quando avranno raggiunto la doratura.

Per servire, in entrambi i casi, spolverate di zucchero a velo o in grani.

Se una tira l'altra non preoccupatevi: vi potrete sempre concedere qualche bugia sul numero di chiacchiere mangiate. E poi... a Carnevale tutto vale ;-).