Attualità Genova Lunedì 10 giugno 2013

Dadoblù, quando l'educazione passa per l'arte e la cultura

Genova - Situato in una delle cornici più suggestive di Genova, la creuza che scende al borgo di Boccadasse, accanto al mare e per questo perfetto come centro estivo in città, il Dadoblù, spazio polivalente di danza, arte, musica, teatro e laboratori creativi da quasi due anni, è già un riferimento per la nostra città.

Dadoblù, il cui significato nasce da uno scioglilingua, mette l'arte al centro della propria filosofia, ma non l'arte intesa come elezione per pochi, ma come spazio di creatività e di benessere necessario sia agli adulti che ai bambini per curarsi, nutrirsi, imparare, divertirsi, giocare e conoscere.

L'idea nasce dall'incontro di Claudia Piccolo, danzaterapeuta, e delle sue due socie Carolina Sbrillo, danzeducatrice, e Filomena Tramonte, danzaterapeuta, insieme a Amedeo Schipani, scenografo, e Giorgia Matarese, grafica.

Caratteristica principale di questo spazio è che molte delle attività sono dedicate sia agli adulti che ai bambini perché, finalmente, la famiglia possa trovare uno spazio comune in cui fare qualcosa insieme, visto che ormai da anni genitori e figli passano il proprio tempo ludico in spazi separati.

Corsi di teatro, laboratori di danza con docenti qualificati, letture e passeggiate con mostre e atelier all'aperto, attività nelle scuole, sono molte le specialità di Dadoblù da poter visitare nella sezione dedicata sul sito.

Quello che trovo davvero importante è che Dadoblù cerchi di interfacciarsi anche con l'ambito scolastico: per questo da alcuni anni è diventato un punto di riferimento per gli operatori nell'ambito della formazione. Costruiamo uno spettacolo è una delle sezioni che più ha colpito la mia attenzione. Quante volte gli insegnanti nelle scuole o in altre strutture educative si trovano a dover impacchettare un piccolo spettacolo?

Dadoblù ha deciso di rivolgersi ai docenti delle scuole interessati per proporre un percorso di costruzione di uno spettacolo, per arrivare a un risultato che, partendo da zero e con zero materiale, produca un allestimento e una messa in scena.

Particolare attenzione è dedicata anche alla disabilità. Ci sono infatti opportunità di integrazione per bambini con bisogni speciali nei normali corsi di danza o arte (vista la formazione degli insegnanti), oppure proposte con obiettivi terapeutici più mirati di musicoterapia, arte-terapia e danzamovimentoterapia condotti da operatori sempre qualificati e competenti per utenze che presentano disabilità psicofisiche e sensoriali.

Al Dadoblù, forse, possiamo davvero dire che la cultura ritrovi finalmente il suo significato di paideia.

Potrebbe interessarti anche: , Amt Genova nell'estate 2018: metro di sera, linee notturne gratis e abbonamento estivo. Le novità , Al via il nuovo volo Genova-Tel Aviv: date, orari e info , Genova-Bucarest, il nuovo volo dall'estate: date, orari e prezzi dei biglietti , Genova, per il rilancio di Prè immobili a canone zero ad artigiani e commercianti , Aeroporto di Genova: più Volabus in estate, sconti famiglia e possibili voli 2019

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.