Teatro Genova - Giovedì 21 giugno 2012

Torna il teatro in San Matteo con Lunaria. Dal Gattopardo all'Odissea

© Daniela Zedda

Genova - Cresciuto nell'accogliente cornice medievale della piazza e del Chiostro di San Matteo, il Festival in una notte d'estate di Lunaria Teatro, alla sua quindicesima edizione resta ancorato alla sua straordinaria collocazione ma, raccogliendo le esperienze degli ultimi anni che hanno portato Daniela Ardini e il suo gruppo a confrontarsi con altre tipologie di eventi e attività collaterali (per questa edizione incontri condotti da Salvatore Di Meglio su Pascoli e D’Annunzio, presentazioni intorno al personaggio Tarzan), migra anche verso altri spazi, proponendo un cartellone che parte con un'anteprima il 5 e 6 luglio (la riproposta de Il gattopardo: alla ricerca dell'identità nazionale, produzione Lunaria) e prosegue fino al 14 agosto 2012.

Un'intensa programmazione con ospitalità dall'estero, dall'Italia e dalla Liguria e alcuni appuntamenti in luoghi altri (seppur familiari): il Loggiato del Palazzo Giulio Pallavicino (già 'teatro' in precedenti edizioni di iniziative pomeridiane), il sottopasso De Ferrari (anche questo già contenitore di eventi, quest'anno aperto per la mostra fotografica sui Venti Anni della compagnia), il Palazzo del Principe D’Oria a Fassolo e il Collegio degli Emiliani di Nervi, (sede della stagione invernale della compagnia) e, infine, i Bar Storici (dove verrà riproposta la collaborazione per i pomeriggi aperitivo).

Per quanto riguarda le ospitalità Lunaria conferma l'appuntamento con il teatro greco di Theodoros Terzopoulos, ormai protagonista d'eccellenza di piazza San Matteo e l'anno scorso in scena con Éremos intenso spettacolo interpretato dallo stesso Terzopoulos e da Paolo Musìo. Quest'anno al centro della scena una figura femminile per la Giocasta ultimo lavoro del drammaturgo Jannis Kontraphouris, scomparso nel 2007, interpretata da Sophia Hill e dallo stesso regista (venerdì 27 luglio ore 21 - p.zza San Matteo). Tra le attività collaterali, Terzopolous conferma anche quest'anno il suo Workshop per attori (sabato 28 luglio, ore 11-13, sottopasso De Ferrari; posti limitati, per info e iscrizioni Lunaria Teatro tel. 010 2477045).

Sempre guardando ai testi classici, Valeriano Gialli presenta Odissea, un percorso nel poema omerico in forma di recital che andrà in scena sulla terrazza affacciata sul mare del Collegio degli Emiliani di Nervi (25 luglio, ore 21), mentre il giorno prima il 24 luglio (in piazza San Matteo), lo stesso regista e attore presenta un lavoro innovativo e immaginifico Barbablù, frutto della collaborazione tra la storica compagnia torinese Teatro delle dieci e Envers Teatro. Definito come farsa, fiaba, tragedia, il lavoro è tratto dalla fiaba di Charles Perrault, ma si nutre anche di musica e delle coreografie di Michela Lucenti e Emanuele Serra, in una contaminazione che lo fa essere sia uno spettacolo di narrazione che uno spettacolo musicale, costruito tutto su canzoni dove si parla di ricchezza, bella vita, matrimonio; di soprusi, di coltellacci, gole tagliate, sangue.

Oltre a Sophia Hill, ancora un complesso personaggio femminile con Creatura di sabbia (12, 13 e 14 luglio ore 21), libera trasposizione drammaturgica dei romanzi Creatura di sabbia e Notte fatale di Tahar Ben Jelloun, protagonista Raffaella Azim, attrice veneziana, già al centro di questo spettacolo in una storica produzione Lunaria del 1998, dove una donna imprigionata nel suo doppio maschile per desiderio paterno e in risposta alle rigide convenzioni sociali trasforma la sua storia in un racconto-denuncia sulla condizione della donna nel mondo musulmano.

Come in un ideale concaternarsi di temi, tra testi nuovi e riletture, nel cartellone si ripresenta la cultura musulmana in Giulietta e Rahman a Borgio Verezzi (9, 10, 11, 13 e 14 agosto, ore 21): commedia di Vico Faggi che parafrasa uno dei più celebri testi shakespeariani, rielaborando la storia della Liguria con ironia, ma senza rinunciare all'impegno civile, per ricordare che l’identità storica è spesso frutto di diverse culture a confronto e in dialogo.

Per la sua nuova produzione, Lunaria quest'anno ha puntato l'attenzione su Tarzan, lo strano e affascinante caso dell’uomo scimmia (2, 3 e 4 agosto, ore 21 - Chiostro di San Matteo), ispirato al romanzo di E.R.Burroughs a cent’anni dalla sua pubblicazione, per riflettere sulle grandi domande legate all'identità e al proprio posto/ruolo nella società. Accanto allo spettacolo Caffè Tarzan a cura di Pino Boero, ordinario di Letteratura per l’infanzia dell’Università di Genova e Walter Fochesato, studioso di letteratura per l'infanzia e redattore della rivista Andersen che intratterranno il pubblico su questo personaggio il 30 luglio ( h. 18.30) presso il Cambi Cafè, (in vico Falamonica 9 r) e il 2 agosto (h. 18.30) al Cafè de Paris, (in vico Casana 20 r) - i posti sono limitati, quindi la prenotazione è obbligatoria (euro 3,00 segue aperitivo gentilmente offerto dai bar).

Confermato anche il ritorno del cabaret con i Diversamente Comici (giovedì 19 luglio, ore 21), con Se mi ami fammi un segno... e Ho finito le pile!, con il patrocinio di Ente Nazionale Sordi - Istituto Statale Sordi di Roma e la narrazione, attraverso il teatro-danza di Silvia Battaglio, recentemente ospite dell’Odin Theatre, della vicenda di Helen Keller in Io amo Helen (martedì 31 luglio, ore 21). Tratto da una storia vera lo spettacolo ripercorre la vicenda di una bambina sordo-cieca dall’età di 18 mesi e quindi precipitata in un mondo buio e di silenzio - in Italia arrivata attraverso il film 'Anna dei Miracoli'. Grazie alla dedizione e all’intuizione di Anne, la sua maestra, la Keller stabilirà un linguaggio con il quale entrare in contatto con il mondo e malgrado il limite fisico si laureerà in legge, terrà conferenze in 39 paesi, sosterrà la causa dei lavoratori diventando un esponente del partito socialista americano negli anni’ 30, stringendo amicizie con Charlie Chaplin e Mark Twain.

Danza e musica troveranno spazio nel cartellone grazie al lavoro di alcune compagnie genovesi e liguri: nella danza – 8 Elementi e Kinesis Danse in Senzatempo (16 luglio, ore 21); Tango: Ilusion de mi vida di Pasquale Bloise (20 luglio); Carmina Burana del Balletto di Liguria (23 luglio). Per la musica: Michela Centanaro In Viaggio con Fabrizio De Andrè (18 luglio al Collegio degli Emiliani di Nervi) e la Camerata Musicale Ligure, in Omaggio alla Liguria tra musica e parole (ancora agli Emiliani, il 1º agosto). Mentre per i più piccoli e le famiglie ci sarà il teatro dei burattini di Gino Balestrino con La Bella Addormentata nel Bosco (sabato 21 luglio, ore 21, a San Matteo).

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

The Broken Key Di Louis Nero Thriller, Fantascienza, Storico Italia, 2017 In un futuro non lontano, la libertà dell’essere umano è in pericolo. Il mondo è controllato dalla “Grande Z”: la Zimurgh Corporation. La “Legge Schuster” sull’eco-sostenibilità dei supporti regna sovrana. La carta è un bene raro. Stampare... Guarda la scheda del film