Cultura Genova Lunedì 28 novembre 2016

Dinosauri: dal Tirannosauro ai Fossili, la mostra a Genova

Dinosauri al Museo di Storia Naturale Giacomo Doria
© Rosangela Urso

Genova - Denti aguzzi, bocche enormi da guardare da vicino, fossili incastonati nella pietra. Da venerdì 25 novembre, fino a domenica 25 giugno (prorogata fino a domenica 3 settembre) il Museo di Storia Naturale Giacomo Doria propone ai suoi visitatori un viaggio indietro nel tempo fino alla preistoria. Dopo le mostre di animali vivi - rettili e ragni - è la volta dei Dinosauri: riproduzioni a grandezza naturale da toccare con mano. Una mostra che conquisterà soprattutto i più piccoli, ma che permetterà agli adulti di scoprire numerose curiosità.

Tra le sale del Museo è possibile ammirare questi animali che abitarono il cielo, la terra e i mari del nostro pianeta. C'è l'Ittosauro, simile a un delfino; il coccodrillo; l'erbivoro Armargasauro; l'Albertosauro e il più grande dei predatori, il temuto Tirannosauro.

L'emozione di questo viaggio iniza già dall'ingresso, prima di varcare la soglia: all'esterno è stato posizionato un T-Rex, creato da Ciak Museo del Cinema in occasione della prima uscita del film Jurassik Park.

All'interno, nella prima sala, abbiamo i fossili, con una serie di pannelli e vetrine che introducono al tema della fossilizzazione, e riproduzioni da toccare. È inoltre possibile vedere da vicino il Carnotauro: probabilmente l'unica riproduzione a grandezza naturale esistente al mondo di questo dinosauro carnivoro che visse circa 70 milioni di anni fa. Poteva arrivare a 9 metri di lunghezza e a 3 di altezza. Anche la riproduzione dell'Amargasauro è molto rara: si tratta di un dinosauro erbivoro, vissuto circa 115 milioni di anni fa, con una serie di spine neurali che reggevano una sorta di vela dal collo alla coda.

E poi c'è la testa del Tirannosauro ricostruita grazie alla collaborazione con uno staff di paleontologi; come la mandibola del Megalodonte, una specie estinta di squalo vissuta tra 20 e 2 milioni di anni fa: aveva denti di 17 centimetri di lunghezza e poteva raggiungere i 18 metri.

Durante le visite guidate tutti i reperti, come detto, possono essere toccati, e questo rende la mostra molto interessante anche per le persone ipovedenti.

Tutto questo in un Museo che «è il terzo più visitato della città con dati in continuo incremento grazie alla sua qualità e al suo forte dinamismo nell'offerta scientifica», dice con soddisfazione l'assessore comunale alla cultura Carla Sibilla.

Allora non resta che portare le lancette indietro nel tempo e immergersi nella vita di queste straordinarie creature.

Potrebbe interessarti anche: , I prossimi appuntamenti di aprile con PhotoFactory Art di Vico San Matteo , Le grotte artificiali di Genova: 6 meraviglie tra le ville del Cinquecento , Genova sotterranea: gli scheletri dell'Acquasola sotto il parco. Perché sono lì? , La leggenda del cagnolino di San Lorenzo: dove trovarlo sulla cattedrale? , Genova, viaggio a Villa del Principe: nuove sale, giardino e appartamenti. Le foto

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Ghost Stories Di Andy Nyman, Jeremy Dyson Drammatico 2017 Guarda la scheda del film