Attualità Genova - Venerdì 22 luglio 2016

Giardini Luzzati: ecco la nuova gestione

Giardini Luzzati

Genova - Quattro anni dopo l'avvio di un progetto di riqualificazione di una piazza cruciale per il centro storico di Genova, giovedì 21 luglio 2016 il Comune di Genova ufficializza l'affido della gestione dei Giardini Luzzati a Giardini Luzzati Nuova Associazione: un raggruppamento che conta oltre 30 associazioni e soggetti qualificati, tra cui la capofila, Il Ce.Sto, il Teatro della Tosse, la Cooperativa Archeologia, le scuole Garaventa-Don Gallo e Bagliano e molti altri.

La nuova concessione, per i prossimi tre anni, va a premiare un progetto - giudicato il migliore in seguito a un bando del Comune di Genova - che prevede una moltitudine di attività, tra cui servizi sociali, culturali, sportivi e commerciali all’interno dell'area pubblica compresa tra piazza Mauro Rostagno, il campetto sportivo e il parco archeologico.

«Allarghiamo la nostra gestione - spiega Marco Montoli, capofila del raggruppamento vincitore - al campetto di calcio e all'area archeologica, che verrà aperta al pubblico già durante la festa che abbiamo organizzato per venerdì 22 e sabato 23 luglio. Si trova già tutto il programma sulla pagina Facebook dei Giardini Luzzati. Ci saranno due concerti e animazioni».

La festa si chiama Outing Luzzati e comincia venerdì 22 alle ore 18 con una caccia al tesoro e, alle 21, con il concerto dei Luke&the lion. Sabato 23, alle ore 18, attività ludiche per i più piccoli e poi il concerto dei Free shots. Nelle due giornate, le prime visite all'area archeologica con la preziosa presentazione del guru del centro storico Ferdinando Bonora.

Qual è la forza del vostro progetto? «L'idea dello spazio comune e la complessità messa in campo in una progettualità che prevede attività sociali e culturali, valorizzazione del territorio e del patrimonio storico artistico. Vogliamo che quest'area rappresenti un luogo da vivere per la cittadinanza, che sia un'attrativa turistica e si offra come uno spazio di inclusione sociale. Esattamente come l'abbiamo pensato fin dall'inizio».

Ora però mi pare ci sia una progettualità molto più ampia e anche impegnativa, no? «Per noi è un progetto in divenire, che chiederà il coivolgimento attivo e le risorse di tutti. Si tratta di un impegno molto grande, che prevede il presidio ma anche la ristrutturazione della piazza stessa. Il campetto da calcio verrà intitolato allo scrittore uruguayano Edoardo Galleano (scomparso nel 2015, ndr) - protagonista a Genova nel 2013 (all'interno di L'altra metà del libro al Ducale, ndr). Lo spazio archeologico sarà trasformato in un museo aperto e guidato da Ferdinando Bonora, per poi in autunno ospitare anche il Festival della Scienza. In collaborazione con il Teatro della Tosse i Giardini saranno teatro di 4 spettacoli importanti, con grandi ospitalità e, ancora, ci sarà un'installazione dedicata ai pescatori di Lampedusa. Senza contare che, seguendo le linee guida del nostro progetto di inclusione, lo staff si allargherà, accogliendo soggetti svantaggiati o disabili. Paolo Pietrobono guiderà una scuola di rugby e tutte le attività commerciali contribuiranno a questa visione di un polo che accolga una progettualità in continua crescita, che vede anche la collaborazione di Palazzo Ducale, dell'Università di Genova con il Laboratorio di Sociologia Visuale, ma anche la facoltà di Architettura».

Lasciandosi alle spalle vacue polemiche pre-bando, è indubbio riconoscere il valore portato in quest'area del centro storico negli ultimi quattro anni: con un progressivo ma tenace percorso di riappropriazione di un angolo cruciale della città dove si intersecano scuole (nido, elementare e medie), un teatro, un campetto da calcio, l'università con la sede di architettura e poco distante un altro importante polo culturale e di ricerca, Casa Paganini.

Oggi attraversare la piazza è un piacere di giorno e di notte; prima non era un granché possibile. Oggi questo è di nuovo uno spazio all'aperto, abitabile, dove convivono, come nelle migliori piazze che la nostra cultura ha saputo creare, tutte le generazioni, dove musica, eventi e intrattenimento non alterano la vivibilità dei residenti e dove la microcriminialità è sempre più arginata. E a giudicare dall'apertura e dalla visione proposta e in programma pare che si possa solo andare verso un ulteriore vivace passo avanti.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Prima di domani Di Ry Russo-Young Drammatico U.S.A., 2017 Sam ha una vita perfetta, un ragazzo stupendo e tre amiche fantastiche. Tutto sembra andare per il verso giusto finché non realizza di rivivere lo stesso giorno più volte senza riuscire ad andare avanti. Guarda la scheda del film