Cinema Genova - Venerdì 4 novembre 2016

Cineforum Genovese all'America: il programma

di C.S.
Cinema
© shutterstock

Genova - Martedì 8 novembre inizia la stagione 2016-2017 del Cineforum Genovese presso il cinema Multisala America di Genova, in via Colombo 11.

Il Cineforum Genovese è una storica istituzione culturale, nata nel febbraio 1953 all'Istituto Arecco da un'intuizione del mitico prete della Dolce vita padre Angelo Arpa.

La stagione parte con la proiezione di Un americano a Parigi, di Vincente Minnelli, del 1951, con Nina Foch, Gene Kelly, Leslie Caron, Oscar Levant. Un capolavoro del cinema, un'opera
composita che figura benissimo nell'arte del Novecento. Determinante la musica di George Gershwin, fatta apposta per far brillare le prerogative del cinema. La copia è stata restaurata a cura di Cinema, in originale con sottotitoli.

La stagione numero 65 del Cineforum Genovese si propone, essenzialmente, come un viaggio. Un tour fatto di immagini e storie, prima di tutto, ma anche un viaggio fisico, nello spazio, che si spingerà fino all'esplorazione delle cinematografie meno note di paesi lontani.

Si parte allora dall'Italia, con Bellocchio e il suo Sangue del mio sangue, proseguendo con Fuocoammare, documentario di Gianfranco Rosi sulla drammatica esperienza dei migranti a Lampedusa, il confine più simbolico d'Europa, Fiore, del giovane Claudio Giovannesi, e
ancora con Alaska, di un altro giovane, Claudio Cupellini, per offrire una visione più ampia della filmografia di casa nostra.

Ci si sposta, quindi, in Francia con Dheepan di Jacques Audiard, uno dei registi più interessanti del panorama cinematografico attuale e vincitore della Palma d'oro a Cannes 2015.

Si prosegue il viaggio nell'universo dei grandi autori contemporanei con Francofonia del russo Sokurov, già noto alle passate edizioni del Cineforum, e con Julieta e la Spagna di Almodóvar, film che segna finalmente un ritorno del regista al genere che gli è più proprio:
il melodramma.

Si passa all'Estremo Oriente, terra affascinante e dalle cinematografie tra le più innovative degli ultimi anni, con i cinesi Al di là delle montagne e Fuochi d'artificio in pieno giorno e il giapponese Little Sister, girato dal delicatissimo regista di Father and Son.

Nel passaggio in Sud America, si va in Cile e nei suoi molteplici volti: quello suggestivo e ferito del documentario Nostalgia della luce e quello duro di Pablo Larraín che, in El Club, colpisce nuovamente con il suo stile asciutto, spietato e senza compromessi.
Uno dei protagonisti, l'attore feticcio di Larraín Alfredo Castro, lo si ritroverà in un altro film sudamericano, e precisamente nel venezuelano Ti guardo, vincitore del Leone d'oro a Venezia 2015.

Quindi si torna ancora in Europa, per dare spazio al serbo Enclave, all'ungherese Il figlio di Saul e all'islandese Rams, vincitore del premio Un certain regard a Cannes 2015. Cinematografie minori per produzione, forse, ma non certo per la qualità delle opere filmiche.

Infine, quello che si è detto presentarsi come un viaggio nello spazio ha anche le caratteristiche di un viaggio nel tempo. Ancora una volta, infatti, il Cineforum Genovese non mancherà di rivolgere uno sguardo al passato e ai classici che hanno fatto grande la storia del cinema, nella loro versione restaurata. La stagione si aprirà, come detto, con Un americano a Parigi, capolavoro del musical firmato da Vincente Minnelli, e si chiuderà, in attesa dell'evento speciale, con Ascensore per il patibolo di Louis Malle, caso raro, rarissimo, in cui la grande musica incontra il cinema (la colonna sonora originale è composta da Miles Davis, a partire direttamente dalle immagini del film).

«Accanto a un ricco programma di film di sicuro interesse con al termine il dibattito con il critico - spiega il presidente del Cineforum Genovese, Paolo Filauro - la nostra associazione amplia la sua proposta con lezioni di cinema, vere e proprie full immersion in aula tenute da massimi esperti a livello nazionale con supporti audiovisivi. C'è poi un'offerta speciale per gli amanti del cinema under 30: costo dell'abbonamento per tutta la stagione: 40 Euro, e cioè meno di 2 Euro a film».

Ecco di seguito il programma completo della stagione e tutti i dettagli per partecipare alla vita del Cineforum Genovese e poter accedere a tutte le proiezioni e iniziative culturali collegate.

  • 8 Novembre
    UN AMERICANO A PARIGI

    Regia: Vincente Minnelli; con: Nina Foch, Gene Kelly, Leslie Caron,
    Oscar Levant
    Origine: USA, 1951 Durata: 105'
    Un capolavoro del cinema, un'opera composita che figura benissimo nell'arte/ /del Novecento. Determinante la musica di George Gershwin, fatta apposta/ /per far brillare le prerogative del cinema. Copia restaurata dalla Cineteca di/ /Bologna, in originale con sottotitoli.
  • 15 Novembre
    SANGUE DEL MIO SANGUE

    Regia: Marco Bellocchio; con: Roberto Herlitzka, Pier Giorgio Bellocchio, Filippo Timi, Lidiya Liberman, Fausto Russo Alesi.
    Origine: Italia, 2015; Durata: 107'
    Enigmatico, svincolato e sfuggente, un film che affronta la Storia e (ancora una volta) la biografia del suo autore attraverso una declinazione libera.
  • 22 Novembre
    FUOCOAMMARE

    Regia: Gianfranco Rosi; con: Samuele Pucillo, Mattias Cucina, Samuele Caruana, Pietro Bartolo, Giuseppe Fragapane
    Origine: Italia, 2015; Durata: 108'
    La camera inquadra vita e morte senza alcun compiacimento estetizzante ma con la consapevolezza che nessun uomo è un'isola e nessuna Isola, oggi, è come Lampedusa.
  • 29 Novembre
    DHEEPAN

    Regia: Jacques Audiard; con: Jesuthasan Antonythasan, Kalieaswari Srinivasan, Vincent Rottiers, Marc Zinga, Claudine Vinasithamby
    Origine: Francia, 2015; Durata: 115'
    Cosa succede quando il migrante, il rifugiato politico, chiunque insomma è costretto ad abbandonare la propria terra, si ritrova a dover affrontare non solo una trasformazione sul piano sociale, esteriore, “artificiosa”, ma anche più intima, nascosta, domestica, “naturalista”.
  • 6 Dicembre
    FIORE

    Regia: Claudio Giovannesi; con: Daphne Scoccia, Josciua Algeri, Valerio Mastandrea, Laura Vasiliu, Aniello Arena, Gessica Giulianelli
    Origine: Italia, 2016; Durata: 110'
    Un racconto degli ultimi, che scansa la retorica e il buonismo grazie alla forza documentaria di una regia agile e mai edulcorata.
  • 13 Dicembre
    FRANCOFONIA

    Regia: Alexandr Sokurov; con: Louis-Do de Lencquesaing, Benjamin Utzerath, Vincent Nemeth, Johanna Korthals Altes
    Origine: Francia/Germania/Olanda, 2015; Durata: 87'
    Il fine ultimo, salvaguardare l'arte e dunque noi stessi, giustifica i mezzi, dice Sokurov, la collaborazione e il collaborazionismo. Sokurov ha la forza per dirlo, e ci mette la faccia.
  • 20 Dicembre
    ENCLAVE

    Regia: Goran Radovanovic; con: Milena Jaksic, Filip Subaric, Nenad Stanojkovic, Milan Sekulic, Miograd Krivokapic.
    Origine: Serbia, 2015; Durata: 92'
    La difficoltà di essere una minoranza serba (cristiana) in Kosovo (musulmano): solo i rapporti umani e personali tra i bambini portano una luce di speranza.
  • 17 Gennaio
    AL DI LÀ DELLE MONTAGNE

    Regia: Jia Zhang-ke; con: Zhao Tao, Yi Zhang, Jing Dong Liang, Zijian Dong, Sylvia Chang
    Origine: Cina/Francia/Giappone, 2015 ; Durata: 131'
    Un film che porta a compimento la minaccia dell'assorbimento dell'individuo nelle metamorfosi capitaliste, spiegandola lungo un'asse temporale che contempla presente, passato e futuro.
  • 24 Gennaio
    NOSTALGIA DELLA LUCE

    Regia: Patricio Guzman; con: Gaspar Galaz, Lautaro Núñez, Luis Henríquez, Miguel Lawner, Victor González.
    Origine: Cile, 2010; Durata: 90'
    Una profonda riflessione sulla memoria, una potente indagine su una umanità che affonda le proprie radici non nelle viscere della terra, ma nel cielo, oltre la luce. Un film di struggente bellezza e accorata denuncia, un'originale e profonda riflessione sulla memoria.
  • 31 Gennaio
    MICROBO & GASOLINA

    Regia: Michel Gondry; con: Ange Dargent, Théophile Baquet, Diane Besnier, Audrey Tautou, Vincent Lamoureux.
    Origine: Francia, 2015; Durata: 105'
    Una boccata d'aria fresca: un manifesto gioioso sulla libertà di essere se stessi e in accordo coi propri sogni e i propri desideri.
  • 7 Febbraio
    ALASKA

    Regia: Claudio Cupellini; con: Elio Germano, Astrid Berges-Frisbey, Valerio Binasco, Elena Radonicich
    Origine: Italia, 2015; Durata: 125'
    Uno dei film italiani più liberi, caotici e apertamente romanzeschi dell'anno
  • 14 Febbraio
    FUOCHI D'ARTIFICIO IN PIENO GIORNO

    Regia: Yi Nan Diao; con: Liao Fan, Lun Mei Gwei, Xuebing Wang, Jingchun Wang, Yu Ai Lei.
    Origine: Cina, 2014; Durata: 106'
    Film elegante e coinvolgente, dove ai chiaroscuri del bianco e nero del classico noir statunitense sono state sostituite variegate sfumature di luce che illuminano le vite comuni e straordinarie dei suoi protagonisti.
  • 21 Febbraio
    ANOMALISA

    Regia: Charlie Kaufman, Duke Johnsoin; con le voci italiane di: Angelo Mazzi, Claudia Razzi, Stefano Benassi
    Origine: USA, 2015; Durata: 90'
    Un racconto universale di affetti in step-motion, una radiografia poetica, straniante e precisissima della relazione amorosa, dall'idealizzazione reciproca alla delusione del reale.
  • 7 Marzo
    JULIETA

    Regia: Pedro Almodovar; con: Emma Suarèz, Adriana Ugarte, Daniel Grao, Inma Cuesta, Dario Grandinetti.
    Origine: Spagna, 2016; Durata: 99'
    Viaggio interiore che risale il tempo, in un film secco, semplice, essenziale, che rifiuta il pastiche hollywoodiano e mette in scena la vita nuda e cruda./
  • 14 Marzo
    LITTLE SISTERS

    Regia: Hirokazu Kore-da; con: Haruka Ayase, Masami Nagasawa, Kaho, Suzu Hirose, Rio Kase
    Origine: Giappone, 2015; Durata: 124'
    Un vero gioiello di ritmo e penetrazione nell'animo umano. Un quadro da ammirare potenzialmente all'infinito che svolge il suo compito senza farlo pesare allo spettatore.
  • 21 Marzo
    RAMS - STORIA DI DUE FRATELLI E OTTO PECORE

    Regia: Grímur Hákonarson; con: Sigurður Sigurjónsson, Theódór Júlíusson, Charlotte Bøving, Jon Benonysson, Gunnar Jonsson.
    Origine: Islanda, 2015; Durata: 93'
    Una regia spartana racconta la laconica terra islandese: inquadrature e bozzetti di un mondo lontano.
  • 28 Marzo
    IL FIGLIO DI SAUL

    Regia: Làszlò Némes; con:. Géza Röhrig, Levente Molnar, Urs Rechn, Todd Charmont, Sandor Zsoter
    Origine: Ungheria, 2015; Durata: 107'
    Un grande film, che rinnova la letteratura filmografica sul tema dell'Olocausto, riportandoci lì in carne, ossa e dolore dove tutto è iniziato.
  • 4 Aprile
    FILM DAI FESTIVAL
  • 11 Aprile
    EL CLUB

    Regia: Pablo Larrain; con: Roberto Farías , Antonia Zegers, Alfredo Castro, Alejandro Goic, Alejandro Sieveking
    Origine: Cile, 2015: Durata: 98'
    Riemerge il rimosso di un Paese che non trova pace, unità, riconciliazione./ /Senza pretesa di essere espressione esaustiva della verità storica, il/ /film apre un confronto duro, scomodo e crudele a partire dall'ambigua/ /garanzia di impunità per preti (e militari).
  • 2 Maggio
    TI GUARDO
    Regia: Lorenzo Vigas; con: Alfredo Castro, Luis Silva, Jericó Montilla, Catherina Cardozo, Marcos Moreno, Jorge Luis Bosque.
    Origine:Venezuela/Messico, 2015; Durata: 93'
    I percorsi imprevedibili del sentimento amoroso, spesso scatenato non dal desiderio di una vita tranquilla e normale ma dalla volontà di cancellare un distacco e una privazione umana che hanno lasciato un segno indelebile.
  • 9 Maggio
    ASCENSORE PER IL PATIBOLO

    Regia: Louis Malle; con: Jeanne Moreau, Maurice Ronet, Georges Poujouly, Yori Bertin, Jean Wall.
    Origine: Francia, 1958: Durata: 90'
    Il film che vide l'esordio alla regia di Louis Malle: un polar rielaborato attraverso la sensibilità della nascente nouvelle vague, con protagonista una straordinaria Jeanne Moreau, il primo e unico film che ha potuto contare sulla colonna sonora originale di un genio della musica del Novecento come il jazzista Miles Davis. Film restaurato dalla Cineteca di Bologna, in originale con sottotitoli.
  • 16 Maggio
    PER CHIUDERE: FILM DEI SOCI
  • 23 Maggio
    EVENTO SPECIALE FUORI PROGRAMMA
    (riservato ai Soci sino ad esaurimento dei posti disponibili.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Fortunata Di Sergio Castellitto Drammatico Italia, 2017 Una giovane madre con un matrimonio fallito alle spalle, quotidianamente combatte per conquistare il suo sogno: aprire un negozio di parrucchiera sfidando il suo destino, nel tentativo di emanciparsi e conquistare la sua indipendenza e il diritto alla... Guarda la scheda del film