Concerti Genova Venerdì 21 ottobre 2016

Ex-Otago: esce Marassi, il nuovo album

Gli Ex-Otago a Marassi
© Carlotta Coppo Photography (facebook.com/exotago/photos)

Venerdì 21 ottobre, ore 18, gli Ex-Otago presentano il loro nuovo album, Marassi, presso la libreria Feltrinelli di Genova (via Ceccardi).
Sempre venerdì 21 ottobre, dalle ore 20, la band si sposta a Villa Croce con una serata a base di dj-set, ospiti, food&beverage.

Marassi Tour Instore: gli appuntamenti in giro per l'Italia

  • MILANO
    24 ottobre,ore 18.30, La Feltrinelli, piazza Piemonte
  • TORINO
    25 ottobre,ore 18.30, La Feltrinelli,Stazione Porta Nuova
  • BOLOGNA
    26 ottobre, ore 18, La Feltrinelli, Piazza Ravegnana
  • ROMA
    27 ottobre, ore 18, Discoteca Laziale

Genova - Quando uno fa il giro del mondo, tocca la punta più a Nord, poi lo gira e rigira, si innamora di posti e di esperienze lontane poi, però, a casa deve tornare. Ecco il sunto di una chiacchierata «veloce perché abbiamo un tour da preparare» con Maurizio Carucci, leader storico e fondatore degli Ex Otago, band prima elettronica dalla facile svolta acustica e poi di nuovo indie pop elettronico, fiore all’occhiello genovese della musica nazionalpopolare.

Marassi, il nome del disco in uscita, così come della location scelta per l’incontro, è cornice e simbolo dell’album e del momento storico che la band sta vivendo: un desiderio, tra abbandoni di membri e generi, di tornare alle origini che hanno creato, di fatto, l’album.

Marassi è un pop del 2016 ricco di suoni, contenuti e stile, ma molto più diretto. Marassi, insomma. Infatti, dopo la parentesi teatrale world acustica, figlia dell’esperienza nord europea, si torna a ballare, ricordando gli anni ’80, i suoni di un certo tipo così anticipati da Cinghiali incazzati, il primo singolo di una simil cronaca urbana che più contemporanea non si può, seguito dal recente (e romantico, nda) Quando sono con te, dove tutti i protagonisti si baciano, ovviamente, a Marassi.

«Perché tranne che per chi ci vive, per lo stadio e qualche carcerato, Marassi non ha un senso se non urbano: per cui basta far baciare i ragazzi in giro, sulle panchine, e vedi che subito diventa qualcosa di bello, di diverso: è questione di chimica. Basta metterci l’amore e torna la vita», sottolinea Carucci dietro agli occhiali da sole che mascherano la stanchezza e l’orgoglio per il nuovo nato in casa Ex-Otago. Perché per un tour da preparare c’è un tour parallelo fatto di presentazioni e incontri, interviste e interminabili effetti collaterali da musica che fanno parte del gioco, pur essendone lontani mille miglia: si parte dalla Feltrinelli di Genova venerdì 21 ottobre, il big Ex-Otago day di uscita negli stores, per poi spostarsi in tutta Italia e ricominciare da Roma il 17 novembre per l’inizio del tour ufficiale.

«Per un cerchio che si chiude, si parte da Genova e si torna a Genova?», chiedo. «Non si può dire, perché c’è una sorpresa in ballo. A noi in realtà piacerebbe suonare proprio a Marassi». I tre concetti su cui si basa l'album, secondo chi l’ha scritto, sono: «Non è un disco innovativo; chi ricerca e scopre alla fine è sempre un po’ solo. Marassi è casa e come tale è da balera, da circolo, è un album conviviale. Marassi è urbano: richiede tastiere, elettronica e suoni. E persone che ballino durissimo (e qui si torna alla balera). Marassi dice qualcosa: da dove viene e dove vuole andare, lasciando, nel tragitto, un segno».

Poi Maurizio saluta veloce, scivola via tra le strade di Marassi - il quartiere -, come se il letargo preparatorio lo spingesse a fuggire di nuovo nella tana musicale (Casa Otago, dove tutto ebbe inizio), per prepararsi a modo al mondo. Tornando sui miei passi pensavo che, in effetti, portare un cuore pulsante come Marassi in giro per il mondo è una bella idea: per levare quella fangosa idea di primo quartiere decentrato, dove si abita e basta e la gente va a divertirsi altrove. Chi ha orecchie per intendere, intenda: Marassi, inteso come si vuole, è veramente Pop. Niente di innovativo, solo autenticità. Nel senso più bello, vitale, diretto e intimo che si possa pensare.

Potrebbe interessarti anche: , Mojotic 2018 a Sestri Levante: programma e biglietti, da Cosmo ai Gogol Bordello , Torna La Voce e il Tempo: il 26 giugno a palazzo Tursi il primo appuntamento , Sea Stories, al Porto Antico si racconta il mare tra musica e spettacoli: programma , Coez in concerto a Genova per il Goa Boa 2018: biglietti e orari , Luigi, l'album di Roberta Alloisio e Armando Corsi dedicato a Tenco

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.